Lawrence, margaret

19 Agosto 1914

Il medico Margaret Cornelia Morgan è nata a New York City perché sua madre, Mary Elizabeth Morgan, un'insegnante, si era recata lì in cerca delle migliori cure mediche disponibili per i neri del Nord. Il padre di Margaret, Sandy Alonzo Morgan, era un ministro episcopale, e la famiglia lo seguì mentre rispondeva alle chiamate al ministro a Portsmouth, in Virginia; New Bern, Carolina del Nord; Widewater, Virginia; e Mound Bayou, Mississippi, prima di stabilirsi a Vicksburg, Mississippi, quando Margaret aveva sette anni. Certa in giovane età di voler diventare un medico, Morgan convinse i suoi genitori a permetterle di vivere con i parenti a New York City per approfittare delle migliori opportunità educative lì. Ha frequentato la Wadleigh High School for Girls a New York City ed è entrata alla Cornell University con una borsa di studio completa nel 1932. All'epoca era l'unica studentessa afroamericana che studiava lì. Bloccata dai dormitori della Cornell a causa della sua razza, si è trasferita come domestica in una famiglia bianca. Sebbene i suoi voti e gli esami di ammissione fossero più che soddisfacenti, la Cornell Medical School ha rifiutato la sua ammissione perché era nera. Si è iscritta alla Columbia University, dove ha conseguito la laurea in medicina nel 1940, e ha svolto il suo tirocinio in medicina e residenza presso l'ospedale di Harlem. Nel 1943 ha ricevuto un MS in Public Health dalla Columbia. Quell'anno si trasferì con suo marito, il sociologo Charles Radford Lawrence II, e il loro bambino a Nashville, dove divenne professore al Meharry Medical College.

Mentre era a Nashville, Lawrence diede alla luce due figlie a diciotto mesi di distanza, creò una Well-Baby Clinic a East Nashville e mantenne uno studio pediatrico privato a casa. Nel 1947, la famiglia Lawrence tornò a New York e Lawrence frequentò l'Istituto psichiatrico della Columbia University. Fu la prima tirocinante afroamericana presso la Columbia Psychoanalytic Clinic for Training and Research, dalla quale ricevette un Certificato in Psicoanalisi nel 1951. Quell'anno si trasferì con la sua famiglia a Rockland County, New York, dove organizzò la Community Mental Health Centro e aveva uno studio psichiatrico privato. Dal 1963 fino al suo pensionamento nel 1984, Lawrence prestò servizio come psichiatra infantile all'Harlem Hospital, dirigendo la sua Developmental Psychiatry Clinic e professore clinico associato di psichiatria presso il Columbia's College of Physicians and Surgeons.

Lawrence, una delle prime psichiatri donne di colore nella nazione, ha pubblicato due libri sulla psichiatria infantile, Il team di salute mentale nelle scuole (1971) e Giovani famiglie del centro cittadino (1975). Era una Julius Rosenwald Fellow (1942-1943) e un National Institute of Mental Health Fellow (1948-1950). Nel 1991 il suo lavoro pionieristico nello sviluppo della "forza dell'ego" dei bambini svantaggiati è stato riconosciuto grazie al premio Camille Cosby World of Children. Nel 1988 i successi di Lawrence furono celebrati in una premiata biografia, Balsamo in Galaad: Journey of a Healer, scritto da sua figlia, Sara Lawrence Lightfoot, professoressa di educazione all'Università di Harvard. Nel 2003 Lawrence ha ricevuto un dottorato onorario dallo Swarthmore College in Pennsylvania.

Guarda anche Psicologia e psicologi: questioni razziali; Psicologia sociale, psicologi e razza

Bibliografia

Christy, Marian. "Dr. Margaret Lawrence: Superare tutte le probabilità." Boston Globe, 23 ottobre 1991, p. 71.

Lightfoot, Sara Lawrence. Balsamo in Galaad: Journey of a Healer. Reading, Mass .: Addison-Wesley, 1988.

"Margaret Cornelia Morgan Lawrence." In Notevoli scienziati neri americani. Detroit: Gale, 1998.

sabrina fuchs (1996)

Lydia mcneill (1996)
Aggiornato dall'editore 2005