Latimer, lewis howard

4 settembre 1848
11 Dicembre ,1928

L'inventore Lewis Howard Latimer è nato a Chelsea, Massachusetts, figlio di schiavi in ​​fuga dalla Virginia. Nella sua giovinezza Latimer ha svolto una serie di lavori occasionali, inclusa la vendita di copie di William Lloyd Garrison Liberatore, spazzando nel negozio di barbiere di suo padre, appendere carta e tavoli d'attesa. Nel 1863 entrò a far parte della marina dell'Unione e lavorò come ragazzo di cabina a bordo della USS Massasoit. Servì sul fiume James in Virginia fino alla fine della guerra nel 1865.

Dopo la guerra Latimer tornò a Boston, dove nel 1871 fu assunto dagli avvocati specializzati in brevetti Crosby e Gould. Sebbene assunto come garzone di ufficio, divenne un esperto disegnatore meccanico. Provò anche a inventare e il 10 febbraio 1874 brevettò un fondo girevole per un water per vagoni ferroviari. L'inventore del telefono, Alexander Graham Bell, trattenne Crosby e Gould per gestire la sua domanda di brevetto, e Latimer aiutò a disegnare i disegni per il brevetto del 1876 di Bell.

Nel 1880 Latimer fu assunto dalla United States Electric Lighting Company dell'inventore Hiram Maxim in

Bridgeport, Connecticut. Maxim era un concorrente di Thomas A. Edison, che aveva brevettato la lampadina a incandescenza nel 1879. Nel 1881 Latimer e il suo collega Joseph V. Nichols condivisero un brevetto per una lampada elettrica. L'invenzione più importante di Latimer, brevettata nel 1882, era un filamento di carbonio che aumentava la luminosità e la longevità della lampadina. A causa dei suoi costi ridotti, il prodotto risultante ha reso l'illuminazione elettrica più accessibile. Latimer ha anche inventato un rack di chiusura per cappelli, cappotti e ombrelli nel 1896.

Dal 1880 al 1882 Latimer supervisionò la creazione di stabilimenti per la produzione dei filamenti da parte di US Electric e l'installazione di sistemi di illuminazione elettrica a New York City e Philadelphia e successivamente a Londra. Dopo il suo ritorno dalla Gran Bretagna, lavorò per aziende nell'area di New York fino a quando non entrò a far parte della Edison Electric Light Company nel 1884. (Edison Electric presto acquistò altre società per formare la General Electric). e un testimone esperto per Edison in cause per violazione di brevetti. Latimer è stato l'autore di Illuminazione elettrica a incandescenza (1896), uno dei primi libri di testo sull'illuminazione elettrica. Quando la General Electric e la Westinghouse decisero quell'anno di unire i brevetti, crearono il Board of Patent Control per monitorare le controversie sui brevetti e nominarono Latimer nel consiglio. Ha usato le sue tecniche di redazione e la conoscenza del diritto dei brevetti in questa veste fino al 1911, quando il consiglio fu sciolto. Ha poi svolto consulenza in materia di diritto dei brevetti con lo studio di New York Hammer & Schwarz.

Latimer si trasferì a Flushing, New York, alla fine del diciannovesimo secolo ed era attivo nella politica di New York City e nelle questioni relative ai diritti civili. Nel 1902 fece circolare una petizione al sindaco di New York City Seth Low, esprimendo preoccupazione per la mancanza di rappresentanza afroamericana nel consiglio scolastico. Insegnò anche inglese e disegno meccanico agli immigrati all'Henry Street Settlement nel 1906. Nel 1918 Latimer divenne un membro fondatore degli Edison Pioneers, un gruppo onorario di scienziati che aveva lavorato per i laboratori di Thomas Edison. Libretto di Latimer, Poesie d'amore e di vita, fu pubblicato privatamente dai suoi amici nel 1925 per il suo settantacinquesimo compleanno. Latimer morì a Flushing nel 1928. Il 10 maggio 1968, una scuola pubblica a Brooklyn fu intitolata in suo onore.

Guarda anche Inventori e invenzioni; Brevetti e invenzioni

Bibliografia

Brodie, James Michael. Creato uguale: le vite e le idee degli inventori neri americani. New York: William Morrow, 1993.

Fouche, Rayvon. Inventori neri nell'era della segregazione. Baltimora, Md .: Johns Hopkins University Press, 2003.

Haber, Louis. Pionieri neri della scienza e dell'invenzione. New York: Harcourt, Brace & World, 1970.

Hayden, Robert C. Otto inventori neri americani. Reading, Mass .: Addison-Wesley, 1972.

Turner, Glennette Tilley. Lewis Howard Latimer. Englewood Cliffs, NJ: Silver Burdett Press, 1991.

allison x. Miller (1996)

kevin parker (1996)
Bibliografia aggiornata