L’alamo

L'Alamo era una missione, o complesso religioso, costruito dagli spagnoli all'inizio del XVIII secolo in quella che oggi è San Antonio, Texas . Il complesso murato di quattro acri era dedicato all'educazione agricola e religiosa degli indiani della zona. All'inizio del diciannovesimo secolo, l'Alamo era stato abbandonato dalla Chiesa cattolica (vedi Cattolicesimo ) e rilevata dai soldati spagnoli. Dopo che il Messico vinse l'indipendenza dalla Spagna nel 1821, l'esercito messicano occupò il complesso.

Ribellione americana

Nel 1830, il Texas aveva la maggioranza dei residenti negli Stati Uniti, sebbene l'area appartenesse al Messico. Nel 1835, questi residenti si ribellarono contro il Messico. I ribelli di San Antonio furono in grado di ripulire la loro area dai soldati messicani e presero rapidamente il comando del complesso di Alamo. Il 23 febbraio 1836, da tremila a quattromila truppe messicane attraversarono il Rio Grande, un fiume che costeggia gli attuali Texas e Messico, sotto il comando del dittatore messicano, il generale Antonio López de Santa Anna (1794–1876). Il loro intento era riconquistare la fortificazione. Una forza di 145 texani, sotto il comando congiunto dei colonnelli William B. Travis (1809–1836) e James Bowie (1796–1836), si preparò a difendere l'Alamo.

L'assedio

Santa Anna e le sue forze si sono avvicinate alla missione di Alamo dalle mura robuste e hanno chiesto che i ribelli si arrendessero. Quando Travis rispose con un colpo di cannone, l'esercito messicano circondò il forte e iniziò un assedio di tredici giorni. I ribelli hanno inviato un messaggio al comandante in capo delle forze armate del Texas, Sam Houston (1793–1863), con una richiesta di rinforzi da parte di Travis. Il 2 marzo, trentadue uomini di Houston riuscirono a raggiungere il forte attraverso le linee messicane. Si unirono ai difensori di Alamo, un assortimento di uomini di diciotto stati diversi e di diversi paesi europei, molti dei quali erano relativamente nuovi in ​​Texas. Tra i ribelli c'era l'uomo di frontiera ed ex membro del Congresso degli Stati Uniti Davy Crockett

(1786–1836) di Tennessee , che ha guidato dodici volontari del Tennessee. Con i 32 nuovi arrivati, c'erano solo 187 uomini circa che difendevano l'Alamo contro circa 4,000 truppe messicane. Durante l'assedio, soffrirono di mancanza di sonno e rimasero a corto di munizioni, ma nessuno cercò di fuggire.

Alle quattro del mattino del 6 marzo, Santa Anna e le sue truppe hanno preso d'assalto l'Alamo da tutte le parti. I texani hanno combattuto contro ogni previsione. Le loro pistole si sono surriscaldate per i colpi pesanti, le loro munizioni erano quasi esaurite e gli uomini hanno iniziato a cadere per la stanchezza. Anche quando i messicani penetrarono nelle mura di Alamo, i difensori continuarono a combattere, picchiandoli con fucili e coltelli da disegno. L'ultimo punto preso era la chiesa, dove caddero Crockett e i suoi volontari. Alle otto di quella mattina, l'ultimo dei 187 difensori era morto e circa 1,500 delle truppe messicane furono uccise.

La caduta di Alamo ha seminato il panico in tutto il Texas. Gran parte della popolazione civile e del governo sono fuggiti verso il suolo statunitense. Nel frattempo, Sam Houston ha radunato un esercito. Sei settimane dopo, in marcia per incontrare Santa Anna, Houston pronunciò un appassionato indirizzo alle sue truppe, dicendo loro di "Ricordatevi di Alamo!" Con quel grido, sconfissero i messicani in una battaglia vicino al fiume San Jacinto, stabilendo la Repubblica indipendente del Texas.