La violenza contro le donne agisce

Elizabeth M. Schneider

La legge sulla violenza contro le donne del 1994 (VAWA) (PL 103-322, 108 Stat.1902) è stata introdotta al Congresso nel 1990 e promulgata come parte del Violent Crime Control and Law Enforcement Act del 1994 per affrontare i problemi diffusi della violenza domestica , violenza sessuale e altre forme di violenza contro le donne. VAWA è una legge globale che include misure per ridurre la frequenza della violenza contro le donne, fornire servizi alle vittime di violenza di genere e ritenere responsabili gli autori.

Caratteristiche di vawa

L'atto ha effettuato le seguenti modifiche:

  • • la creazione di una hotline nazionale contro la violenza domestica
  • • aumento dei finanziamenti per i rifugi per donne maltrattate
  • • nuove sanzioni penali per violenza domestica commessa attraverso i confini statali e violazioni interstatali degli ordini di protezione
  • • imponeva agli stati di far rispettare gli ordini di protezione emessi da altri stati
  • • aumento delle pene detentive per alcuni crimini sessuali federali, con l'obbligo di restituire gli autori alle vittime
  • • la creazione di un meccanismo che consenta alle donne immigrate maltrattate di ottenere lo status di immigrazione legale senza fare affidamento sull'assistenza di un marito cittadino violento
  • • ha fornito finanziamenti per una maggiore educazione su violenza sessuale e violenza domestica e per studi sui pregiudizi di genere nei tribunali federali
  • • la creazione di un rimedio per i diritti civili per le vittime di violenza di genere, che consentirebbe alle vittime di tale violenza di intentare azioni legali contro i responsabili per violazione dei diritti civili delle vittime - un rimedio successivamente ritenuto incostituzionale dalla Corte Suprema

I fautori dell'atto

Il supporto per VAWA proveniva da un'ampia gamma di organizzazioni e gran parte dell'organizzazione attorno a questa legislazione si è svolta a livello di base. I sostenitori della VAWA hanno affermato che la violenza contro le donne è una forma di discriminazione basata sul sesso. Poiché un clima di paura impedisce alle donne di partecipare equamente alla società, la violenza di genere ha l'effetto di trasformare donne e ragazze in cittadini di seconda classe. I sostenitori hanno sostenuto che la violenza contro le donne è un problema pervasivo che impedisce alle donne di partecipare pienamente come cittadini nelle loro case, nei luoghi di lavoro e nella società in generale. Le leggi statali e federali esistenti, hanno affermato, erano inadeguate per affrontare questo problema.

Il Congresso ha ascoltato le testimonianze di un'ampia varietà di testimoni, che hanno presentato le seguenti informazioni a sostegno della VAWA:

  • • tre donne americane su quattro saranno vittime di crimini violenti durante la loro vita
  • • ben il 50 per cento delle donne e dei bambini senzatetto fuggono dalla violenza domestica
  • • circa quattro milioni di donne vengono picchiate ogni anno dai loro mariti o partner
  • • l'incidenza dello stupro è quadruplicata rispetto al tasso di criminalità nazionale totale
  • • una persona che commette uno stupro ha solo circa 4 possibilità su 100 di essere arrestata, perseguita e giudicata colpevole di qualsiasi reato
  • • meno dell'1% delle vittime di stupro ha riscosso danni
  • • quasi un quarto di tutti gli stupratori condannati non va mai in prigione e un altro quarto ha ricevuto condanne nelle carceri locali dove la pena media è di undici mesi
  • • quasi il 50% delle vittime di stupro perde il lavoro o è costretto a smettere a causa della gravità del crimine

Dopo un'intensa attività di lobby da parte dei sostenitori, VAWA ha ottenuto un ampio sostegno bipartisan al Congresso per la maggior parte delle sue disposizioni. Il rimedio per i diritti civili creato dalla VAWA è stato di gran lunga l'elemento più controverso della legislazione. Gli oppositori hanno sostenuto che il rimedio per i diritti civili avrebbe portato dinanzi ai tribunali federali questioni tradizionalmente e più adeguatamente trattate dai tribunali statali, come le relazioni interne e altre questioni di diritto penale e familiare. I sostenitori sostenevano che le leggi statali esistenti fornissero rimedi inadeguati e inefficaci alle vittime di violenza di genere.

Impugnazione della Corte suprema e legislazione successiva

Nel 2000 la Corte Suprema ha considerato una sfida al rimedio per i diritti civili creato da VAWA in Stati Uniti contro Morrison. La Corte ha ritenuto che il Congresso non avesse il potere di emanare questa disposizione e l'ha ritenuta incostituzionale. Le altre disposizioni dell'atto non sono state modificate.

Lo stesso anno il Congresso approvò VAWA 2000, che autorizzò nuovamente le disposizioni VAWA originali e creò una serie di nuove disposizioni. Una di queste disposizioni ha reso più facile per le donne immigrate maltrattate ottenere lo status di residente permanente legale cooperando nel perseguimento dei loro aggressori. VAWA 2000 ha anche messo a disposizione fondi per sviluppare politiche e programmi di formazione per soddisfare le esigenze delle donne anziane e delle donne con disabilità.

VAWA ha rivolto molta attenzione pubblica al problema della violenza contro le donne. Come risultato di questa legislazione, è stato creato un ufficio federale per amministrare programmi di sovvenzioni VAWA, condurre studi e fornire informazioni al pubblico sulla violenza di genere.

Bibliografia

Frazee, David, et al., Eds. Violenza contro le donne, legge e contenzioso. Deerfield, NY: Clark Boardman Callaghan, 1997.

Schneider, Elizabeth M. Donne maltrattate e legislazione femminista. New Haven, CT: Yale University Press, 2002.

Schneider, Elizabeth M. e Clare Dalton. Donne maltrattate e legge. New York: Foundation Press, 2001.

Statistiche sulla violenza contro le donne

Dall'Urban Institute, un'organizzazione senza scopo di lucro per la ricerca sulla politica economica e sociale:

  • • Più della metà delle aggressioni sessuali sono commesse da partner, amici o conoscenti della vittima.
  • • Circa due milioni di donne all'anno subiscono violenze gravi da parte di partner maschi negli Stati Uniti.
  • • La violenza domestica si verifica in più del venticinque per cento dei matrimoni. Violenza grave e ripetuta si verifica in uno ogni quattordici matrimoni.
  • • Nel 1994, il XNUMX% delle donne vittime di omicidio sono state uccise dai mariti o dai fidanzati.
  • • Un quinto di tutte le visite mediche di donne e un terzo di tutte le visite di pronto soccorso da parte di donne sono dovute a percosse.