La vaghezza agisce

Atti di vaghezza. La vaghezza era un fenomeno che preoccupava particolarmente la società tardo medievale e Tudor, non solo perché spesso portava alla criminalità, ma perché "uomini senza padrone" sembravano minacciare l'intera struttura sociale. Il crollo dell'autorità dei signori del maniero ha liberato uomini e donne di muoversi, e la disoccupazione, la smobilitazione, le recinzioni e i prezzi elevati potevano combinarsi per produrre miseria e vagabondaggio. Londra, di gran lunga la città più grande del paese, ha prodotto i propri vagabondi e ne ha importati altri dalle contee vicine. Nel 1608 Thomas Dekker, il drammaturgo, scrisse che i sobborghi erano "grotte dove i mostri vengono allevati per divorare le città stesse".

Uno dei primi interventi del governo avvenne nel 1351, dopo che la peste nera aveva causato una grave carenza di manodopera. Lo statuto ha tentato non solo di controllare i salari e di far rispettare i contratti, ma ha dichiarato la punizione per le persone che fuggono da una contea all'altra. Un'altra raffica di leggi arrivò dopo la rivolta dei contadini del 1381. Un atto del 1383 autorizzava i JP ad arrestare i vagabondi e un altro atto del 1388 insisteva sul fatto che chiunque lasci la sua dimora o servizio deve portare lettere brevettate che spieghino lo scopo del suo viaggio. La legislazione Tudor in materia era frequente e feroce. Il Parlamento di Enrico VII nel 1495 stabilì che i vagabondi fossero messi nelle scorte per tre giorni e tre notti a pane e acqua. Enrico VIII migliorò questo concetto nel 1531 dichiarando che un vagabondo normodotato doveva essere "legato alla fine di un carro nudo ed essere picchiato con le fruste finché il suo corpo non fosse sanguinante", e quindi rimandato al suo luogo di nascita o ultimo impiego. Nel 1535 fu annunciato che in un secondo reato qualsiasi "valoroso mendicante o robusto vagabondo" avrebbe perso parte dell'orecchio destro e in un terzo reato sarebbe stato impiccato. Il marchio fu introdotto nel 1547 e il vagabondo doveva essere venduto come schiavo. Nel 1572 dovevano essere fustigati e avevano le orecchie annoiate e nel 1604 sarebbero stati marchiati sulla spalla con la lettera "R" per ladro. L'impiccagione per reati ripetuti non era certo una minaccia inutile: quattro vagabondi, inclusa una donna, furono impiccati nel Middlesex nel 1575/6. Anche il trasporto fu introdotto dopo il 1597, principalmente nelle nuove colonie americane. Un approccio diverso era Bridewells, dove veniva fornito il lavoro: aperti a Londra nel 1553, furono presto imitati in altre città e contee. Dopo la Restaurazione il problema del vagabondaggio diminuì, in parte perché ai poveri veniva dato aiuto nelle loro parrocchie di origine, in parte perché un'economia in espansione offriva migliori opportunità di lavoro. L'aumento della spesa per l'assistenza ai poveri portò all'inizio del XIX sec. alla riorganizzazione dell'intero sistema, ma il vagabondaggio aveva cessato di terrorizzare.

JA Cannon