La prima guerra mondiale, noi soccorsi

La prima guerra mondiale, i soccorsi statunitensi. I soccorsi in Europa da parte delle agenzie statunitensi durante la prima guerra mondiale si estesero dal 1914 al 1923, ma diverse agenzie continuarono progetti speciali dopo il 1923. Durante la guerra e nel periodo della ricostruzione, le organizzazioni per l'assistenza ai feriti, rifugiati, bambini e vedove di guerra fornirono soccorso principalmente nei paesi alleati. Con l'eccezione della Commissione per i soccorsi in Belgio (1914), il periodo dei soccorsi di massa si verificò dopo l'armistizio del novembre 1918, quando la finanza pubblica, le vendite in contanti e la benevolenza riversarono milioni di tonnellate di rifornimenti nell'Europa centrale e orientale, dove 200 milioni le persone avevano bisogno. Questo intervento americano nel Pacifico ha contribuito notevolmente alla riabilitazione dell'Europa e in particolare ha aiutato a consolidare i nuovi stati formati dai trattati di pace. La benevolenza, attraverso la sola American Relief Administration (ARA), è ammontata a 134 milioni di dollari dopo l'armistizio e le forniture totali a oltre 1 miliardo di dollari. Gli americani hanno inviato in Europa circa 6 miliardi di dollari di cibo e altre forniture durante il 1914-1923. Le sovvenzioni ei prestiti del governo degli Stati Uniti per le forniture ammontarono a 624 milioni di dollari durante l'armistizio e contribuirono con 81 milioni di dollari alla ricostruzione e alleviamento della carestia russa.

Il Congresso creò l'ARA all'inizio del 1919 per amministrare uno stanziamento di $ 100 milioni per i soccorsi europei da rimborsare parzialmente dai paesi aiutati. Herbert Hoover, amministratore alimentare degli Stati Uniti, andò in Europa nel novembre 1918 per determinare la necessità e avviare i soccorsi, e presto divenne direttore generale dei soccorsi per gli alleati sotto il Consiglio economico supremo. Ha formato e diretto l'ARA per portare avanti la parte americana del programma. Gli Stati Uniti hanno fornito l'80% delle forniture distribuite da ARA, commissioni alleate, governi stranieri e agenzie private. La Food Administration creò i macchinari per l'acquisto e il trasporto delle provviste e l'ARA formò comitati locali per la distribuzione, con il controllo finale in mano americana; l'ARA ha anche incoraggiato sia i governi che i cittadini a donare servizi. In tutto, ventuno paesi hanno ricevuto più di 4 milioni di tonnellate di forniture. L'appropriazione originaria degli Stati Uniti escludeva i paesi nemici, ma la loro condizione era così disperata che gli americani adottarono accordi finanziari speciali con loro (finanza congiunta degli alleati, prestiti statunitensi agli alleati e pagamenti in contanti da parte degli stati nemici). Dopo che gli Alleati hanno allentato il loro blocco, da febbraio a luglio 1919, rifornimenti per un valore di $ 282 milioni andarono alla Germania e $ 98 milioni all'Austria. L'ARA ha istituito l'alimentazione dei bambini, trasportato o assegnato cibo per agenzie private e ha trasmesso 6 milioni di dollari in contanti da individui o gruppi negli Stati Uniti a persone in Europa. Alla liquidazione del programma di armistizio il 30 giugno 1919, l'ARA aveva consegnato 1,728,000 tonnellate di forniture a un costo operativo inferiore all'1% del valore delle vendite e restituito 84 milioni di dollari di stanziamenti del Congresso al Tesoro degli Stati Uniti in obbligazioni governative straniere.

Successivamente, l'ARA operò come agenzia privata, sebbene amministrasse altri tre stanziamenti del Congresso: uno (1920) per la vendita di farina a credito; e due (1921-1922) per carestia e assistenza medica in Russia. Ha collaborato strettamente con altre agenzie e, nel 1920-1921, con altre otto questo Consiglio europeo di soccorso (CER) ha raccolto 29 milioni di dollari negli Stati Uniti per il soccorso dei bambini. Ha dato da mangiare a circa 8 milioni di bambini, ha iniziato a lavorare come rifugiato, ha aiutato nel controllo delle epidemie, ha fornito soccorso a gruppi speciali e ha consegnato cibo per un valore di 22 milioni di dollari acquistato in America per persone o gruppi in Europa. Nel 1921, fece un accordo con il governo sovietico per il soccorso in caso di carestia, sotto il quale lavoravano la maggior parte delle agenzie americane. Al culmine di questo soccorso (1921-1923), alimentò circa 10 milioni di russi, consegnò grandi spedizioni di semi di grano, pacchi alimentari e vendite all'ingrosso e gestì un'unità medica che inoculò 8 milioni di persone che soffrivano di epidemie e consegnò $ 3 milioni valore delle forniture della Croce Rossa a 14,000 ospedali e istituzioni russe.

All'estero, la Croce Rossa americana ha speso 56 centesimi per ogni dollaro raccolto durante il 1914-1919 e circa 200 milioni di dollari complessivamente in Europa durante il 1914-1923. Si è concentrato sui soccorsi medici, sui servizi sanitari e sul controllo delle epidemie del dopoguerra, ma si è anche impegnato nella cura dei bambini e nel lavoro per i rifugiati, ha stanziato fondi o forniture (abbigliamento e assistenza medica) ad altre agenzie e ha gestito unità in ventiquattro paesi nel 1919. Oltre al servizio in Russia durante la carestia del 1921-1923, ha lavorato in Russia e in Siberia durante il 1917-1918.

L'American Friends Service Committee (Quakers) fu formato dopo l'entrata in guerra degli Stati Uniti, sebbene i Quaccheri americani in precedenza avessero lavorato con i Quaccheri britannici nel soccorso bellico. Inviarono piccole unità ovunque il bisogno fosse maggiore e furono tra i primi a raggiungere i territori nemici. Il più grande successo degli American Friends fu l'alimentazione dei bambini in Germania nel 1919-1922, dove distribuirono aiuti per un valore di 9 milioni di dollari, con circa 6 milioni di dollari stanziati dall'ARA o dall'ERC. Gli Amici raccolsero più di 1 milione di dollari dai tedeschi americani e, ritiratisi nel 1922, fornirono altri 4 milioni di dollari per nutrire i bambini tedeschi fino al 1924. Erano attivi anche in Polonia, Austria, Serbia, Jugoslavia e Russia.

Il Jewish Joint Distribution Committee si formò nel novembre 1919 per distribuire fondi di soccorso per le società ebraiche americane e alla fine del 1926 aveva speso 69 milioni di dollari all'estero. Distribuì attraverso altre organizzazioni fino al 1920 e lavorò a stretto contatto con l'ARA fino al 1923, inviando un vasto numero di pacchi alimentari e vendite all'ingrosso in Polonia, Austria e Russia. Nel 1920, il Comitato di distribuzione ebraico iniziò il proprio lavoro medico e la ricostruzione e, nel 1921, iniziò il lavoro per i rifugiati e l'infanzia, il rimpatrio e il lavoro culturale in dodici paesi europei oltre alla Palestina, continuando gran parte di questo dopo il 1923.

Near East Relief è derivato da un comitato organizzato nel 1919 da Henry Morgenthau, ambasciatore degli Stati Uniti in Turchia, per il soccorso armeno-siriano, e ha distribuito la maggior parte dei soccorsi americani nei paesi del Vicino Oriente. L'ARA, la Croce Rossa e altri fecero grandi appezzamenti a Near East Relief, che, durante il 1919-1923, distribuì circa 28 milioni di dollari in forniture: 16 milioni di dollari da crediti governativi e il resto da benevolenza. Ha svolto attività di rifugiato e reinsediamento; assistenza all'infanzia e collocamento dei bambini, in particolare degli orfani; e continuò dopo il 1923, raccogliendo fondi dalle proprie campagne americane.

Altre organizzazioni, in particolare la Young Men's Christian Association (YMCA) e la Young Women Christian Association degli Stati Uniti, hanno dato grandi aiuti a tutti i paesi europei, spesso per gruppi speciali come studenti o l'intellighenzia. Il Consiglio Federale delle Chiese, i Cavalieri di Colombo e il National Catholic Welfare Council erano membri dell'ERC, e tre fondazioni - la Fondazione Rockefeller, il Memoriale Rockefeller Laura Spelman e il Fondo del Commonwealth - hanno fatto grandi doni all'ARA e ad altre agenzie per il soccorso dei bambini o scopi speciali.

Bibliografia

Hoover, Herbert. An American Epic, volumi 1–3. Chicago: Regnery, 1959.

Contro Perrin C.Galpin/cw