La guerra di Dunmore (o Cresap)

La guerra di Dunmore (o Cresap). 1774. La diffusione degli insediamenti bianchi nella valle dell'Ohio dopo la fine dell'ultima guerra franco-indiana portò nel 1774 allo scoppio di una guerra su vasta scala. Le tensioni croniche furono infiammate da una serie di atrocità commesse dai coloni bianchi. Il 27 aprile, il gruppo del capitano Michael Cresap uccise un indiano e ne catturò un altro al Logan's Camp, noto anche come Baker's Cabin, trentacinque miglia a ovest di Pittsburgh, vicino all'incrocio tra Yellow Creek e il fiume Ohio. Tre giorni dopo, Daniel Greathouse attirò un gruppo di indiani in uno "spettacolo" e poi ne uccise sei. Il capo dei Mingo Logan, un tempo amico dei bianchi, perse un fratello e una sorella in quello che divenne noto come il massacro della capanna del panettiere. Lui e due dozzine di guerrieri hanno fatto irruzione nella Pennsylvania occidentale e hanno preso tredici scalpi bianchi per rappresaglia. Sebbene questa vendetta lo soddisfacesse, gli Shawnee entrarono in guerra. Il capitano John Connolly, comandante di Fort Pitt (così come l'agente del governatore reale della Virginia, John Murray, conte di Dunmore), ha iniziato a reagire contro gli indiani nelle vicinanze in risposta ai loro recenti attacchi contro i coloni.

Il 10 giugno Dunmore ha chiamato fuori la milizia del sud-ovest della Virginia. Sembrava accogliere le ostilità tra bianchi e indiani come diversivo dal conflitto di lunga data tra gli interessi della Pennsylvania e della Virginia in questo territorio conteso. All'inizio di agosto, il maggiore Angus McDonald ha fatto irruzione nei villaggi Shawnee sul fiume Muskingum (100 miglia da Pittsburgh). Il mese successivo Dunmore iniziò a percorrere il fiume Ohio con quasi duemila miliziani e ordinò al colonnello Andrew Lewis di guidare un'altra colonna di oltre mille milizie lungo il fiume Kanawha per unire le forze con lui nel profondo territorio indiano. Il capo degli Shawnee Cornstalk ha mobilitato un migliaio di Shawnee, Miami, Wyandot (Huron) e Ottawa per attaccare Lewis prima che Dunmore fosse a distanza di appoggio. Gli indiani furono sconfitti dopo diverse ore di intensi combattimenti in un grande scontro il 10 ottobre alla foce del Kanawha vicino a Point Pleasant. La resistenza indiana è crollata e le due colonne si sono collegate vicino al sito della moderna Chillicothe, Ohio. Nonostante il rifiuto di Logan di unirsi ai colloqui di pace, Cornstalk incontrò Dunmore e le ostilità finirono. Le tribù accettarono di rinunciare a tutte le terre a est ea sud dell'Ohio, la prima volta che gli indiani nella valle dell'Ohio cedettero parte della loro terra.