La causa del parroco

Consiglio privato. Il potere del Privy Council di approvare o disapprovare la legislazione coloniale era un concetto accettato fin dai giorni del primo insediamento inglese. Qualsiasi legge approvata da una legislatura coloniale necessitava del consenso del governatore reale e dell'approvazione del Privy Council prima che potesse avere effetto. Tuttavia, quando i coloni iniziarono a sfidare il ruolo dell'Inghilterra nel controllo di questioni puramente locali, questo concetto costituzionale fu messo in discussione. Un caso del 1763, che altrimenti sarebbe stato solo un'oscura causa legale di un ecclesiastico per retribuzione, ha evidenziato questa sfida e ha anche lanciato la carriera pubblica di Patrick Henry.

Gli atti di Twopenny. Nel 1696 l'assemblea della Virginia aveva fissato lo stipendio del clero della chiesa istituita a sedicimila libbre di tabacco all'anno. Il tabacco era una merce di valore relativamente stabile ed era un mezzo di scambio nel commercio. I piantatori della Virginia vendevano tabacco tramite agenti in Inghilterra e compravano manufatti con prezzi espressi in termini di libbre di tabacco. Aveva corso legale per debiti sia pubblici che privati. La pratica di pagare il clero in tabacco continuò fino al 1753, quando il fallimento del raccolto in due Virginia

le contee hanno reso difficile tale pagamento. In quell'anno e di nuovo nel 1755 l'assemblea permise che tutti i debiti in quelle contee fossero pagati in cartamoneta invece che in tabacco al ritmo di due pence per libbra di tabacco. Nel 1758 la stessa legge fu estesa a tutta la provincia.

Grida. Il clero fu turbato e fece appello al vescovo di Londra, chiedendogli di presentare una petizione al Consiglio privato per disapprovare l'atto del 1758. Sottolineavano che erano continuamente indebitati perché riscuotevano lo stipendio solo dopo la fine del loro anno di lavoro. Di solito compravano tutto il necessario per vivere a credito e pagavano in tabacco una volta all'anno. Ora non sarebbero stati in grado di offrire tabacco, ma avrebbero dovuto pagare in cartamoneta emessa localmente, che era soggetta a un tasso di cambio sfavorevole all'estero e si stava deprezzando di valore. Ancora peggio, hanno sottolineato, nel 1758 il tabacco si vendeva a circa sei pence per libbra, quindi venendo pagato al prezzo di due pence per libbra il clero subì un'immediata riduzione del reddito di due terzi. Nell'agosto 1759 il Consiglio privato abrogò l'atto del 1758 e annullò gli statuti del 1753 e del 1755.

Maury. Nel 1762 James Maury, pastore della parrocchia di Fredricksville nella contea di Hanover, fece causa per la sua retribuzione. Il tribunale della contea ha stabilito che, sulla base del rifiuto del Consiglio privato, l'atto che permetteva alla sua parrocchia di pagarlo in denaro invece che in tabacco era nullo, al di fuori della competenza dell'assemblea di emanare. Non restava che che una giuria determinasse i danni a cui aveva diritto. L'avvocato di Maury ha presentato due testimoni, commercianti di tabacco che hanno testimoniato che il prezzo del tabacco nel 1759, anno della controversia, era di sei pence per libbra contro i due pence previsti dalla legge. L'avvocato che aveva rappresentato la parrocchia nella prima parte del caso si era ritirato dal caso ed era stato sostituito da Patrick Henry, all'epoca un avvocato di paese sconosciuto.

Argomento di Henry. Henry ha discusso alla giuria sui diritti naturali e ha detto che c'era un patto condizionale tra il re ei suoi sudditi. Ha detto alla giuria che l'atto del 1758 era una buona legge, emanata dall'assemblea provinciale per uno scopo valido. Il patto tra il re e il popolo, che prevedeva protezione in cambio di obbedienza, non consentiva l'annullamento di tale legge. Infatti, Henry disse che il Re, annullando un simile atto "dall'essere il Padre del suo popolo degenerò in un Tiranno, e rinuncia a tutti i diritti all'obbedienza dei suoi sudditi ...". Henry ha continuato ad attaccare il clero in generale e Maury in particolare in un appello infiammatorio al pregiudizio anticlericale. I sacerdoti erano "arpie rapaci che avrebbero strappato dal cuore del loro onesto parrocchiano la sua ultima torta di zappa, dalla vedova e dai suoi figli orfani la loro ultima mucca da latte, l'ultima coperta, anzi, l'ultima coperta dalla donna sdraiata". Quindi, legando insieme i due fili della sua argomentazione, ha esortato i giurati a "fare un tale esempio dell'attore, come potrebbe essere un avvertimento in seguito ... a non contestare la validità di tali leggi, autenticato dall'unica autorità che .. .darebbe forza alle leggi per il governo della colonia. " Henry ha parlato per più di un'ora. La giuria si ritirò e tornò quasi immediatamente con un verdetto per l'attore di un penny; in quel momento Henry divenne un leader nella lotta che portò alla Rivoluzione.