Khozraschet

All'interno dell'economia pianificata, le imprese industriali sovietiche operavano su un sistema di contabilità economica indipendente chiamato khozraschet. In linea di principio, le imprese dovevano operare secondo il principio dell'autofinanziamento, il che significava che dovevano coprire i loro costi di produzione con i ricavi delle vendite, oltre a realizzare un profitto pianificato. Una parte designata del profitto pianificato è stata trasferita al ministero dell'industria a cui l'azienda era subordinata. Tuttavia, i prezzi pagati dalle imprese per l'input così come i prezzi guadagnati dalle imprese dalle vendite della loro produzione erano determinati a livello centrale e non basati su considerazioni di scarsità o efficienza. Di conseguenza, i calcoli dei costi, dei ricavi e dei profitti avevano poco significato pratico nelle valutazioni della necessità di adeguare le attività presenti o future dell'impresa. Ad esempio, le imprese che operavano con perdite persistenti non erano soggette a fallimento o chiusura; le imprese che guadagnano profitti non si sono offerte volontariamente di aumentare la produzione. Sotto khozraschet, i profitti e le perdite non servivano né a un ruolo di segnalazione né a un ruolo disciplinare, come tendono a fare per le imprese in un'economia di mercato.

Il sistema khozraschet ha consentito ai manager delle imprese sovietiche di monitorare le loro operazioni e le prestazioni complessive del piano e di avere rapporti finanziari con la banca statale Gosbank. I fondi guadagnati dall'impresa furono depositati presso Gosbank; le imprese hanno chiesto a Gosbank prestiti per capitale circolante. Data l'autonomia aziendale concessa dal sistema khozraschet, i rapporti finanziari con altre unità amministrative esterne, come il ministero dell'Industria a cui l'impresa era subordinata, avvenivano anche quando le condizioni lo richiedevano. Con il sistema khozraschet, i manager aziendali erano in grado di esercitare un certo grado di flessibilità e iniziativa nel soddisfare gli obiettivi del piano.

Il sistema khozraschet è stato applicato alle brigate di lavoro nel settore delle costruzioni all'inizio degli anni '1970 e si è esteso alle brigate di lavoro introdotte in altri settori a metà degli anni '1970 e all'inizio degli anni '1980. Fattorie statali, chiamate sovkhozy, operava secondo il sistema khozraschet di gestione finanziaria indipendente, così come le organizzazioni per il commercio estero (FTO) che operavano sotto la supervisione del ministero del Commercio estero. Il sistema khozraschet è svanito con la fine della pianificazione centrale.