Khafre (chephren)

Circa 2555-2532 b.c.e.

Re, dinastia 4

Pyramid Builder . L'immagine che viene in mente per prima quando la maggior parte delle persone pensa all'antico Egitto sono le piramidi giganti di Giza. La più grande di queste strutture, la Grande Piramide, fu costruita da Khufu; ma suo figlio, Khafre, ha contribuito con una piramide corrispondente che rivaleggia con la tomba di suo padre. Khafre costruì anche la Grande Sfinge per proteggere il suo complesso, che fu costruito da una combinazione di artigiani professionisti e manovali comuni. All'interno del suo tempio c'erano ventitré statue del faraone, tra cui "una delle più grandi opere d'arte egizia" secondo il parere di Richard H. Wilkinson. Sulle spalle di Khafre si trova il dio-falco Horus, con le ali spiegate verso il basso come per proteggere il collo del faraone. Alcune stime affermano che potrebbero esserci state quasi sessanta statue di Khafre in tutto il complesso. L'interno del suo tempio era rivestito di granito rosso e calcite; qui si svolgevano cerimonie e rituali in onore del culto del faraone.

Grande Sfinge . All'ingresso settentrionale del suo tempio, lungo la strada rialzata e in un'ex cava, fu collocato un leone di arenaria con testa umana lungo duecento piedi, che divenne noto come la Grande Sfinge. Il monumento è stato scolpito da uno sperone di pietra esistente, invece di essere assemblato come le piramidi. Un altro tempio fu costruito nella parte anteriore del corpo del leone e una cappella e un obelisco furono successivamente posti tra le sue zampe. Parti del viso e della barba sono state successivamente scolpite. La gigantesca scultura ha sofferto gravemente a causa degli elementi e si sta sgretolando nei tempi moderni nonostante gli ampi sforzi di restauro.