Kathryn jean niederhofer whitmire

Dottore commercialista e funzionario pubblico certificato Kathryn Jean Niederhofer Whitmire (nato nel 1946) è stato sindaco di Houston, in Texas, e in seguito ha insegnato alla Harvard's School of Government.

Prima eletta sindaco di Houston, Texas, nel 1981, Kathryn. J. Whitmire è entrato in carica nel gennaio 1982 proprio quando il boom petrolifero di Houston aveva raggiunto il culmine e stava iniziando a diminuire. Il sindaco Whitmire si è dimostrato un amministratore delegato durevole che ha cavalcato la recessione petrolifera ed è stato eletto sindaco per cinque mandati di due anni consecutivi.

Kathryn Jean Niederhofer è nata il 15 agosto 1946 da Karl Niederhofer, un elettricista di Houston, e sua moglie Ida. È cresciuta in un quartiere operaio a reddito medio-basso nella parte nord-est della città. Studente laboriosa e brillante, si è laureata con lode in amministrazione aziendale presso l'Università di Houston e due anni dopo ha conseguito un master in contabilità ed è entrata a far parte dello studio Coopers e Lybrand.

Affascinata dalla politica sin dal tempo libero del padre che si dilettava a livello di distretto, Kathy fantasticava di sposare un politico e lo fece nel 1966, quando sposò Jim Whitmire. Due volte candidata senza successo per il consiglio comunale di Houston, suo marito morì nel 1976 dopo un debilitante attacco di diabete. Whitmire, che era diventata responsabile della revisione presso Coopers e Lybrand, si era dimessa dal lavoro per soddisfare le necessità quotidiane del marito malato. Non ha mai sfruttato politicamente la compassione mostrata per il marito morente, una svista che in seguito avrebbe contribuito a far guadagnare al sindaco freddo e spassionato epiteti come "principessa del ghiaccio".

Ispirata dal suo defunto marito e dal movimento delle donne, Whitmire nel 1977 corse per la seconda carica politica più potente di Houston, controllore e vinse, diventando la prima donna eletta a cariche cittadine. Aggressivo e serio di intenti, come controller Whitmire è diventato uno dei principali critici del sindaco in carica per la sua inefficienza e amministrazione lassista. Allo stesso tempo ha riformato il sistema pensionistico, ha evitato aumenti fiscali grazie ad adeguamenti innovativi nel dipartimento dell'acqua e ha frenato gli aumenti salariali dei dipendenti comunali. Ha denunciato il sondaggio in strada del sindaco come una spesa frivola di 1.3 milioni di dollari per quello che ha definito uno "studio delle buche". Critico anche della cattiva gestione della crescita esplosiva da parte del sindaco e dei suoi problemi, Whitmire partecipò alla corsa al sindaco del 1981 promettendo di portare efficienza e di gestire la città come una società di affari. Supportata da un'improbabile (in Texas) coalizione di gruppi di donne, leader afroamericani, ispanici, alcuni sindacati e il caucus politico gay, si è fatta avanti in un campo affollato di candidati in un'elezione apartitica e ha continuato a vincere il ballottaggio elezione, sconfiggendo lo sceriffo locale.

Quando Whitmire ha assunto la carica nel gennaio 1982 come prima donna sindaco di Houston, il boom del petrolio si stava raffreddando. Con il calo dei prezzi del petrolio, sono diminuite le entrate fiscali della città. Sono aumentati i posti vacanti negli uffici. Nel 1983 Houston era in recessione, con una precedente carenza di manodopera trasformata in un tasso di disoccupazione del 10%. Tuttavia, Whitmire ha mantenuto le promesse della sua campagna riparando le strade della città, migliorando la raccolta dei rifiuti e aumentando l'efficienza dei lavoratori cittadini. Mantenendo la sua promessa di combattere la criminalità, ha assunto più di mille nuovi poliziotti e ha messo in strada il 50% in più di agenti assumendo impiegati civili a basso salario per sostituire i poliziotti. Ha contribuito a disinnescare le tensioni razziali coinvolgendo il primo capo della polizia afroamericano della città, un ex commissario per la sicurezza di Atlanta molto stimato. La sua prudente gestione fiscale ha mantenuto per la città il suo prezioso rating obbligazionario tripla A.

Il primo mandato di Whitmire ha avuto un lato negativo. Non è riuscita a ottenere il sostegno pubblico per un nuovo sistema di trasporto pubblico, ha lavorato male con il consiglio comunale e ha indignato la polizia quando ha aumentato i pagamenti assicurativi, offrendo loro solo un modesto aumento di stipendio. Gli agenti di polizia scontenti hanno assediato il municipio, gridando oscenità al sindaco. Inoltre, la città era un disastro, disseminata di rami di alberi rotti e macerie dall'uragano Alicia. Tuttavia, è stata eletta per un altro mandato.

Rieletta nel 1985, 1987 e 1989, Whitmire ha dovuto affrontare una serie di difficili sfide nella sua amministrazione. Fredda, distaccata e con il comportamento di un tecnocrate, in genere cercava l'efficienza riducendo i rifiuti, spingendo per una maggiore produttività dai lavoratori cittadini invece di fare affidamento sugli aumenti delle tasse durante i gravi cali delle entrate cittadine. Durante un precipitoso calo dei prezzi del petrolio del 1986 che ha visto crollare ulteriormente le entrate fiscali, Whitmire ha rifiutato categoricamente di aumentare le tasse e ridimensionato la forza lavoro cittadina, incluso il dipartimento igienico-sanitario dove ha tagliato i salari del 3% e ha ottenuto una maggiore produzione dalla forza rimanente. Ha anche lottato per ottenere maggiore efficienza (in un precedente mandato, il suo secondo) spostando vigili del fuoco ben pagati fuori dai lavori di scrivania e dal servizio di autista alla forza pronta al fuoco. Tuttavia inciampò quando si trattò di liberare il dipartimento da un capo interno e di portare un estraneo come aveva fatto con la polizia. Ha ceduto alle richieste sindacali e ha permesso a un vice ufficiale di diventare capo dei vigili del fuoco.

È stato anche nel suo secondo mandato che ha promosso un'ordinanza che vietava la discriminazione contro gli omosessuali nelle assunzioni in città, che ha provocato una tempesta di critiche e un referendum popolare nel gennaio 1985 che ha abrogato l'ordinanza di uno schiacciante 82%. La questione dei diritti degli omosessuali divenne una questione accesa nella campagna elettorale del sindaco del 1985 quando un ex sindaco di cinque mandati, Louis Welch, la volse a suo favore e guidò il presidente in carica nei sondaggi dell'opinione pubblica del 17 per cento. Riuscì alla rielezione nel 1985 con il 56% dei voti. Durante il suo ultimo mandato come sindaco di Houston, Whitmire è stata presidente della Conferenza dei sindaci degli Stati Uniti (1989-1990). Ha ricevuto il Good Heart Humanitarian Award nel 1990, presentato dalla Jewish Women International.

Dopo la sua sconfitta in una gara molto contestata nel 1991 a Bob Lanier, ha diretto un istituto di politica presso la Rice University e brevemente è stata presidente della Junior Achievement. Questo è stato seguito da un appuntamento alla JFK School of Government di Harvard. Nel 1996 Whitmire è stata selezionata da un comitato di ricerca nazionale come presidente dell'American Public Transit Association, ma i vecchi nemici politici di Houston hanno bloccato la sua nomina. Più tardi nello stesso anno, mentre si rivolgeva alla Camera di Commercio di North Houston Greenspoint, annunciò che avrebbe lasciato la sua posizione di insegnante ad Harvard per accettare un nuovo lavoro presso l'Università del Maryland.

Ulteriori letture

Per informazioni generali su Kathryn Whitmire, vedere il file della biografia del sindaco, città di Houston. Per la sua carriera politica, vedi Molly Ivins, "Kathy Whitmire", Donna lavoratrice (Marzo 1987); "Whitmired" The Economist (14 maggio 1988); Lisa Belkin, "The Women Mayors of Texas", Rivista del New York Times (20 marzo 1988); e Eileen Ogintz, "Texas Mayor", Chicago Tribune (29 novembre 1983). Le interviste con Whit-mire, durante gli anni '1990, possono essere trovate nel Cronaca di Houston e altre pubblicazioni del Texas. □