Karl wolfgang tedesco

Lo scienziato politico americano Karl Wolfgang Deutsch (1912-1992) è stato classificato tra i principali scienziati sociali dell'era del secondo dopoguerra. Pochissimi altri pensatori in questo campo hanno raggiunto il suo livello di originalità intellettuale, importanza professionale e riconoscimento da parte dei pari.

Karl Wolfgang Deutsch è nato da genitori di lingua tedesca nel 1912 a Praga, in Cecoslovacchia. Suo padre Martin era un ottico mentre sua madre Maria (Scharf) era profondamente coinvolta in cause politiche nazionali e internazionali, portandola infine a diventare una delle prime donne parlamentari della Cecoslovacchia. Il giovane tedesco si è laureato presso lo Staatsrealgymnasium tedesco di Praga con lode nel 1931, dopodiché è entrato nell'università tedesca di Praga, dove ha completato la sua prima laurea nel 1934.

I suoi studi continuativi presso la stessa università furono interrotti a causa dell'attiva opposizione di Deutsch alla presenza nazista sempre più dominante che assaliva la facoltà e il corpo studentesco di questa università dalla metà alla fine degli anni '1930. Dopo un soggiorno in Inghilterra, dove Deutsch ha studiato ottica, è tornato a Praga, ottenendo l'ammissione alla Charles University di nazionalità ceca, una distinzione importante per un ceco di etnia tedesca, dove ha conseguito alte lodi in sette campi e ha conseguito il dottorato in legge in 1938. Poco dopo, Deutsch e sua moglie Ruth (Slonitz) lasciarono la loro patria sempre più travagliata e intollerante per una nuova vita negli Stati Uniti.

Fleed Hitler

Deutsch divenne così parte integrante di quella migrazione unica di intellettuali europei che cercarono rifugio dalla barbarie di Hitler nel Nuovo Mondo. Come la maggior parte di questo gruppo, Deutsch sperimentò un effetto permanente da questa profonda trasformazione che si sarebbe manifestata sia nel suo lavoro accademico che nel suo incessante impegno a favore di un miglioramento generale della condizione umana. Fu in questo momento che la pietra angolare del suo credo di una vita divenne saldamente radicata: "Lo scopo della mia vita è stato studiare politica per aiutare le persone a superare i quattro principali pericoli del nostro tempo: grandi guerre, fame, povertà e vaste crescita della popolazione. A tal fine, ho cercato più conoscenza per una maggiore competenza e più compassione ".

Esperto di Peron

Mentre era iscritto all'Università di Harvard a un programma di dottorato in scienze politiche come destinatario di una borsa di studio finanziata dagli studenti per i rifugiati dal nazismo, Deutsch non ha mai ceduto i suoi immensi talenti al solo perseguimento di una carriera accademica. Piuttosto, ha reso i suoi servizi al governo degli Stati Uniti come analista di sistemi politici autoritari, nel corso del quale è diventato uno dei principali contributori al famoso "Libro blu" sugli sforzi di Juan Peron per estinguere la democrazia in Argentina. Deutsch ha anche partecipato al Segretariato Internazionale della Conferenza di San Francisco del 1945, che è stato un precursore diretto dell'Organizzazione delle Nazioni Unite.

Nel 1951 Deutsch ha completato il suo dottorato ad Harvard, ricevendo il tanto ambito Sumner Prize per la sua tesi. Intitolato "Nazionalismo e comunicazione sociale", rappresentava uno studio pionieristico sia della dimensione coesiva di integrazione che di quella distruttiva-alienante del nazionalismo moderno e delle sue manifestazioni politiche. Incantato nella sua ambizione teorica e portata empirica, la dissertazione di Deutsch ha anche aperto nuove basi metodologiche utilizzando sofisticate analisi quantitative per illustrare la relazione tra politica e società. Il libro di Deutsch con lo stesso titolo pubblicato due anni dopo è rimasto un classico nella letteratura delle scienze politiche fino ad oggi.

È salito in cima

Dopo la sua cattedra presso il Massachusetts Institute of Technology tra il 1952 e il 1958, Deutsch accettò un posto di insegnante alla Yale University dove, nel corso degli anni '1960, la sua influenza e il suo prestigio raggiunsero l'apice della sua professione. Qui ha pubblicato il suo seminale I nervi del governo, che ha rivoluzionato lo studio della politica introducendo concetti derivati ​​dalla cibernetica per un'analisi più sfumata dei meccanismi politici essenziali come potere, autorità, governo, coesione, conflitto, guida e rottura. È stato principalmente a Yale che Deutsch ha supervisionato il lavoro di dottorato di un gran numero di studenti eccezionali, che da allora hanno assunto incarichi prestigiosi presso le principali università del mondo dove continuano a sostenere la sua eredità intellettuale.

Deutsch ha istituito lo Yale Political Data Program, che è una delle organizzazioni più importanti per sviluppare indicatori quantitativi per testare teorie e proposizioni significative nelle scienze sociali. Inoltre, le sue eccezionali qualità di insegnante ed educatore sono state debitamente onorate dalla Yale Political Union, che gli ha assegnato lo stimato William Benton Prize per il 1965 per aver fatto di più tra i docenti di Yale per stimolare e mantenere l'interesse politico nel campus. Deutsch lasciò la Yale University nel 1967 per la Harvard University dove nel 1971 divenne Stanfield Professor of International Peace, incarico che mantenne fino al 1983, quando fu nominato professore emerito. Rimase ad Harvard fino al 1985. Dopo il 1976 Deutsch fu anche investito della direzione dell'International Institute for Comparative Social Research del Science Center di Berlino, dove lui e il suo team di studiosi internazionali aprirono la strada e perfezionarono lo studio della modellazione globale nelle scienze politiche.

Numerosi premi

La testimonianza più convincente dell'eminenza di Deutsch nella scienza politica proviene dagli impressionanti riconoscimenti e prestigiosi premi che i suoi colleghi del settore gli hanno conferito nel corso degli anni. Oltre ad aver tenuto conferenze in oltre 100 istituzioni accademiche in tutto il mondo, Deutsch era detentrice di sette dottorati honoris causa di prestigiose università sia negli Stati Uniti che in Europa. Il riconoscimento dei suoi meriti da parte dei colleghi si estende anche all'aver eletto presidente della New England Political Science Association (1964-1965), dell'American Political Science Association (1969-1970) e dell'International Political Science Association (1976-1979). ), tra una serie di altre importanti organizzazioni accademiche. Deutsch ha fatto parte dei comitati editoriali di sei riviste accademiche di prestigio internazionale. Era il frequente destinatario di borse di studio tanto ambite come il Guggenheim ed è stato decorato con la Gran Croce al merito, che è la più alta onorificenza della Repubblica Federale di Germania conferita a un civile. Deutsch era un membro della National Academy of Science e dell'American Academy of Arts and Sciences.

Deutsch morì di cancro nel novembre 1992 nella sua casa di Cambridge, nel Massachusetts.

Ulteriori letture

I libri più importanti di Deutsch sono Nazionalismo e comunicazione sociale (1953, rivisto 1966); I nervi del governo (1963, rivisto 1966); Controllo degli armamenti e Alleanza atlantica (1967); Il nazionalismo e le sue alternative (1969); e Maree tra le nazioni (1979). Ha anche scritto due libri di testo universitari di successo dal titolo L'analisi delle relazioni internazionali (1968, revisionato 1978) e Politica e governo: come le persone decidono il loro destino (1970, revisionato 1974, 1980). L'analisi più completa del lavoro di Deutsch da parte di eminenti studiosi del settore può essere trovata in Richard L. Merritt e Bruce M. Russett (editori) Dallo sviluppo nazionale alla comunità globale: saggi in onore di Karl W. Deutsch (1981). Il suo necrologio è apparso nell'edizione del 3 novembre 1992 del New York Times.