Jungle, il

GIUNGLA, IL, Il romanzo di Upton Beall Sinclair sullo sfruttamento del lavoro nell'industria del confezionamento della carne di Chicago, ha avanzato una legislazione rivoluzionaria su cibo e farmaci piuttosto che la protesta anticapitalista che l'autore ha anticipato. Membro del Partito Socialista d'America, nel 1904 Sinclair accettò una commissione di 500 dollari dal giornale socialista Appello alla ragione scrivere una serie di romanzi che paragonasse la "schiavitù salariata" del Nord al sistema di schiavi anteguerra del Sud. Pubblicato in forma di libro nel 1906, The Jungle ha interpretato le navi dure dei lavoratori etnici come un'odissea verso la rinascita socialista. Il protagonista Jurgis Rudkus, un immigrato lituano a Packingtown, all'inizio accetta volentieri un impiego nel confezionamento della carne. Sopporta lunghe giornate lavorative in condizioni miserabili; perde il lavoro in difesa della moglie, che un precursore ha sedotto; è privato della sua casa, moglie e famiglia; e, infine, dopo mesi di vagabondaggio senza scopo, scopre una nuova dignità e uno scopo nel movimento socialista. Il romanzo di Sinclair è stato il prodotto di quasi due mesi di ricerca a Packingtown, la comunità lavoratrice adiacente ai recinti per il bestiame di Chicago.

Tuttavia, la reazione popolare al best-seller è stata inferiore alle sue speranze: come ha notoriamente osservato Sinclair, "ho mirato al cuore del pubblico e per sbaglio l'ho colpito allo stomaco". Sconvolti dai metodi di lavorazione antigienici e dalle false dichiarazioni dei prodotti ritratte nel romanzo, i consumatori hanno evitato la carne condita, mentre il presidente Theodore Roosevelt ha avviato un'indagine sui servizi igienico-sanitari dei magazzini. I risultati, che hanno confermato il racconto di Sinclair, hanno spinto il Congresso ad approvare sia il Meat Inspection Act che il Pure Food and Drug Act nel 1906.

Sin dall'era progressista, gli studiosi hanno apprezzato The Jungle come documento dell'esperienza industriale e di immigrati americani. Le descrizioni appropriate di Sinclair dei recinti per il bestiame e della giornata lavorativa mantengono il loro impatto emotivo, e il suo celebre ritratto di un matrimonio etnico a Packingtown offre un raro scorcio di rituali e interazioni della comunità.

Bibliografia

Bloodworth, William A., Jr. Upton Sinclair. Boston: Twayne, 1977.

Harris, Leon. Upton Sinclair, ribelle americano. New York: Crowell, 1975.

Yoder, Jon A. Upton Sinclair. New York: Ungar, 1975.

Rae SikulaBielakowski