Joseph rudyard kipling

Il poeta e scrittore di storie britannico Joseph Rudyard Kipling (1865-1936) è stato uno dei primi maestri del racconto in inglese e il primo a usare il dialetto cockney nella poesia seria.

I primi racconti e le poesie di Rudyard Kipling sulla vita nell'India coloniale lo resero uno dei preferiti dai lettori inglesi. Il suo sostegno all'imperialismo inglese in un primo momento ha contribuito a questa popolarità, ma ha causato una reazione contro di lui nel 20 ° secolo. Oggi è meglio conosciuto per il suo Libri della giungla con Kim, una storia dell'India.

Kipling è nato il 30 dicembre 1865 a Bombay, in India, dove suo padre era professore di scultura architettonica alla School of Art. Nel 1871 fu mandato in Inghilterra per la sua educazione. Nel 1878 Rudyard entrò nello United Services College a "Westward Ho!", Un collegio nel Devon. Là il giovane "Gigger" ha sopportato il bullismo e la dura disciplina, ma ha anche apprezzato le strette amicizie, gli scherzi pratici e gli scherzi allegri che in seguito ha registrato in Stalky & Co. (1899). Il più caro amico di Kipling a Westward Ho !, George Beresford, lo ha descritto come un piccolo, ma "allegro, scherzoso, corpulento, piccino" con un paio di occhiali spessi su "un ampio sorriso". I suoi occhi erano di un blu brillante, e sopra di essi le sue pesanti sopracciglia nere si muovevano su e giù mentre parlava. Un altro caro amico era il preside, "Crom" Price, che incoraggiava le ambizioni letterarie di Kipling facendogli modificare il giornale della scuola e lodando le poesie che scriveva per esso. Quando Kipling ne inviò alcuni in India, suo padre li fece stampare privatamente come Testi scolastici (1881), la prima opera pubblicata di Kipling.

Nel 1882 Kipling si riunì ai suoi genitori a Lahore e divenne un subeditore del Gazzetta Civile e Militare. Nel 1887 si trasferisce al Allahabad Pioneer, una carta migliore che gli ha dato maggiore libertà nella sua scrittura. Il risultato fu una marea di versi satirici, pubblicati come Canzoni dipartimentali nel 1886 e oltre 70 racconti pubblicati nel 1888 in sette volumi tascabili. Con stile, le storie mostravano l'influenza di Edgar Allan Poe, Bret Harte e Guy de Maupassant; ma i soggetti erano gli stessi di Kipling: la società anglo-indiana, che egli prontamente criticava con una penna all'acido, e la vita del comune soldato britannico e del nativo indiano, che ritraeva accuratamente e con simpatia.

Fama in Inghilterra e America

Nel 1889 Kipling fece un lungo viaggio attraverso Cina, Giappone e Stati Uniti. Quando raggiunse Londra, scoprì che le sue storie lo avevano preceduto e lo stabilirono come un nuovo brillante autore. Fu prontamente accettato nella cerchia dei principali scrittori, tra cui William Ernest Henley, Thomas Hardy, George Saintsbury e Andrew Lang. Per Henley's Osservatore scozzese, scrisse una serie di racconti e alcune delle sue poesie più ricordate: "Una ballata dell'est e dell'ovest", "Mandalay" e "La bandiera inglese". Ha anche presentato ai lettori inglesi un "nuovo genere" di poesie serie in dialetto cockney: "Danny Deever", "Tommy", "Fuzzy-Wuzzy" e "Gunga Din". Il primo romanzo di Kipling, La luce che ha fallito (1891), non ebbe successo. Ma quando le sue storie sono state raccolte come Handicap della vita (1891) e poesie come Barrackroom Ballads (1892), Kipling sostituì Tennyson come l'autore inglese più popolare.

Nel 1892 Kipling sposò Caroline Balestier. Si stabilirono nella tenuta di Balestier vicino a Brattleboro, Vt., E iniziarono quattro degli anni più felici della vita di Kipling, durante i quali scrisse alcuni dei suoi lavori migliori -Molte invenzioni (1893), forse il suo miglior volume di racconti; Il libro della giungla (1894) e Il secondo libro della giungla (1895), due libri di favole animali che attirano lettori di tutte le età illustrando le più ampie verità della vita; I sette mari (1896), una nuova raccolta di poesie a ritmi sperimentali; e Capitani coraggiosi (1897), una storia marina lunga un romanzo. Queste opere non solo assicurarono la fama duratura di Kipling come scrittore serio, ma lo resero anche un uomo ricco.

Il suo imperialismo

Nel 1897 i Kipling si stabilirono a Rottingdean, un villaggio sulla costa britannica vicino a Brighton. Lo scoppio della guerra ispano-americana nel 1898 e la guerra boera nel 1899 spostarono l'attenzione di Kipling sugli affari coloniali. Iniziò a pubblicare una serie di poesie solenni in inglese standard nel London Times. Il più famoso di questi, "Recessional" (17 luglio 1897), ammonì gli inglesi a considerare i loro successi nell'anno del Giubileo di diamante del regno della regina Vittoria con umiltà e timore reverenziale piuttosto che con orgoglio e arroganza. L'altrettanto noto "Fardello dell'uomo bianco" (4 febbraio 1899) esprimeva chiaramente gli atteggiamenti verso l'impero impliciti nelle storie di La giornata di lavoro (1898) e Una flotta in essere (1898). Si riferiva ai popoli meno sviluppati come "razze minori" e considerava l'ordine, la disciplina, il sacrificio e l'umiltà le qualità essenziali dei governanti coloniali. Queste opinioni sono state denunciate come razziste, elitarie e scioviniste. Ma per Kipling, il termine "uomo bianco" indicava i cittadini delle nazioni più sviluppate, il cui dovere era diffondere la legge, l'alfabetizzazione e la moralità in tutto il mondo.

Durante la guerra boera, Kipling trascorse diversi mesi in Sud Africa, dove raccolse fondi per i soccorsi dei soldati e lavorò a un giornale dell'esercito, il Amico. Nel 1901 pubblicò Kipling Kim, l'ultimo e il più affascinante dei suoi ritratti della vita indiana. Ma la reazione antimperialista dopo la fine della guerra boera ha causato un declino della popolarità di Kipling. Quando ha pubblicato Le Cinque Nazioni, un libro di versi sudafricani, nel 1903, fu attaccato in parodie, caricature e gravi proteste come oppositore di un crescente spirito di pace e uguaglianza democratica. Kipling si ritirò da "Bateman's", una casa vicino a Burwash, un villaggio appartato nell'Essex.

Opere successive

Kipling ora si voltò dall'ampio impero come soggetto alla stessa Inghilterra. Nel 1902 pubblicò Just So Stories for Little Children. Ha anche pubblicato due libri di storie del passato dell'Inghilterra, destinati, come il Libri della giungla, per i giovani lettori ma adatto anche agli adulti: Puck di Pook's Hill (1906) e Ricompense e fate (1910). Ma il suo lavoro più significativo è stato un numero di volumi di racconti scritti in un nuovo stile: Traffici e scoperte (1904) Azioni e reazioni (1904) Una diversità di creature (1917) Debiti e crediti (1926), e Limiti e rinnovi (1932). Queste storie successive trattano argomenti più complessi, sottili e cupi in uno stile più compresso, allusivo ed ellittico. Di conseguenza, queste storie non sono mai state così popolari come i suoi primi lavori. Ma i critici moderni, nel rivalutare Kipling, hanno trovato un potere e una profondità maggiori che li rendono il suo lavoro migliore.

Nel 1907 Kipling divenne il primo scrittore inglese a ricevere il Premio Nobel per la letteratura. Morì il 18 gennaio 1936 ed è sepolto nell'Abbazia di Westminster. La sua autobiografia, Qualcosa di me stesso, è stato pubblicato postumo in 1937.

Ulteriori letture

La biografia critica definitiva di Kipling è Charles Edmund Carrington, Rudyard Kipling: la sua vita e il suo lavoro (1955), ottimamente sviluppato con ampie citazioni da memorie e lettere da e per Kipling. Alcuni noti critici moderni hanno rivalutato Kipling come scrittore: Edward B. Shanks, Rudyard Kipling: A Study in Literature and Political Ideas (1940); Edmund Wilson, "The Kipling That Nobody Read", in La ferita e l'arco (1941); e TS Eliot, "Introduzione", in Una scelta del verso di Kipling (1943). Consigliati per il contesto storico generale sono George Malcolm Young, Inghilterra vittoriana: ritratto di un'epoca (1936; 2d ed. 1960); George Macaulay Trevelyan, Storia britannica nel diciannovesimo secolo e dopo, 1782-1919 (1938); e David Thomson, L'Inghilterra del XIX secolo, 1815-1914 (1950). □