Johnson, louis

Johnson, Louis (1891-1966), segretario alla difesa. In qualità di segretario alla difesa dal 28 marzo 1949 al 19 settembre 1950, Louis Johnson era noto soprattutto per le sue controverse misure di risparmio di denaro. La più controversa fu la sua decisione, nell'aprile 1949, di annullare la "superportante" sperimentale del flush deck della marina, la United States, che era nelle fasi iniziali della costruzione. Johnson pensava che la supercarrier avrebbe duplicato le funzioni di bombardamento strategico svolte dall'aeronautica militare, ma il suo ordine di annullamento indignò la marina ei suoi partigiani e provocò un'indagine del Congresso. Johnson ha insistito che stava solo rispettando le istruzioni del presidente Harry S. Truman di contenere le spese per la difesa. È stato assolto da qualsiasi illecito, ma alcuni critici hanno ritenuto che la sua spinta economica fosse andata troppo oltre e indebolito le forze armate.

Il tempestoso incarico di Johnson come segretario alla difesa arrivò sulla scia di precedenti controversie sulle sue azioni come assistente segretario alla guerra (1937-40). A quel tempo, Johnson aveva premuto con forza per il riarmo degli Stati Uniti mentre le nubi di guerra si addensavano sull'Europa e sull'Estremo Oriente, anche se la politica statunitense sottolineava la neutralità e il non coinvolgimento. Durante la seconda guerra mondiale, Johnson ha servito brevemente come rappresentante degli Stati Uniti in India.

Come segretario alla difesa, Johnson preferiva una posizione di difesa basata sulla potenza aerea nucleare strategica, mentre il suo rivale, il segretario di Stato Dean Acheson, voleva un esercito più ampio che consentisse una maggiore flessibilità diplomatica. Le loro divergenze giunsero al culmine nella primavera del 1950 durante le discussioni su un documento (NSC 68) che raccomandava un rafforzamento militare degli Stati Uniti per contrastare i recenti aumenti della potenza militare sovietica. Il presidente Truman si schierò con Acheson e decise di licenziare Johnson alla luce dei primi rovesci degli Stati Uniti nella guerra di Corea. Sebbene un tempo Johnson avesse aspirato alla presidenza, si sentì caduto in disgrazia e tornò tranquillamente al suo studio legale in West Virginia.
[Vedi anche Carrier Warfare; Difesa, Dipartimento di.]

Bibliografia

Carl W. Borklund, Uomini del Pentagono: da Forrestal a McNamara, 1966.
Steven L. Rearden, History of the Office of the Secretary of Defense: The Formative Years, 1947-1950, 1984.
Roger R. Trask, I segretari della difesa: una breve storia, 1947–1985, 1985.

Steven L. Rearden