Johnson, Charles Spurgeon

Luglio 24, 1893
October 27, 1956

Il sociologo ed editore Charles Spurgeon Johnson è nato a Bristol, in Virginia, e suo padre, il Rev.Charles Henry Johnson, un ministro battista a cui era stato insegnato a leggere l'inglese, il latino, il greco e l'ebraico dal suo ex schiavo, ricevette un'istruzione classica -maestro. Nel 1916 il giovane Johnson ha conseguito un BA presso la Virginia Union University di Richmond.

Nel 1917 Johnson si trasferì a Chicago per proseguire gli studi universitari in sociologia presso l'Università di Chicago, dove divenne associato a un gruppo di influenti studiosi che costituirono la Chicago School of Sociology, tra cui Robert E. Park e WI Thomas. Johnson aveva una profonda stima in particolare per Park, il suo mentore per tutta la vita specializzato in relazioni razziali e sociologia urbana. Ha ricevuto un Ph.B. nel 1918, mentre prestava servizio come direttore della ricerca e dei registri per la Chicago Urban League, di cui Park era il presidente.

Dopo la rivolta razziale del 1919, Johnson fu nominato membro della Commissione interrazziale sulle relazioni razziali di Chicago, coautore del rapporto della commissione, "Il negro a Chicago: uno studio sulle relazioni razziali e una rivolta razziale" (1922). Scritto sotto la supervisione di Park, questo è stato il primo grande progetto di ricerca di Johnson. Fu anche uno dei primi studi sociologici significativi che indicava la persistenza della segregazione e discriminazione razziale nelle città del nord, e avvertiva che le barriere pervasive all'uguaglianza economica e sociale dei neri potevano provocare ulteriori rivolte.

Nel 1921 Johnson si trasferì a New York City per diventare direttore della ricerca per la National Urban League. Due anni dopo ha fondato la rivista della lega, Opportunità : A Journal of Negro Life, che ha curato dal 1923 al 1928. Questa rivista si è rivelata un'importante forza culturale nel Rinascimento di Harlem, pubblicando molti dei poeti e scrittori neri dell'epoca e organizzando concorsi letterari e cerimonie di premiazione per ottenere riconoscimenti per questi autori e incoraggiare i bianchi editori per supportarli. In qualità di editore, Johnson si preoccupava anche di portare la ricerca sulle scienze sociali a un pubblico di lettori neri.

La maggior parte del contributo sociologico di Johnson fu dato dal 1927 al 1947, periodo durante il quale servì come presidente del dipartimento di scienze sociali alla Fisk University. In varie pubblicazioni, Johnson ha dato un contributo importante alla comprensione del Sud come regione, alla base economica delle relazioni razziali e al dibattito contemporaneo sui problemi razziali. Uno dei suoi libri più importanti è Ombra della piantagione (1934), uno studio sul crollo della locazione di cotone del sud, in cui ha dimostrato che la discriminazione razziale era aggravata dallo sfruttamento economico che esisteva nel sud durante la Grande Depressione. Johnson ha sostenuto che la mezzadria ha creato una base economica continua per la discriminazione razziale, e ha dimostrato come i potenti interessi agricoli e industriali abbiano modellato le "relazioni umane" di razza e razzismo. In Il laureato del Negro College (1938) descrisse dettagliatamente quanto fosse difficile per i neri ottenere l'ammissione all'università e avanzare professionalmente dopo la laurea, e i problemi economici e psicologici che ciò causava. Crescere nella cintura nera (1941) ha mostrato che l'adolescenza nera è allo stesso tempo un prodotto dell'onnipresente "sistema dei colori" e del processo di socializzazione così come funziona in qualsiasi società complessa con differenze tra i giovani in età, sesso, classe e contesto urbano o rurale.

Nel 1947 Johnson divenne il primo presidente nero della Fisk University. Nel corso degli anni, è stato consulente sui rapporti razziali dei presidenti Franklin D. Roosevelt, Herbert Hoover e Dwight D. Eisenhower. Nel 1930 Johnson era un membro della Commissione della Società delle Nazioni la cui missione era di indagare sulle violazioni dei diritti umani in Liberia, e nel 1934 prestò servizio presso la Tennessee Valley Authority. Dal 1936 al 1937 fu consulente del Dipartimento dell'agricoltura degli Stati Uniti sulla questione della locazione delle aziende agricole e nel 1946 un delegato statunitense all'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura (UNESCO). Johnson morì improvvisamente nel 1956.

Guarda anche Harlem Renaissance; National Urban League; ; Sociologia

Bibliografia

Blackwell, James e Morris Janowitz, a cura di. Sociologi neri: prospettive storiche e contemporanee. Chicago: University of Chicago Press, 1974.

Gilpin, Patrick J. Charles S. Johnson: Leadership oltre il velo nell'era di Jim Crow. Albany: State University of New York Press, 2003.

Cameriere, Bruce. The Harlem Renaissance: A Historical Dictionary for the Era. Westport, Connecticut: Greenwood, 1984.

Rauschenbush, Winfred. Robert E. Park: Biografia di un sociologo. Durham, NC: Duke University Press, 1979.

jo h. Needle (1996)
Bibliografia aggiornata