John seiler brubacher

Una figura di spicco nel campo della storia e della filosofia dell'educazione nel XX secolo, John Seiler Brubacher (20-1898) ha contribuito a plasmare la direzione del campo attraverso il suo insegnamento e la sua scrittura. I suoi libri sono stati usati per preparare molti insegnanti, amministratori scolastici e professori negli Stati Uniti.

John Seiler Brubacher è nato il 18 ottobre 1898 a Easthampton, Massachusetts, unico figlio di Abram Royer e Rosa (Haas) Brubacher. Discendente dei Mennoniti della Pennsylvania, Brubacher è cresciuto a New York, dove suo padre è stato amministratore di una scuola pubblica e presidente del New York State Teachers College di Albany. Sua madre era un'ex insegnante di musica. Così, Brubacher è stato allevato da genitori che hanno fortemente sostenuto i suoi sforzi accademici.

Brubacher ha frequentato le scuole pubbliche di New York nei vari luoghi di lavoro del padre. Ha frequentato la scuola superiore pubblica a Schenectady, ma quando la famiglia si è trasferita ad Albany, ha completato la sua istruzione secondaria presso l'Accademia privata Albany Boys. Da lì è entrato a Yale, dove ha conseguito la laurea con il grado Phi Beta Kappa nel 1920. Dopo aver completato la laurea in giurisprudenza presso la Harvard Law School nel 1923, ha servito un breve periodo con uno studio legale, ma dopo aver deciso che l'istruzione era la sua vera interesse, entrò nel Teachers College, Columbia University, completando il master nel 1924. In agosto sposò Winifred Wemple, un compagno di classe di Schenectady, e iniziò la sua carriera di insegnante al Dartmouth College. Nel 1925 tornò al Teachers College per il dottorato di ricerca e dopo aver studiato con figure di spicco come John Dewey e IL Kandel completò i suoi studi nel 1927. Nel 1928 entrò a far parte della facoltà di Yale e negli anni successivi divenne un professore e autore di spicco nel campo della storia e della filosofia dell'educazione.

Di tutte le sue pubblicazioni, forse le due più importanti erano Filosofie moderne dell'educazione (1939, 1950, 1962, 1969) e Una storia dei problemi dell'educazione (1947, 1966). In ognuno ha adottato un approccio piuttosto nuovo. Ad esempio, l'approccio standard alla scrittura di libri di testo di filosofia dell'educazione era di organizzarli secondo una scuola di pensiero come l'idealismo, il realismo o il pragmatismo in base alle sue implicazioni per l'educazione. Il risultato, sosteneva Brubacher, era che gli studenti imparavano di più sulla filosofia accademica che sui problemi filosofici dell'educazione; invece, l'istruzione dovrebbe essere l'obiettivo primario e la filosofia - studiata con rigore accademico - dovrebbe essere usata per far luce sui problemi dell'educazione. Non abbandonò mai del tutto il riferimento alle scuole di pensiero, tuttavia, poiché riteneva che quelle tradizioni riflettessero ideologie educative che erano intessute nella cultura.

L'influenza di Brubacher divenne tale che fu eletto presidente della Philosophy of Education Society dal 1942 al 1946, e fu selezionato per presiedere i comitati di due importanti annuari della National Society for the Study of Education: Filosofie dell'educazione (1942) e Filosofie moderne ed educazione (1955). Oltre a questi lavori, ha anche curato Filosofia eclettica dell'educazione (1951, 1962) e ha prodotto numerosi articoli e saggi accademici. Il popolare libro di testo di Brubacher, Filosofie moderne dell'educazione, passò attraverso quattro edizioni, ma al tempo della quarta edizione nel 1969 opinioni come la sua stavano ricevendo critiche crescenti, principalmente dai filosofi analitici anglo-americani. Hanno convenuto che il vecchio approccio delle "scuole" era inadeguato; tuttavia, sostenevano che la filosofia analitica avesse così rivoluzionato il campo che il compito principale ora era quello di chiarire i termini e le affermazioni educative attraverso l'analisi del linguaggio. Brubacher riconosceva che la chiarificazione era una funzione molto importante della filosofia dell'educazione, ma non ammetteva che la filosofia analitica fosse veramente rivoluzionaria o che la necessità di esaminare considerazioni ideologiche avesse perso la sua utilità.

Nell'insegnare la storia dell'educazione, Brubacher ha trovato l'approccio cronologico tradizionale troppo restrittivo. Gli educatori avevano bisogno della cronologia, ma avevano anche bisogno di conoscere la storia di argomenti specifici, come lo sviluppo storico del curriculum o l'evoluzione di una forma istituzionale. Per soddisfare questa esigenza, ha scritto Una storia dei problemi dell'istruzione, che è stato definito uno dei pochi approcci genuinamente nuovi perché spezza quella storia in circa 19 aree di attualità, inclusi gli obiettivi educativi, la politica dell'istruzione, l'istruzione elementare e secondaria e l'istruzione pubblica e privata, solo per citarne alcuni.

Dopo che il presidente di Yale A. Whitney Griswold smantellò il dipartimento dell'istruzione in modo preventivo, Brubacher si dimise nel 1958 e prese una posizione presso il Center for the Study of Higher Education dell'Università del Michigan. Anche prima di lasciare Yale, lui e Willis Rudy avevano completato Istruzione superiore in transizione: una storia americana, 1636-1956 (1958). Ora, affrontando la mancanza di un'adeguata filosofia contemporanea dell'istruzione superiore, ha scritto Brubacher Basi per la politica nell'istruzione superiore in 1965 e Sulla filosofia dell'istruzione superiore nel 1977 (revisionato nel 1982). Questo nuovo interesse connesso con il suo background legale e portato a I tribunali e l'istruzione superiore (1971) e in due volumi La legge e l'istruzione superiore: un manuale (1971).

Brubacher si ritirò dall'Università del Michigan nel 1969 e successivamente si trasferì a Bridgeport, nel Connecticut. Qualche tempo dopo la morte della sua prima moglie, Winifred, sposò Dorothy Kohler nel 1972. Morì l'8 marzo 1988. I suoi numerosi onori includevano la cattedra di Reuben Post Halleck a Yale nel 1947; due mandati come professore in visita presso l'Università americana di Beirut, Libano, nel 1951-1952 e nel 1956-1957; una borsa di studio Fulbright presso l'Università di Kyushu, in Giappone, nel 1957; una serie di conferenze su invito dell'Istituto Nazionale di Ricerca del Brasile sia a San Paolo che a Rio de Janeiro nel 1959; e il prestigioso premio per il servizio della John Dewey Society nel 1973. Durante i suoi anni come professore a Yale e nel Michigan insegnò a centinaia di studenti, molti dei quali divennero importanti leader nell'istruzione, ei suoi numerosi libri e articoli ne influenzarono innumerevoli altri.

Ulteriori letture

John Seiler Brubacher è elencato in Leader nell'istruzione, 5a edizione (1974) e in Dizionario biografico degli educatori americani (1978). I trattamenti migliori e più ampi, tuttavia, possono essere trovati nella dichiarazione autobiografica di Brubacher, "John S. Brubacher: An Autobiography", e in "John S. Brubacher: A Biographic Essay" di Maxine Greene, entrambi trovati in Leader nell'istruzione, Settantesimo Annuario della Society for the Study of Education, Part II (1971). □