John rushworth jellicoe

L'ammiraglio inglese John Rushworth Jellicoe, 1 ° Earl Jellicoe (1859-1935), fu comandante in capo della Grand Fleet britannica durante la prima metà della prima guerra mondiale. John Rushworth Jellicoe

Nato il 5 dicembre 1859 a Southampton, John Jellicoe era l'erede di una lunga tradizione navale. Prima che avesse 13 anni, Jellicoe era in addestramento militare per diventare ufficiale e 2 anni dopo era un guardiamarina in una crociera di 2 anni e mezzo della nave a vela Nuovo castello. Nel 1877 era con la flotta ai Dardanelli durante la guerra russo-turca e, come risultato dei suoi eccellenti risultati lì, fu inviato al Royal Naval College di Greenwich.

Fino al 1898 Jellicoe fu assegnato a vari incarichi, tra cui scuole di artiglieria e siluri e servizio marittimo. Divenne strettamente associato alle riforme navali e alle innovazioni di John French. Nel 1898 fu inviato nelle acque dell'Asia orientale come capo di stato maggiore dell'ammiraglio Seymour. Lì era in gran parte responsabile della creazione del villaggio cinese di Weihaiwei come stazione navale britannica. In seguito è diventato il capo di una forza internazionale che ha tentato senza successo di alleviare Pechino durante la ribellione dei Boxer. Fu assegnato all'Ammiragliato nel 1905 e incaricato degli ordigni navali.

Nel 1910, al termine del suo viaggio all'Ammiragliato, Jellicoe, allora vice ammiraglio, ricevette il comando della flotta atlantica; in questa posizione fu in grado di dirigere in mare le nuove corazzate di classe dreadnought. Nel 1912 tornò all'Ammiragliato come secondo signore del mare. La crisi prebellica si spostò rapidamente verso il suo apice e il 4 agosto 1914, quando la Gran Bretagna entrò in guerra, Jellicoe fu assegnato come comandante in capo della Grand Fleet britannica.

Alla fine di maggio 1916 la flotta tedesca d'alto mare sfidò la grande flotta, determinando l'unica grande azione navale della guerra, la battaglia dello Jutland. Entrambe le parti persero pesantemente, ma la flotta tedesca sfuggì alla distruzione tornando in sicurezza alle sue basi. Come comandante in capo, Jellicoe aveva ottenuto una grande vittoria strategica, poiché la flotta tedesca non uscì più per combattere, ma il governo e l'opinione pubblica chiesero la sua rimozione per non aver schiacciato completamente la flotta tedesca. Nel novembre 1916 Jellicoe fu trasferito all'Ammiragliato come primo signore del mare e rimase in quel posto circa un anno.

Dopo la guerra Jellicoe tornò in servizio per visitare l'impero e valutare le sue difese navali prima di recarsi in Nuova Zelanda come governatore generale (1920-1924). Jellicoe fu nominato visconte nel 1918 e conte nel 1925. Dopo 10 anni di pensionamento attivo morì il 20 novembre 1935. Jellicoe era sposato e aveva un figlio e cinque figlie.

Ulteriori letture

La migliore biografia in scala reale di Jellicoe è A. Temple Patterson, Jellicoe (1969). Il lavoro standard più vecchio è Sir RH Bacon, La vita di John Rushworth, Earl Jellicoe (1936).

Fonti aggiuntive

Winton, John, Jellicoe, Londra: Joseph, 1981. □