John mccloskey

John McCloskey (1810-1885) fu il secondo arcivescovo di New York e il primo americano ad essere elevato al Collegio Cardinalizio Cattolico Romano.

John McCloskey è nato a Brooklyn, NY, il 10 marzo 1810, figlio di Patrick ed Elizabeth Harron McCloskey, immigrati di recente dall'Irlanda. Suo padre, un impiegato, morì quando John aveva 15 anni, momento in cui il giovane divenne il rione di Cornelius Heeney, un ricco mercante. Si laureò al Mount Saint Mary's College di Emmitsburg, Md., Nel 1828 e tornò alla scuola un anno dopo per studiare per il sacerdozio.

Ordinato nel 1834, McCloskey servì come assistente parrocchiale e istruttore di seminario finché non gli fu data l'opportunità di studiare a Roma. Fu in Italia dal 1835 al 1837. Quando tornò fu nominato rettore della chiesa di St. Joseph a Greenwich, Connecticut. Servì anche come presidente del St. John's College, Fordham, NY (ora Fordham University), e rettore della St John's Seminary.

Nel 1844 McCloskey fu nominato vescovo coadiutore del vigoroso arcivescovo di New York John Hughes. Poiché era cosmopolita, parlava correntemente diverse lingue e si trovava a suo agio con i membri delle classi superiori della città, la personalità di McCloskey completava quella dell'arcivescovo. Nel 1847 fu nominato primo vescovo di Albany, NY Nel 1864 fu scelto per succedere a Hughes come arcivescovo di New York.

McCloskey ha continuato il lavoro diocesano iniziato da Hughes, sebbene abbia condotto gli affari in modo più sommesso. Ha risolto le controversie con gli ordini religiosi e ha condannato gli estremisti feniani (nazionalisti irlandesi), che speravano di liberare l'Irlanda dalla Gran Bretagna invadendo il Canada. Nel 1869-1870 McCloskey partecipò al Concilio Vaticano I, dove votò con riluttanza per la dichiarazione del dogma dell'infallibilità papale, un passo che considerava inopportuno. Nel 1875 fu nominato primo membro americano del College of Cardinals, evento che gli portò ampia attenzione negli Stati Uniti.

A casa McCloskey portò avanti la costruzione della Cattedrale di San Patrizio a New York City e raccolse ingenti somme di denaro per opere di beneficenza. Sebbene il suo lavoro tangibile più significativo fosse la crescita di San Patrizio, era anche responsabile dell'istituzione di seminari, missioni e chiese all'interno della diocesi. Nel 1880 il suo lavoro fu alleggerito dalla nomina di un coadiutore, Michael Augustine Corrigan. Dopo il suo giubileo d'oro come sacerdote nel 1884, McCloskey si ritirò dalla gestione attiva della diocesi. Morì il 10 ottobre 1885 a New York City.

Ulteriori letture

Una biografia di McCloskey è stata scritta da un arcivescovo di New York, John Cardinal Farley, The Life of John Cardinal McCloskey: First Prince of the Church in America (1918). I primi anni della sua carriera fino alla sua nomina ad arcivescovo possono essere seguiti in John RG Hassard, Vita del reverendo John Hughes (1866), e negli ultimi anni in John Talbot Smith, La Chiesa cattolica a New York (2 voll., 1908). □