Johannes rau

Johannes Rau (nato nel 1931) è stato vicepresidente del Partito socialdemocratico tedesco (SPD), ministro-presidente del potente stato del Nord Reno-Westfalia e nel 1994 come candidato alla carica di cancelliere e alla presidenza federale.

Johannes Rau è nato il 16 gennaio 1931 a Wuppertal-Barmen, figlio di un uomo d'affari diventato ministro protestante e nipote di uno scalpellino. Era uno dei cinque figli, che avevano tutti stretti rapporti con i genitori. All'inizio, il giovane Rau era attratto dalla chiesa e dallo studio della Bibbia. Il suo interesse religioso gli è valso, nella sua carriera politica, il soprannome di "Fratello Rau".

Nel 1949, dopo aver frequentato il liceo, Rau diventa apprendista in una casa editrice. Tre anni dopo era un rappresentante di vendita per nove editori protestanti. Dal 1954 al 1967 è stato direttore esecutivo e direttore di una casa editrice protestante giovanile a Wuppertal.

All'inizio degli anni '1950 il suo interesse per la politica emerse, soprattutto quando il governo conservatore guidato dal cancelliere Konrad Adenauer decise di fondare un esercito tedesco. Contrario alla decisione, Rau si unì al neonato Partito popolare tedesco, che rappresentava il pacifismo e la neutralità nel confronto est-ovest. Il partito era guidato da Gustav Heinemann, che alla fine divenne presidente federale e che Rau ammirava per le sue devote convinzioni protestanti e pacifiste.

Quando il piccolo partito fu sciolto nel 1957, Rau, seguendo l'esempio di Heinemann, si unì al Partito socialdemocratico (SPD), il principale partito di opposizione di centro sinistra al governo di Adenauer. Sebbene inizialmente Rau avesse qualche dubbio sull'adesione alla SPD, che in passato era stata anticlericale, lui e altri candidati del defunto Partito popolare tedesco avevano la certezza che il partito accoglieva i progressisti religiosi che sostenevano il programma moderato riformista e non marxista dell'SPD , che era in fase di formulazione.

Come risultato delle sue numerose conoscenze e amicizie con politici e leader religiosi, Rau, come nuovo membro della SPD, è cresciuto rapidamente nella politica statale. Già nel 1958, meno di un anno dopo l'adesione alla SPD, ottenne un seggio nella legislatura statale. Lì ha servito per un certo periodo come presidente dei comitati giovanili e culturali. Nel 1967 è eletto presidente del gruppo parlamentare SPD. Dal 1969 al 1970 è stato anche sindaco della città della Ruhr di Wuppertal. Nel 1970, a seguito di una rinnovata vittoria dell'SPD nelle elezioni statali, il ministro-presidente dell'SPD lo nominò capo del Ministero dell'Istruzione e della Ricerca. A seguito del grave sovraffollamento nelle università del Nord Reno-Westfalia, Rau ha fondato sei nuove università, inclusa un'università aperta che conferisce diplomi agli studenti che studiano per posta. Nel 1978 Rau divenne ministro-presidente, un incarico che aveva a lungo agognato. Nonostante i gravi problemi economici e l'elevata disoccupazione nelle industrie del carbone e dell'acciaio in difficoltà, Rau si è dimostrato un popolare ministro-presidente che è stato ripetutamente rieletto al suo incarico, ottenendo un numero considerevole di voti per il suo partito. Il suo record è stato il più notevole se paragonato alle numerose battute d'arresto elettorali del partito in altri stati.

La scalata di Rau nell'SPD è stata rapida come quella della politica statale. Subito dopo essere entrato a far parte della SPD, ha servito per quattro anni come presidente dei Giovani socialisti a Wuppertal e per sei anni come vicepresidente della SPD regionale. A partire dal 1968 è stato membro del comitato esecutivo nazionale del partito; dal 1977 presidente della sezione statale della Renania settentrionale-Vestfalia della SPD; dal 1978 membro del presidium nazionale del partito, il massimo organo politico; e dal 1982, periodo in cui l'SPD si trovava di nuovo all'opposizione a livello nazionale, è stato uno dei vicepresidenti del partito. Così Rau, un leader pragmatico nell'ala centrista-destra del partito che è stato un efficace conciliatore tra le fazioni in guerra del partito, è rimasto uno dei pochi veterani del partito ancora attivi nella cerchia ristretta dei politici all'inizio degli anni '1990.

Il partito ha nominato Rau come suo candidato cancelliere per le elezioni del 1987, ma ha perso le elezioni, come nel 1983, a favore dell'Unione Democratica Cristiana / Unione Sociale Cristiana (CDU / CSU), guidata dal Cancelliere Helmut Kohl. Sebbene Rau, un leader populista e popolare, fosse popolare nel suo stato d'origine e tra i membri del sindacato, di cui il partito aveva bisogno, non riuscì a ottenere abbastanza sostegno tra il numero crescente di elettori "fluttuanti", molti dei quali erano funzionari e dipendenti stipendiati. Il partito, inoltre, non è riuscito a riconquistare il sostegno degli elettori insoddisfatti della sinistra che avevano votato per l'ambientalista Green Party. Rau ha sostenuto la protezione dell'ambiente ma è stato un convinto oppositore dei Verdi, considerati troppo radicali. Pertanto, si è opposto a qualsiasi coalizione nazionale con loro se i due partiti avessero abbastanza seggi parlamentari per formare un governo.

Quando Willy Brandt, ex cancelliere dell'SPD e presidente del partito, si dimise dal suo incarico nel 1987, la Vecchia Guardia dell'SPD, incluso Rau, continuò ma preparò i leader più giovani ad assumere le cariche più alte. Dopo che il giovane Björn Engholm, neoeletto presidente nel 1991, si dimise inaspettatamente dal suo incarico due anni dopo a causa di uno scandalo precedente, Rau divenne presidente ad interim per diversi mesi finché il partito non scelse Rudolf Scharping come nuovo presidente. Come ricompensa per la dedizione di Rau al partito e la sua fama nazionale, i leader dell'SPD lo hanno scelto per diventare il candidato del partito alla presidenza federale nel 1994. Ma in una stretta elezione Rau ha perso contro il candidato della CDU, Roman Herzog. Nel 1995 ha portato il suo partito alla quarta maggioranza assoluta record nel suo stato e ha continuato così come Primo Ministro del Nord Reno-Westfalia.

Rau si è sposato nel 1982. Sua moglie, figlia del proprietario di una fabbrica e nipote dell'ex presidente federale Heinemann, era una scienziata politica. Avevano tre figli. Rau era un eccellente giocatore di pattinaggio, collezionava francobolli e apprezzava la letteratura e l'arte raffinate.

Ulteriori letture

Per ulteriori informazioni biografiche e ricordi personali di Rau, vedere il libro a cura di Werner Filmer e Heribert Schwan, Johannes Rau (1986). Una vasta selezione dei suoi discorsi e saggi può essere trovata in Johannes Rau: discorsi e contributi selezionati.