James luther adams

James Luther Adams (1901-1994) è stato il principale teologo unitariano del XX secolo e un abile sostenitore e difensore del liberalismo religioso e politico. Un importante esperto di etica sociale americana, ha unito la preoccupazione per la tradizione cristiana con l'apertura alle scienze sociali e il coinvolgimento attivo nelle associazioni religiose e laiche.

Adams è nato a Ritzville, Washington, il 12 novembre 1901. Il suo background familiare lo ha preparato a malapena per un ruolo come un campione del liberalismo. Suo padre, James Carey Adams, era un predicatore battista di campagna, un premillenario che in seguito divenne un fratello di Plymouth. Anche Letta Barrett Adams, sua madre, era una devota credente. Sono state le sue esperienze educative che hanno fornito le basi del suo pensiero liberale. La "nuova legge" in base alla quale è venuto a vivere all'Università del Minnesota era l'umanesimo scientifico di John Dietrich e la "nuova profezia" che proclamava era l'antirotarismo di HL Mencken. Ma l'inferno di Adams contro la religione era un vortice turbolento, che catturava l'attenzione ma nascondeva le profonde correnti di un profondo senso religioso. Entrò nella Harvard Divinity School nel 1924 e fu fortemente influenzato dall'Unitarismo, dalla tradizione della responsabilità sociale e dai metodi storici e critici della scuola. Il marxismo e l'anglo-cattolicesimo, con la loro enfasi sulla comunità, fornirono ad Adams un complemento necessario alla "psicologia individuale dell'autocultura" dell'umanesimo.

Il viaggio di Adams in Europa nell'estate del 1927, dopo la sua ordinazione a ministro unitario, ebbe un effetto duraturo sul suo approccio all'etica e alla teologia. Mentre era lì, ha acquisito familiarità con gli scritti di Paul Tillich e ha assistito al festival nazista di Norimberga. Queste esperienze hanno influenzato profondamente la sua comprensione della cultura e della natura umana e la sua valutazione della teologia liberale. Al suo ritorno dall'Europa sposò Margaret Anne Young nel settembre del 1927 e divenne pastore della Seconda Chiesa a Salem, nel Massachusetts.

Dato il suo coinvolgimento attivo e il suo impegno per lo sviluppo della Chiesa Unitaria, non fu una sorpresa che nel 1935 fu chiamato a insegnare al Seminario Unitario di Chicago. Prima di assumere tale incarico è tornato per un anno di studio in Europa dove si è posto sotto la direzione spirituale di un prete cattolico romano e ha studiato il movimento liturgico a Maria Laach (un monastero benedettino). In Germania ha studiato il rapporto tra religione e fascismo e democrazia. Ha cercato di riunire sia secolare che sacro nel suo personale viaggio religioso, un viaggio che ha portato alla sua detenzione da parte della Gestapo in più di un'occasione. Adams ha sostenuto la causa alleata nella guerra, una guerra che ha capito come collegata a una questione più ampia: il legame tra il totalitarismo dell'Asse e le disuguaglianze sociali negli Stati Uniti. La forza e la vitalità del suo liberalismo religioso e la costante interazione tra principi ed eventi sono evidenti nella sua critica a tutte le parti in guerra.

Al suo ritorno dall'Europa nel 1936, Adams aveva iniziato una carriera di insegnante presso l'Università di Chicago, carriera che continuò alla Harvard Divinity School e in altre università. La sua influenza su etici e teologi è leggendaria. Ha scritto diversi libri e centinaia di saggi e recensioni. Ha continuato a insegnare in modo informale attraverso una prolifica corrispondenza, conferenze, scrittura, traduzione e, soprattutto, contatto personale. Un modo coerente in cui ha interagito con eventi e problemi sociali, sviluppando così il suo insegnamento e la sua scrittura, era attraverso l'appartenenza ad associazioni. È stato presidente della Society of Christian Ethics, della Society for the Scientific Study of Religion e dell'American Theological Society, nonché membro attivo della Civil Liberties Union insieme a una miriade di altre organizzazioni religiose e politiche.

Per oltre sei decenni ha fortemente influenzato l'etica cristiana americana attraverso la sua traduzione e introduzione di pensatori europei ai teologi americani. La teologia di Paul Tillich è ampiamente conosciuta in America principalmente grazie all'editing e alla traduzione di Adams. L'interpretazione di Adams del pensiero di Tillich in Filosofia della cultura, della scienza e della religione di Paul Tillich è il testo classico sui primi anni del teologo tedesco. Al contrario, l'influenza di Adams su Tillich è stata forte: nelle parole di quest'ultimo: "Ho imparato da lui (Adams) l'enfasi sull'applicazione pratica, sociale e politica del principio di agape alla situazione della società in cui viviamo ".

L'influenza di metafisici come Tillich su Adams è controbilanciata dal forte senso storico evidente nella sua consapevolezza profetica biblica e nella sua analisi dell'ala sinistra della Riforma protestante. La preoccupazione per la persona nella società e nella storia lo ha portato costantemente al campo della sociologia. Karl Marx, Ernst Troeltsch, Max Weber, Karl Mannheim e Ferdinand Toennies influenzarono profondamente l'interpretazione di Adams dell'etica sociale e della storicità di uomini e donne.

Uno dei contributi più importanti di Adams alla teologia del XX secolo è stata la sua riformulazione del liberalismo religioso. Il suo metodo di riformulazione era fortemente dialettico, concentrandosi ora sulla comunità, poi sull'individuo, ora su Dio, poi sull'uomo. Il senso dialettico di Adams ha incoraggiato in altri la volontà di impegnarsi nel compito di tradurre formulazioni etiche per una nuova era, ma ha avvertito che le nuove comprensioni non erano la risposta finale. Pertanto, la riformulazione vitale risulta solo se teoria e pratica esistono dialetticamente. Lo fanno in Adams principalmente perché nessuna risposta è definitiva e perché la comunità facilita il discernimento dell'interazione tra teoria e pratica. La teoria può essere corretta, ma il test è l'applicazione alla situazione presente e la riflessione sull'interazione tra evento e teoria.

Adams è stato una forza trainante negli Stati Uniti nell'etica sociale per la seconda metà del 20 ° secolo. Il suo ultimo libro, Una fede esaminata: contesto sociale e impegno religioso (1991), è stato pubblicato quando aveva 89 anni. Attraverso i suoi scritti e insegnamenti, Adams sviluppò una versione della dottrina del diritto naturale basata sulla religione liberale. Il suo scopo era quello di criticare le ingiustizie sociali contemporanee e allo stesso tempo informare l'azione per rimodellare queste pratiche ingiuste. Adams morì di insufficienza cardiaca nella sua casa di Cambridge, Massachusetts, nel 1992.

Ulteriori letture

La migliore introduzione a James Luther Adams è il suo volume di saggi intitolato Sull'essere umani religiosamente, edito e introdotto da Max L. Stackhouse (1976). Un'analisi dell'etica teologica di Adams e un'ampia bibliografia si troverà in John R. Wilcox Prendersi il tempo sul serio: James Luther Adams (1978). Il suo ultimo libro è Una fede esaminata: contesto sociale e impegno religioso, Beacon Press (1991). Adams è descritto in "Ricordando James Luther Adams", Il secolo cristiano, 7 dicembre 1994; e la sua versione della legge naturale è discussa in Douglas Sturm, "Natural Law, Liberal Religion, and Freedom of Association: James Luther Adams on the Problem of Jurisprudence", Giornale di etica religiosa, Primavera 1992. □