James butler hickok

James Butler Hickok (1837-1876), pistolero, esploratore e spia americano, portò la legge nel selvaggio West. Durante la sua vita è diventato l'eroe simbolico occidentale.

James Hickok è nato il 27 maggio 1837 a Troy Grove, III. La famiglia Hickok era abolizionista ed evidentemente lo istruì nella "tradizione signorile". Nel 1855 lasciò la casa per il Kansas. Ha presentato rivendicazioni sulla terra nella contea di Johnson e apparentemente voleva diventare un agricoltore.

Nel 1858, dopo aver prestato servizio per un breve periodo come agente, Hickok lavorava per la famosa compagnia di corrieri Russell, Majors e Waddell. All'inizio del 1861 la ditta lo stazionò presso la loro stazione di Rock Creek, Nebr., Come assistente dell'offerta. Lì Hickok e colleghi uccisero David McCanles e i suoi due compagni, che erano venuti - disarmati - per riscuotere i pagamenti insoluti sul terreno della stazione di Rock Creek. Processato per omicidio, Hickok e gli operai della compagnia espressa si sono dichiarati autodifesa e sono stati assolti.

Durante la guerra civile, Hickok servì le ​​forze dell'Unione in modo degno di nota come comandante di vagoni, esploratore e spia. Subito dopo la guerra, mentre giocava d'azzardo, Hickok uccise David Tutt, un ex confederato, nel prototipo di storie e film successivi: una sparatoria dal nervo di ferro nella pubblica piazza di Springfield, Mo. Provato per omicidio, era di nuovo assolto. Poco dopo è stata pubblicata una storia gonfiata su Hickok Harper's Magazine, e da questo è nata la leggenda di "Wild Bill", l'eroe occidentale.

All'inizio del 1866, come vice maresciallo degli Stati Uniti a Fort Riley, Kans., Wild Bill fu invitato a stabilire l'ordine. Le condizioni erano vicine al caos, con una crescente inimicizia tra esploratori di treni emigranti e soldati scontenti. Hickok calmò il forte. Quando il maresciallo di solito reticente e pacato gridava: "Questo è andato abbastanza lontano", di solito ha intimidito anche i più ribelli. Altrimenti, il suo pugno o la canna della pistola rinforzavano la sua voce. Successivamente ha radunato disertori, ladri di cavalli e taglialegna illegali. Inoltre ha giocato e bevuto.

Alla fine del 1869 Hickok divenne sceriffo di Hays City, Kans., Dove bere, giocare d'azzardo e prostituirsi spesso portavano alla violenza. In 4 mesi come sceriffo, Hickok ha contribuito a stabilire la legge e l'ordine, anche se nel farlo ha ucciso due uomini. L'elemento illegale ha comprensibilmente risentito di Hickok e diversi tentativi sono stati fatti sulla sua vita. Così ha sviluppato l'abitudine di stare in piedi o seduto con le spalle al muro.

Hickok è apparso brevemente in uno spettacolo del selvaggio West prima di diventare maresciallo della città di Abilene, Kans., Nel 1871. Abilene era un capotavola, e molti cowboy hanno terminato i loro trail drive con colpi di pistola e bevute disinibite. Ancora una volta Hickok ha usato armi e minacce per mantenere l'ordine. A ottobre un uomo è stato ucciso dal proiettile di Hickok durante una "baldoria" di gruppo. Anche un poliziotto è stato ucciso incappando nel fuoco incrociato. I cittadini hanno sostenuto le azioni di Hickok, ma è stato dimesso a dicembre.

Hickok era alto circa 6 piedi, con un buon fisico e occhi azzurri. Indossava spesso camicie fantasiose, un gilet rosso, pantaloni di ultima generazione e un cappello piatto a tesa larga. Molti lo consideravano bello e le donne lo trovavano attraente. In un certo senso rifletteva la raffinata tradizione di tranquilla cortesia.

Durante il 1872 e il 1873 Wild Bill andò alla deriva nel Kansas e nel Missouri giocando d'azzardo. Una volta scrisse a un giornale di St. Louis negando di essere stato ucciso da alcuni texani. Successivamente apparve a Cheyenne e rimase nelle vicinanze durante il 1874 e il 1875. Qui Wild Bill probabilmente incontrò "Calamity Jane" Cannary. Ha sposato un proprietario di circo vedovo a Cheyenne nel 1876. Ha anche giocato molto d'azzardo ed è stato più volte soprannominato un vagabondo e ordinato fuori città.

Hickok lasciò Cheyenne per le Black Hills subito dopo il suo matrimonio, arrivando a Deadwood, nel territorio del Dakota, a luglio con "Colorado Charlie" Utter e Calamity Jane. Cercò brevemente un reclamo minerario e giocò in vari saloon. Il 2 agosto 1876, mentre giocava a carte, fu colpito alla nuca; Hickok aveva dimenticato di dare le spalle al muro. La sua mano - due assi, due otto e un jack - divenne nota come "la mano dell'uomo morto".

Ulteriori letture

Frank J. Wilstach, Wild Bill Hickok: The Prince of Pistoleers (1926), è interessante e abbastanza preciso. Ben studiato e di fatto corretto è Joseph G. Rosa, Lo chiamavano Wild Bill: La vita e le avventure di James Butler Hickok (1964). Un altro lavoro affidabile è William Elsey Connelley, Wild Bill e la sua era (1933). Una biografia utile è Richard O'Connor, Wild Bill Hickok (1959). Kent Ladd Steckmesser, L'eroe occidentale nella storia e nella leggenda (1965), è uno studio del folklore che ha creato miti sull'Occidente e sui suoi aspri eroi. □