Jakob e wilhelm karl grimm

I fratelli Jakob Karl (1785-1863) e Wilhelm Karl (1786-1859) Grimm erano studiosi tedeschi, noti per le loro "Fiabe" e per il loro lavoro nella linguistica comparata, che includeva la formulazione della "legge di Grimm".

Il movimento romantico in Germania ha risvegliato l'interesse dei tedeschi per il passato del proprio paese, in particolare le sue origini culturali, la lingua primitiva e il folclore. Sebbene alcuni lavori nella riscoperta e nell'edizione della letteratura tedesca medievale fossero già stati intrapresi nel XVIII secolo, fu la prima generazione di poeti e teorici romantici dell'inizio del secolo successivo, in particolare Ludwig Tieck, Novalis e i fratelli Schlegel, che per primo focalizzò l'attenzione nazionale sulle origini della cultura e letteratura tedesca. Mentre la maggior parte dei poeti considerava la letteratura medievale principalmente come un'ispirazione per i propri scritti, altri rivolgevano la loro attenzione all'indagine metodica del passato. I fratelli Grimm erano i più importanti di questi storici romantici della lingua e del folclore altomedievale.

Jakob Grimm è nato il 4 gennaio 1785 a Hanau. Suo fratello, Wilhelm, è nato il 24 febbraio dell'anno successivo. Da bambini piccoli erano inseparabili e, a parte un breve periodo di vita separata, dovevano rimanere insieme per il resto della loro vita. Le loro disposizioni ottimizzate assicurarono la cooperazione su tutti i progetti che intrapresero insieme. La principale differenza nelle loro personalità sembra essere che Jakob, il più robusto dei due, aveva più gusto per il lavoro di ricerca estenuante, ed è stato lui a elaborare la maggior parte delle loro teorie grammaticali e linguistiche. Wilhelm era fisicamente più debole ma aveva un temperamento un po 'più caldo e più gusto per la musica e la letteratura. Il suo talento letterario era responsabile dello stile piacevole della loro raccolta di fiabe.

I fratelli frequentarono prima la scuola a Kassel, poi iniziarono gli studi legali all'Università di Marburg. Mentre erano lì, tuttavia, l'ispirazione di Friedrich von Savigny ha risvegliato in loro un interesse per le culture passate. Nel 1808 Jakob fu nominato bibliotecario di corte dal re di Westfalia a Wilhelmshöhe, e nel 1816 divenne bibliotecario a Kassel, dove Wilhelm era stato impiegato dal 1814. Dovevano rimanere lì fino al 1830, quando ottennero posizioni all'Università di Gottinga.

"Le fiabe dei Grimm"

Da alcuni anni i fratelli erano in contatto con i poeti romantici Clemens Brentano e Achim von Arnim, che a Heidelberg stavano preparando una raccolta di canti popolari tedeschi. Seguendo i propri interessi per il folklore e le leggende, i fratelli hanno pubblicato la loro prima raccolta di racconti, Racconti di bambini e la casa), nel 1812. Questi racconti furono raccolti registrando storie raccontate da contadini e paesani. Wilhelm li mise in forma letteraria e diede loro uno stile piacevole e infantile. I fratelli aggiunsero molte note accademiche sulle fonti e sugli analoghi dei racconti.

Inoltre, i Grimm hanno lavorato alla modifica di resti di altro folklore e letteratura primitiva. Tra il 1816 e il 1818 pubblicarono due volumi di Leggende tedesche), e più o meno nello stesso periodo pubblicarono un volume di studi sulla prima storia letteraria, Antiche foreste tedesche).

Ricerca linguistica

Negli anni successivi il loro interesse per la letteratura antica portò i fratelli Grimm sempre più a studiare le lingue più antiche e il loro rapporto con il tedesco moderno. Jakob, in particolare, iniziò a specializzarsi nella storia e nella struttura della lingua tedesca. La prima edizione del suo Grammatica tedesca (grammatica tedesca) fu pubblicato nel 1819. Le edizioni successive mostrano un crescente sviluppo di un metodo scientifico in linguistica.

I fratelli, e soprattutto Jakob, stavano anche lavorando per codificare la relazione tra parole simili di lingue affini, come l'inglese mela e tedesco Mela. La loro formulazione delle regole per tali rapporti divenne nota come "legge di Grimm". Successivamente è stato elaborato per tenere conto di tutte le relazioni tra parole nel gruppo di lingue indoeuropee. I fratelli Grimm non furono i primi a notare tali somiglianze, ma si può attribuire loro il merito di aver accumulato la maggior parte dei dati linguistici e di aver elaborato i dettagli delle regole.

Anni dopo

Nel 1830 i fratelli si trasferirono all'Università di Gottinga, dove Jakob fu nominato professore e capo bibliotecario e Wilhelm fu nominato assistente bibliotecario. Come professore, Jakob ha tenuto lezioni di linguistica e storia culturale. Wilhelm raggiunse anche il grado di professore nel 1835. Entrambi furono licenziati nel 1835 per motivi politici: si erano uniti per firmare una protesta contro la decisione del re di abolire la costituzione di Hannover. Prima tornarono a Kassel, ma in seguito ottennero cattedre a Berlino, dove sarebbero rimasti fino alla loro morte.

I loro ultimi anni sono stati dedicati alla preparazione del dizionario definitivo della lingua tedesca, tracciando la derivazione etimologica di ogni parola. Il primo volume, pubblicato nel 1854, ha 1 pagine e arriva solo fino alla parola Latte di birra. Quattro pagine sono dedicate alla sola lettera A, che è definita "il più nobile e primordiale di tutti i suoni". Il dizionario dei Grimm è stato portato avanti da generazioni di studiosi dopo la morte dei fratelli ed è stato terminato nel 1960. La sua forma completa è composta da 16 volumi pesanti.

Wilhelm morì a Berlino il 16 dicembre 1859. Jakob continuò il lavoro sul dizionario e sui progetti correlati fino alla sua morte a Berlino il 20 settembre 1863.

Ulteriori letture

Un buon studio biografico dei fratelli Grimm è Murray B. Peppard, Percorsi attraverso la foresta: una biografia dei fratelli Grimm (1971). Brevi discussioni informative sulle loro vite e opere possono essere trovate in studi più generali sul movimento romantico tedesco. Forse il migliore è Ralph Tymms, Letteratura romantica tedesca (1955), che discute gli atteggiamenti dei romantici verso il folklore e le leggende. Un breve trattamento dei fratelli, principalmente come redattori del Come, è anche a LA Willoughby, Il movimento romantico in Germania (1966). Ulteriori discussioni utili, con materiale di base letterario, possono essere trovate in Oskar Walzel, Romanticismo tedesco (trad. 1932). □