Jackson, James

Jackson, James. (1757-1806). Soldato, avvocato, politico. Nato a Moreton-Hampstead, Devonshire, in Inghilterra, Jackson arrivò in Georgia nel 1772. Lì studiò legge e prestò servizio per tutta la guerra, guidando unità di milizie e bande partigiane.

Da adolescente, Jackson partecipò alla cattura Patriot della polveriera a Savannah nel maggio 1775 e divenne capitano della fanteria leggera volontaria entro marzo 1776. Si dimise da questo comando nel 1778 ma fu nominato maggiore di brigata della milizia della Georgia e vide l'azione vicino il confine orientale della Florida quel novembre. Alla fine di dicembre ha partecipato alla difesa di Savannah e quando gli inglesi hanno conquistato la città, è scappato in South Carolina. Il suo incarico è scaduto alla fine del 1778, e ha marciato come soldato comune sotto il generale William Moultrie per un certo periodo, apparentemente unendosi alle truppe nel nord della Georgia e nella Carolina del Sud occidentale nel 1779. Ha partecipato all'assedio di Savannah durante l'autunno del 1779. In marzo 1780 fu riconfermato maggiore di brigata della milizia della Georgia e uccise il tenente governatore George Wells in un duello. A maggio, a seguito della cattura di Charleston da parte degli inglesi, i funzionari del governo ribelle della Georgia sono fuggiti nelle Carolina e Jackson è andato con loro.

Per l'anno successivo guidò la milizia nelle Carolina, assistendo all'azione a Blackstocks (1780) e Cowpens (1781), dove agì come maggiore di brigata per il tenente colonnello Andrew Pickens. Ha continuato a servire sotto Pickens nella Carolina del Nord e del Sud, ritornando infine in Georgia come leader partigiano. Partecipò all'assedio e alla cattura di Augusta durante la primavera del 1781. Fu nominato comandante di Augusta e, su suggerimento del generale Nathanael Greene, il governo dello stato appena formato gli assegnò una commissione come tenente colonnello e gli ordinò di formare la Georgia State Legion nell'agosto 1781. Quell'autunno, mentre le forze britanniche si ritiravano verso Savannah, Jackson catturò Ebenezer e il Great Ogeechee Ferry. Jackson e la sua legione si unirono alle truppe del generale Anthony Wayne nel gennaio 1782, servendo come guardia avanzata. Quando gli inglesi completarono la loro evacuazione da Savannah nel pomeriggio dell'11 luglio 1782, Jackson ebbe l'onore di ricevere le chiavi della città e, a capo delle sue truppe, entrò dalla porta occidentale.

Nel 1784 l'assemblea gli commissionò il colonnello del First o Chatham County Regiment. Nel 1786 Jackson divenne generale di brigata della milizia statale della Georgia e nel 1792 divenne generale maggiore della milizia. Divenne una figura politica unitaria in Georgia, servendo tredici anni nella legislatura, tre anni come governatore (1798-1801), due anni al Congresso (1789-1791) e otto anni nel Senato degli Stati Uniti (1793-1795, 1801-1806) XNUMX). Descritto come basso di statura con lineamenti prominenti e grandi occhi azzurri, James Jackson è stato combattivo, impegnandosi in almeno ventitré duelli e molte risse di strada. Apparentemente era anche coraggioso in politica come sul campo di battaglia, poiché divenne uno dei primi repubblicani al Congresso, smascherò la frode fondiaria di Yazoo e creò il primo vero partito politico della Georgia.

Bibliografia

Bell, Rudolph M. Partito e fazione nella politica americana: The House of Representatives, 1789–1801. Westport, Connecticut: Greenwood, 1973.

Dederer, John Morgan. Fare mattoni senza paglia: la campagna meridionale di Nathanael Greene e la guerra mobile di Mao Tse-Tung. Manhattan, Kans: Sunflower University Press, 1983.