Isole, regno di

Isole, regno di. Le origini del regno delle Isole possono essere ricercate fin dagli anni 840. Apparentemente fu il regno successore nella Scozia occidentale di Dalriada (menzionato per l'ultima volta negli annali irlandesi nell'839). Si sviluppò nel vuoto di potere lasciato dalla partenza di Kenneth MacAlpin, re di Dalriada e "conquistatore" dei Pitti, a Fortriu nell'842. Kenneth potrebbe aver avuto una mano all'inizio, perché il suo primo re sembra essere stato suo alleato , e possibile suocero, Gofraid mac Fherghusa, descritto alla sua morte nell'851 come Toisech o Rí Innse Gall, "re delle Isole". L'estensione del regno non è chiara, ma alla fine del X sec. includeva l'Isola di Man.

Gli abitanti di questo nuovo regno erano di origine mista gaelica e norvegese, essendoci stato un pesante insediamento nordico tra c.795 e c.825, un periodo di 30 anni di disordini senza precedenti nella Scozia occidentale, che ha visto l'isola di Skye sopraffatta e Iona attaccata almeno cinque volte. Negli 850 la popolazione mista delle isole fece la sua comparsa in Irlanda. Erano chiamati Gall-Gaidheil, "Scandinavian Gaels", ed erano guidati da Caittil Find, presumibilmente il successore di Gofraid come Re delle Ebridi. Come le prime gallowglass, stavano sostenendo Mael Sechnaill, re di Tara, contro gli scandinavi di Dublino e i suoi rivali irlandesi. Potrebbero aver unito le forze con il re più potente d'Irlanda perché si sentivano minacciati dal formidabile re guerriero norvegese Olaf, che era diventato re di Dublino nell'853.

Dopo un periodo di completa oscurità, a partire dagli anni '930 si sviluppò uno stretto rapporto tra le Isole e Dublino. Nel 937, a Re delle Ebridi chiamato Gébennach fu ucciso nella battaglia di Brunanburh, combattendo contro Athelstan, il re anglosassone, apparentemente come un subordinato di Olaf Godfreyson (o Guthfrithsson), re di Dublino, descritto da Firenze di Worcester come 're degli irlandesi e dei molti isole '.

Sotto Maccus e Godfrey, i figli di Harald e membri di un ramo laterale dell'Uí Imar, la famiglia reale di Dublino, il regno delle Isole iniziò a influenzare violentemente i suoi vicini. Macco devastò Penmon in Galles nel 971 e partecipò a una riunione dei re a Chester nel 973, dove fu chiamato `` re delle moltissime isole '', mentre Godfrey fece irruzione nel Galles nel 972, 980, 982 e 987, quando prese 2,000 prigionieri di Anglesey. Entrambi questi re sembrano aver fatto dell'Uomo la loro base. Con la morte del figlio di Godfrey Ragnall nel 1005, questa stirpe sembra essere giunta al termine.

Oltre a una continua stretta relazione tra le Isole e Dublino, la regalità di entrambe fu detenuta occasionalmente dalla stessa figura, l'XI sec. apparentemente ha visto una conquista delle isole da parte di Thorfinn il potente, jarl di Orkney, dal 11 fino alla sua morte c.1065. Tuttavia, l'evento più importante per la storia futura delle Isole fu il regno di Godfrey Crovan, probabilmente da Islay. Godfrey era un guerriero capace che aveva preso parte alla battaglia di Stamford Bridge come mercenario. Ha conquistato l'Uomo con una forza di Ebridi e ha preso il regno c.1079. Nel 1091 prese anche il controllo di Dublino. Tuttavia, nel 1094 la sua avventura irlandese fu portata a termine, quando fu cacciato da Dublino da Muirchertach Ua Briain, re d'Irlanda. Morì a Islay nel 1095. I suoi discendenti furono i re dell'Uomo e delle Isole per i successivi 200 anni. Con il trattato di Perth (1266) Man and the Isles, che era caduto sotto una traballante sovranità norvegese, divenne parte del regno di Scozia. La signoria delle Isole fu conferita alla corona scozzese durante il regno di Giacomo IV nel XV secolo.

Andrew Jennings