Introduzione alla salute e all’alloggio

La Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo delle Nazioni Unite, articolo 25, afferma che "ogni individuo ha diritto a un tenore di vita adeguato alla salute e al benessere di se stesso e della sua famiglia, compresi cibo, vestiti, alloggio, assistenza medica e necessaria assistenza sociale. Servizi." Cibo, acqua e riparo adeguati sono gli elementi costitutivi della vita, ma la carestia e la distruzione sono eventi globali comuni. Due miliardi di persone in tutto il mondo non hanno accesso all'acqua dolce. La guerra, il profitto, la corruzione e la mancanza di infrastrutture di trasporto adeguate (autostrade, treni e aeroporti) ostacolano la consegna di cibo, acqua e forniture mediche alle aree più bisognose.

L'assistenza medica è necessaria per garantire la salute sia individuale che pubblica. La negazione assoluta delle cure mediche a un gruppo distinto di persone è un crimine relativo ai diritti umani. Allo stesso modo, le violazioni storiche dei diritti umani hanno comportato la sperimentazione medica su persone inconsapevoli. Gli accordi internazionali, così come l'etica medica occidentale, sostengono che i combattenti nemici ei prigionieri di guerra ricevano cure mediche di emergenza. I documenti che enumerano i diritti alle cure mediche si trovano nel capitolo Sviluppo dei diritti umani. In questo capitolo sono evidenziate le violazioni di tali diritti, tra cui la negazione dei servizi ospedalieri da parte dei talebani alle donne afgane, lo studio Tuskegee sulla sifilide e la distruzione degli ospedali e l'incuria dei combattenti nemici nel Kashmir.

Diversi articoli in questo capitolo trattano i problemi dei diritti riproduttivi. Limitazione familiare, aborto e sterilizzazione sono tutti argomenti controversi con possibili implicazioni sui diritti umani. Gli editori hanno incluso un articolo sul Rove v. Guadare decisione che consente l'aborto volontario negli Stati Uniti in contrasto con gli articoli sulla sterilizzazione forzata e la limitazione forzata della famiglia. "La politica cinese" della famiglia un figlio "discute la controversia sia sulla politica dei limiti del governo sulla famiglia che sui metodi impiegati per garantire le famiglie con un figlio unico. La politica e la sua pratica sono molto controverse, ma i redattori hanno scelto di concentrare la discussione sulla critica basata sui diritti umani.

Infine, il movimento per migliorare le condizioni di vita negli Stati Uniti viene brevemente affrontato in due articoli. "The Moral and Sanitary Condition of New York City" è un esempio del movimento di riforma delle case popolari e degli slum del diciannovesimo secolo, mentre un articolo sul Fair Housing Act discute la codificazione dei programmi abitativi del ventesimo secolo.