Internet ed economia (problema)

Internet, una forma di comunicazione elettronica che utilizza un computer, un modem e una linea telefonica, è stata sviluppata a metà del ventesimo secolo. Istituito per la prima volta come comitato di comunicazione per accademici alla fine degli anni '1960, Internet è passato da un fenomeno riscontrato principalmente nelle aule accademiche e governative a una fonte mondiale di informazioni, "chat" e commercio. Ha generato la superstrada dell'informazione, che consente la comunicazione istantanea ovunque. Ha creato una nuova arena per la pubblicità e ha aperto una nuova strada al commercio: l'e-commerce.

Venti anni dopo il suo sviluppo, Internet è cresciuto da un piccolo hobby di accademici e dipendenti del governo a una comunità mondiale di milioni di utenti Web. Sebbene le industrie fossero inizialmente diffidenti nell'usare Internet per promuovere la propria attività presso i consumatori, la continua crescita del World Wide Web e la tentazione di raggiungere milioni di utenti erano innegabili. Alla fine degli anni '1990 si stimava che le dimensioni di Internet raddoppiassero ogni tre mesi. Sebbene sia cresciuto in tutto il mondo, gran parte di questo aumento si è verificato negli Stati Uniti, dove si trovava oltre la metà dei quasi sette milioni di computer host di Internet.

Con la crescita di Internet, sono sorte società di servizi per offrire servizi online (connessioni a Internet) agli utenti, incoraggiando l'ulteriore espansione. Aziende come CompuServe, America On-Line, Netcom e Prodigy hanno approfittato subito del nuovo mercato. Entro la metà degli anni '1990 Internet era diventata una forza economica e sociale. Nell'autunno del 1995 l'offerta pubblica iniziale di una società di servizi Internet chiamata Netscape Communications alla Borsa di New York creò un'enorme pubblicità. Il titolo è stato aperto al commercio a circa $ 14 per azione e i giovani fondatori dell'azienda si sono presto trovati milionari. Nel luglio 1999, le azioni Netscape erano scambiate a $ 97.63 per azione.

Le società di servizi in linea non sono state le uniche a trarre profitto da Internet. Alla fine del ventesimo secolo, gli Stati Uniti ospitavano più attività commerciali online rispetto a qualsiasi altra parte del mondo. Ospitava anche il maggior numero di proprietari di computer, il maggior numero di nodi di accesso e le velocità di telecomunicazione più basse. Internet, tuttavia, era ancora un work in progress alla fine del ventesimo secolo. Gli arresti anomali del computer, le interruzioni della connettività, i trasferimenti e i download lenti e la ricerca di informazioni non aggiornate o imprecise erano esperienze comuni degli utenti. Ma questi problemi non hanno rallentato la popolarità di Internet o il suo sviluppo. I pionieri dell'industria informatica come Bill Gates hanno immaginato Internet come una fonte per la maggior parte delle vie di comunicazione, collegando computer, telefoni, televisione e radio.

Una visione di Internet, come un nuovo mercato per le imprese, è stata chiaramente realizzata negli anni '1990 con lo sviluppo del commercio elettronico. Le aziende possono pubblicare i loro annunci online nella speranza di corteggiare i consumatori verso i loro prodotti. Con un clic del mouse su una pubblicità online, un utente può essere indirizzato al sito web di un'azienda, vedere un'immagine del prodotto promosso, leggere i suoi vantaggi e spesso avere la possibilità di acquistare quell'articolo online. Internet è un forum in cui le piccole imprese possono essere in grado di competere meglio nel mercato globale. Rimuove anche molte barriere di comunicazione tra clienti e aziende, come la geografia e i fusi orari.

Il commercio elettronico è cresciuto notevolmente negli anni '1990. Società online come Amazon.com hanno registrato una grande crescita e una crescente popolarità tra gli utenti. Amazon.com fornisce ai curiosi recensioni di libri e musica, opinioni dei clienti, morsi di brani musicali, prezzi scontati e facilità di acquisto. Un acquirente online su Amazon.com può leggere molte opinioni su un libro o un CD prima di decidere di acquistarlo, aggiungere un articolo al suo carrello elettronico e dirigersi al check-out senza fila (pagamento solo con credito o assegno), il tutto senza il fastidio di centri commerciali affollati o venditori troppo ansiosi. I vantaggi per un'azienda puramente online come Amazon.com vi sono i bassi costi generali di esercizio e i numerosi consumatori che può raggiungere grazie alla sua reputazione generale e alla vasta rete pubblicitaria.

Libri, musica e servizi in linea non sono le uniche aree di attività a beneficiare di Internet. I consumatori possono acquistare praticamente qualsiasi cosa su Internet, dal cibo e vestiti alle auto e ai biglietti aerei. Cerchi un nuovo appartamento? Vai a apartments.com. Un nuovo lavoro? Provare careerpath.com. Le opzioni sono infinite per il consumatore in linea diligente. La varietà di scelta e la facilità con cui i consumatori possono comunicare tra loro rappresentano una sfida per le imprese. Mentre Internet consente alle aziende di dialogare direttamente con i propri clienti senza l'ausilio di canali di distribuzione e pubblicità di massa o la mediazione della stampa, consente anche agli estranei di raggiungersi più facilmente e parlare di aziende tra di loro, senza passare dagli stessi intermediari . Hai ricevuto un servizio scadente da un'azienda online? Pubblica il tuo reclamo nelle chat room e nelle bacheche del World Wide Web. La cattiva pubblicità da parte del consumatore medio è diventata sempre più una minaccia per le aziende a causa della facilità di comunicazione ispirata da Internet. Le aziende hanno meno controllo sulla loro immagine pubblica. Tutto ciò che riguarda un'azienda può essere conosciuto e scoperto su Internet. Sebbene ciò possa avvantaggiare i consumatori, è un'arma a doppio taglio per le aziende.

Sebbene l'e-commerce sia cresciuto rapidamente nella seconda metà del ventesimo secolo, i suoi effettivi successi sono stati messi in dubbio. Alcuni economisti affermano che l'e-commerce può ridurre i profitti di un'azienda. Internet abbassa il costo per transazione, quindi diventa pratico mettere all'asta un oggetto per dollari anziché migliaia di dollari e continuare a guadagnare. Un merchandiser di massa come Internet Shopping Network, ad esempio, può programmare i suoi computer in modo che accettino le 3,000 migliori offerte superiori a $ 2.10 per 3,000 pezzi di bigiotteria, piuttosto che accettare un prezzo fisso per la gioielleria, che sarebbe pratica comune in un negozio. Inoltre, poiché i consumatori utilizzano i motori di ricerca per setacciare il Web alla ricerca dei prezzi più economici e delle offerte più recenti, i concorrenti rivali sono a portata di clic. I vantaggi di essere l'azienda più conosciuta o il più grande inserzionista sono mitigati in condizioni di parità su Internet.

Disponibile 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana, Internet offre un forum ininterrotto per l'interazione tra acquirenti e venditori. Le opportunità di profitto, perdita, problemi e ricompense possono essere sbalorditive e imprevedibili, ma l'e-commerce sta chiaramente aprendo la strada a una nuova strada economica. Acquistare. Vendere. Lamentarsi. Complimento. Fai tutto a tuo piacimento su Internet.