Insediamenti di Canajoharie, New York

Insediamenti di Canajoharie, New York. 1-2 agosto 1780. La principale fortificazione in questa parte della Mohawk Valley era Fort Plank, un fortino a tre piani di legno pesante circondato da terrapieni e situato su una pianura che domina il villaggio che divenne Fort Plain. Il 6 giugno il colonnello Peter Gansevoort occupò Fort Plank con il suo reggimento in preparazione della scorta di rifornimenti da lì a Fort Stanwix (Fort Schuyler). Joseph Brant, la cui presenza nell'area ha indotto le autorità patriote a prescrivere precauzioni speciali, ha diffuso voci secondo cui intendeva non solo attaccare il convoglio, ma anche attaccare Fort Stanwix. Di conseguenza, la forza è stata estratta dagli insediamenti e da Fort Plank per rafforzare Stanwix e proteggere il convoglio diretto a ovest. Brant quindi entrò in Canajoharie incontrastato da est e distrusse cinquantatré abitazioni, un numero uguale di granai, una chiesa e un mulino. Le sue forze uccisero sedici abitanti che non erano fuggiti con gli altri a Fort Plank, Fort Clyde e altri punti di forza, e ne catturarono cinquanta. Si stima che trecento capi di bestiame siano stati uccisi o portati via. Poiché il suo oggetto era il saccheggio e la distruzione - sul modello della spedizione di John Sullivan - Brant non sprecò le sue forze per attaccare i forti. Canajoharie era stata la casa della madre di Brant quando il capo dei Mohawk controllava la regione. Fu anche in questo sito, il 30 giugno 1779, che i Patriots impiccarono il tenente Rolf Hare e il sergente Gilbert Newbury dei Butler's Rangers per i loro ruoli nel massacro della Cherry Valley.