Ingegneri, corpo di

Ingegneri, corpo di. La più grande forza di ingegneria del mondo, il Corpo degli ingegneri dell'esercito americano, è l'unica organizzazione del suo genere che svolge missioni sia militari che civili. All'interno dell'esercito, funge da arma da combattimento e da servizio tecnico; all'interno del governo federale, come agenzia di costruzione nazionale. Più vecchio della Repubblica, il corpo ha una storia orgogliosa di servizio in guerra e pace. I lavori del seno a Bunker Hill, Cumberland Road, il Canale di Panama, la diga di Fort Peck e il Progetto Manhattan ne esemplificano i contributi. I nomi di Pierre C. L'Enfant, Sylvanus Thayer, John C. Frémont, George B. McClellan, Leslie R. Groves e Lucius D. Clay suggeriscono la versatilità dei suoi ufficiali.

Il corpo ha avuto i suoi inizi nella rivoluzione americana. Il 16 giugno 1775, il giorno prima della battaglia di Bunker Hill, il Congresso continentale autorizzò un ingegnere capo e due assistenti per la Grande Armata. Tre anni dopo, il Congresso prevedeva tre società di genieri e minatori. Guidato in gran parte da volontari francesi, il corpo infantile ha contribuito a garantire il successo della strategia Fabian di George Washington e il decisivo assedio a Yorktown. Scioglimento nel 1783, le unità di ingegneri riapparvero nel 1794 come elementi del Corpo di artiglieri e ingegneri di breve durata, che iniziò la costruzione delle difese della costa americana.

L'attuale organizzazione risale al 16 marzo 1802, quando il presidente Thomas Jefferson firmò un disegno di legge che prevedeva lo stazionamento di un corpo di ingegneri a West Point, New York, e la "costituzione di un'accademia militare". La prima scuola di ingegneria negli Stati Uniti, West Point è stata anche la principale fino alla guerra civile. Composto quasi esclusivamente dai migliori diplomati dell'Accademia, il Corpo degli Ingegneri formava l'unico gruppo considerevole di ingegneri addestrati nel paese.

Nei primi decenni del diciannovesimo secolo, con l'espansione della nazione, il governo federale mise in servizio il Corpo degli Ingegneri. Gli ingegneri militari costruirono strade, canali, moli e fari; costruirono e ripararono fortificazioni e ispezionarono ed esplorarono il paese. Hanno anche lavorato per migliorare la navigazione delle rotte d'acqua che diffondono le persone e il commercio in tutta la nazione. Nel 1824, il Congresso ordinò al Corpo degli ingegneri di rimuovere le secche, gli ostacoli e i banchi di sabbia che impedivano la navigazione sui fiumi Mississippi e Ohio. Successivamente, il corpo ha assunto una responsabilità crescente per i progetti fluviali e portuali. In 150 anni, il corpo aveva speso più di 20 miliardi di dollari per sviluppare migliaia di miglia di corsi d'acqua interni e centinaia di porti in acque profonde. Questo sforzo ha anche prodotto vantaggi di vasta portata in termini di controllo delle inondazioni, produzione di energia, conservazione dell'acqua, riduzione dell'inquinamento e attività ricreative.

Sebbene il Corpo degli ingegneri possa indicare un lungo elenco di risultati, l'attuazione della sua missione civile non è stata priva di controversie. È stato spesso accusato di sottovalutare i costi del progetto. Ad esempio, nel 1887, il corpo convinse il Congresso ad autorizzare $ 10 milioni per 439 progetti. Sulla base delle prove che il costo effettivo dei progetti sarebbe stato di almeno $ 200 milioni, il presidente Grover Cleveland ha posto il veto al disegno di legge. Entro la metà del ventesimo secolo, i critici sostenevano che le massicce dighe e i progetti di canalizzazione dei corsi d'acqua intrapresi dal corpo, qualunque fosse il loro costo, erano indesiderabili perché interrompevano gli ecosistemi, inquinavano i corsi d'acqua e esacerbavano gli effetti delle inondazioni.

L'attuazione delle missioni militari da parte del corpo ha generato molte meno critiche. Gli annali militari americani sono pieni delle imprese degli ingegneri dell'esercito. Circa 150 stelle filanti da battaglia adornano i colori del corpo. La difesa di Washington nella guerra civile; l'assedio di Santiago, Cuba, nel 1898; vasti lavori portuali, di deposito, stradali e ferroviari in Francia durante la prima guerra mondiale; la realizzazione della Strada Ledo e dell'Autostrada Alcan; sbarco anfibio e ponte sul Reno durante la seconda guerra mondiale; l'accumulo a Pusan ​​in Corea; e la creazione della base di Da Nang in Vietnam, sono esempi di soldati ingegneri nei loro ruoli tradizionali: impedire l'avanzata del nemico e assistere il movimento delle forze amiche. In molte occasioni, anche le truppe di ingegneri combatterono come fanteria. Gli ufficiali di ingegneria, esperti in impegni in tempo di pace, erano ben adattati per posizioni di comando e personale di alto livello. I generali Robert E. Lee e Douglas MacArthur incarnano il comandante dell'ingegnere. Nei maggiori conflitti della nazione, le principali menti logistiche dell'esercito erano gli ingegneri militari: Montgomery C. Meigs nella guerra civile, George W. Goethals nella prima guerra mondiale e Brehon B. Somervell nella seconda guerra mondiale.

Oggi il corpo è organizzato in undici divisioni, quaranta distretti e centinaia di uffici di area e progetto. Dagli anni '1950 è attivo nello spazio, nei missili e nella costruzione postale, nonché nei suoi campi di attività tradizionali. E, mentre la gestione delle risorse idriche della nazione rimane una delle sue responsabilità più importanti, le sue priorità in quell'area - come quelle del paese nel suo insieme - si sono spostate verso la ricreazione; conservazione del pesce e della fauna selvatica; abbattimento dell'inquinamento; e piccoli lavori locali per generare elettricità e controllare le inondazioni. Il corpo applica il Clean Water Act, regola le attività nelle zone umide, amministra centinaia di bacini idrici e gestisce milioni di acri di terra federale.

Come ci si potrebbe aspettare da un'agenzia delle sue dimensioni, il corpo continua a subire critiche da una varietà di direzioni per l'impatto dei suoi progetti, le sue pratiche di gestione e la portata delle sue attività. Tuttavia, il Corpo degli Ingegneri ha svolto un ruolo unico sia nella guerra che nella pace nel corso della storia degli Stati Uniti e continuerà a farlo in futuro.

Bibliografia

Fowle, Barry W., ed. Costruttori e combattenti: ingegneri dell'esercito americano nella seconda guerra mondiale. Fort Belvoir, Virginia: Office of History, US Army Corps of Engineers, 1992.

Goetzmann, William H. Esplorazione dell'esercito nell'ovest americano, 1803–1863. New Haven, Connecticut: Yale University Press, 1959; Lincoln: University of Nebraska Press, 1979.

Collina, Foresta G. Strade, binari e corsi d'acqua: gli ingegneri dell'esercito e i primi trasporti. Norman: University of Oklahoma Press, 1957.

Shallat, Todd. Strutture nella corrente: acqua, scienza e ascesa del Corpo degli ingegneri dell'esercito americano. Austin: University of Texas Press, 1994.

Stine, Jeffrey K. Mescolando le acque: ambiente, politica e costruzione del corso d'acqua Tennessee-Tombigbee. Akron, Ohio: University of Akron Press, 1993.

Gallese, Michael. Corpo degli ingegneri dell'esercito americano: distretto di Albuquerque, 1935–1985. Albuquerque: University of New Mexico Press, 1987.

LenoreFine
Jesse A.Remington/cp