Indice del costo della vita

L'indice del costo della vita è un termine usato per descrivere un metodo con cui il governo misura l'aumento e la diminuzione dei prezzi nell'economia. Tali misure sono importanti perché gran parte della politica del governo, come l'importo pagato agli anziani negli assegni di previdenza sociale, viene regolata in base alle variazioni del costo della vita. L'indice dei prezzi al consumo (CPI), noto informalmente come l'indice del costo della vita, è la più nota delle misure governative delle variazioni di prezzo. Il CPI viene calcolato monitorando le variazioni del prezzo di una serie di articoli di consumo (come benzina, abitazioni, latticini, abbigliamento, ecc.). L'aumento o la diminuzione del prezzo medio per questo listino è espresso in termini di variazione percentuale; per esempio, "l'indice del costo della vita è aumentato del due per cento lo scorso anno" significa che i prezzi al consumo, in media, sono aumentati del due per cento. L'indice è concepito per riflettere, nel modo più realistico possibile, le effettive variazioni di prezzo che le famiglie devono affrontare nella vita quotidiana.

Poiché un processo di aumento costante dei prezzi è noto come inflazione, il tasso di variazione dell'IPC è spesso chiamato tasso di inflazione. Il CPI è uno degli indicatori economici più osservati. Il CPI è la base per il calcolo delle variazioni in molti tipi di pagamenti di prestazioni, come le pensioni. Inoltre, il governo utilizza il CPI per aiutare a impostare la politica economica. Un forte aumento dell'IPC potrebbe indurre il governo a frenare la crescita economica, aumentando le tasse o aumentando i tassi di interesse. Un CPI molto basso, a sua volta, significa che l'inflazione rimane sotto controllo e il governo può decidere di stimolare l'attività economica tagliando le tasse o abbassando i tassi di interesse.

Gli economisti discutono su quanto accuratamente il CPI misura le variazioni di prezzo. Alcuni economisti sostengono che il CPI potrebbe essere in qualche modo impreciso perché, sostengono, potrebbe porre troppa enfasi su alcuni articoli di consumo, come il latte o la benzina, o non abbastanza su altri, come computer o biglietti per il cinema. È anche importante notare che il CPI probabilmente non rifletterà l'esperienza di nessuna famiglia. Una famiglia molto attenta a come fa la spesa può avere un indice di costo della vita inferiore rispetto a una famiglia che presta poca attenzione alle variazioni di prezzo.

L'agenzia governativa che calcola il CPI è il Bureau of Labor Statistics. Il CPI viene emesso mensilmente.