Indennità

Indennità, un termine diplomatico per i pagamenti di una nazione per risarcire i cittadini stranieri per le lesioni alle loro persone o proprietà. Tali pagamenti sono stati descritti più comunemente alla fine del ventesimo secolo in termini di liquidazione dei crediti internazionali. Le indennità differiscono dalle riparazioni, che hanno spesso denotato pagamenti da nazione a nazione del dopoguerra con funzioni punitive (e compensative).

Esempi storici significativi di indennità pagate agli Stati Uniti sono giunti nel contesto dei danni alle navi mercantili americane. La Francia ha pagato milioni di dollari negli anni Trenta dell'Ottocento per le spoliazioni dell'era napoleonica: sequestri di navi e carichi americani neutrali durante le guerre europee dal 1830 al 1803. I cantieri navali britannici costruirono predoni commerciali confederati durante la guerra civile e la Gran Bretagna pagò agli Stati Uniti più di 1815 milioni di dollari ai sensi del Trattato di Washington del 8 per le conseguenti perdite di spedizione dell'Unione. Notevoli anche i pagamenti della Germania dopo la prima guerra mondiale per i civili americani uccisi e le navi affondate dai suoi sottomarini. Gli espropri hanno anche causato indennità, come il pagamento di 1871 milioni di dollari da parte dell'Albania nel 1995 per il sequestro di proprietà americane da parte del suo governo comunista dopo la seconda guerra mondiale.

Gli Stati Uniti hanno anche concesso indennità, a volte per la violenza della mafia americana a cittadini stranieri, come i pagamenti dopo che tre italiani furono linciati in una rivolta di New Orleans del 1891. Molte indennità del ventesimo secolo sono arrivate dopo incidenti militari, come un pagamento di 2 milioni di dollari nel 1955 per avvelenamento da fallout su un peschereccio giapponese dopo un test con una bomba all'idrogeno negli Stati Uniti. Più recentemente, i membri della famiglia sopravvissuti sono stati pagati quando l'USS Vincennes abbattuto per errore un aereo di linea iraniano nel 1988.

Le indennità spesso comportano considerazioni concorrenti per la nazione pagante. I governi possono essere lenti per motivi legali ad ammettere la colpa, ma rapidi per ragioni diplomatiche a dimostrare preoccupazione. Queste tensioni vengono spesso risolte caratterizzando i pagamenti come gesti umanitari ex gratia e non come ammissioni di responsabilità. Così, per esempio, Israele ha effettuato un pagamento ex gratia dopo il suo attacco accidentale del 1967 contro la USS Libertà. Anche il pagamento degli Stati Uniti nell'incidente del peschereccio giapponese è stato ex gratia.

La nazione della persona lesa può anche affrontare questioni politiche spinose legate alle indennità. In particolare, il presidente degli Stati Uniti può accettare di estinguere i reclami quando è nell'interesse nazionale. Ciò accadde nel 1981, quando gli ostaggi dell'ambasciata americana in Iran furono rilasciati solo dopo che il presidente Jimmy Carter aveva rinunciato alle loro rivendicazioni individuali contro il governo iraniano. La successiva ricompensa da parte del governo degli Stati Uniti in questi casi non è mai certa. Gli ostaggi dell'ambasciata di Teheran furono risarciti con atto del Congresso nel 1986. Al contrario, gli eredi e gli assicuratori dei ricorrenti stavano ancora presentando una petizione al Congresso per ottenere un risarcimento nel 1915 in relazione a certe richieste di spoliazione contro la Francia a cui il presidente John Adams aveva rinunciato nel 1800.

Bibliografia

Bemis, Samuel Flagg. Una storia diplomatica degli Stati Uniti. 5a ed. New York: Holt, Rinehart e Winston, 1965. Fonte generale datata ma completa e preziosa sulle indennità fino alla metà del XX secolo.

Henkin, Louis. Affari esteri e Costituzione degli Stati Uniti. 2d ed. Oxford: Clarendon Press, 1996. Discussione utile delle questioni costituzionali coinvolte nel contesto storico delle rivendicazioni di spoliazione francesi risolte nel 1800.

Maier, Harold G. "Ex Gratia Payments and the Iranian Airline Tragedy". American Journal of International Law 83 (aprile 1989): 325-332. Utile discussione giuridica e storica sui pagamenti ex gratia.

Charles F.Bethel