Incendio di Chicago

Incendio di Chicago. La moderna Chicago, Illinois, iniziò la sua crescita nel 1833. Nel 1871 aveva una popolazione di 300,000 abitanti. Sull'ampia pianura che costeggia la foce del fiume Chicago, si estendevano migliaia di edifici, costruiti senza pensare alla resistenza al fuoco. Anche i marciapiedi erano di pino resinoso, e l'unica stazione di pompaggio che riforniva la rete idrica aveva il tetto in legno. La stagione è stata eccessivamente secca. Un vento torrido soffiava dalle pianure dell'estremo sud-ovest settimana dopo settimana e rendeva le strutture della Chicago costruita con i pini asciutti come un'esca. Una conflagrazione di proporzioni spaventose attendeva solo la scintilla accesa.

Cominciò domenica sera, 8 ottobre 1871. Da dove iniziò è chiaro, ma nessuno lo sa come iniziò. La storia tradizionale è che la signora O'Leary è andata alla stalla con una lampada per mungere la sua mucca, la mucca ha preso a calci la lampada, e la mucca, la stalla e Chicago sono state avvolte da una fiamma comune. Tuttavia, la signora O'Leary ha testimoniato sotto giuramento che era a letto e non sapeva nulla dell'incendio fino a quando un amico di famiglia non l'ha chiamata.

Una volta acceso, il fuoco si è mosso inesorabilmente finché non c'era più niente da bruciare. Tra le nove di domenica sera e le dieci e mezzo della notte successiva, un'area di cinque miglia quadrate è bruciata. La conflagrazione ha distrutto oltre 17,500 edifici e reso 100,000 senzatetto. La perdita diretta della proprietà è stata di circa $ 200 milioni. La perdita di vite umane è comunemente stimata tra 200 e 300.

Nel 1997, in un cenno alla storia della città, la Major League Soccer annunciò la formazione di una squadra di espansione chiamata Chicago Fire, che iniziò a giocare nel 1998.

Bibliografia

Bienne, Steven, ed. Disastri americani. New York: New York University Press, 2001.

Miller, Ross. Apocalisse americana: il grande incendio e il mito di Chicago. Chicago: University of Chicago Press, 1990.

Sawislak, Karen. Città fumante: Chicagoans and the Great Fire, 1871–1874. Chicago: University of Chicago Press, 1995.

MMQuaife/a. e.