Impiego all’ONU

Nel 2006, il Segretariato delle Nazioni Unite e le commissioni regionali impiegavano circa 14,000 persone. L'età pensionabile obbligatoria per il personale nominato dal gennaio 1990 è 62 anni. L'ONU offre vantaggi e pacchetti retributivi interessanti. Gli stipendi iniziali si basano sulle qualifiche accademiche e professionali, nonché sul livello del posto. Le scale dello stipendio base sono stabilite dall'Assemblea Generale. Esiste anche un elemento di aggiustamento post basato sul costo della vita e sul tasso di cambio della valuta locale rispetto al dollaro USA in ogni stazione di servizio.

La Carta delle Nazioni Unite contiene il principio di uguaglianza tra uomini e donne in relazione al reclutamento di tutto il personale. Di conseguenza, l'Assemblea Generale ha stabilito chiare direttive volte a promuovere la nomina delle donne a posti professionali come uno degli obiettivi principali della politica di reclutamento, con l'obiettivo di raggiungere un più equo equilibrio tra uomini e donne tra il personale.

I posti vacanti nella categoria Professionale richiedono persone con qualifiche professionali in settori legati al lavoro delle Nazioni Unite. Particolare attenzione è riservata allo sviluppo e al mantenimento di un giusto equilibrio tra gli Stati membri. I posti di livello di ingresso, di regola, sono coperti da esami di reclutamento competitivi e colloqui organizzati a rotazione per i cittadini di Stati membri non adeguatamente rappresentati. I candidati per posti nella categoria Professionale devono avere un diploma universitario avanzato oltre alla relativa esperienza professionale. I posti vacanti per la categoria Professionisti si verificano nelle seguenti professioni: amministrazione; economia; elaborazione elettronica dei dati; finanza; lingua e lavoro correlato; lavoro legale e affine; biblioteca; informazione pubblica; sviluppo sociale; e statistiche.

I posti vacanti nella categoria Servizio Generale ricorrono nei seguenti gruppi professionali: posti di segreteria e impieghi; processori di testo; e impiegati contabili e statistici. Il personale del servizio generale di ogni ufficio principale lontano dalla sede dell'ONU viene reclutato localmente, cioè dall'area in cui si trova l'ufficio specifico.

Le agenzie specializzate (es. UNESCO, FAO, IAEA, ecc.) Conducono i propri programmi di reclutamento. Il loro personale impiegatizio e di segreteria è reclutato localmente tra i residenti dell'area in cui si trova una particolare agenzia.

Demografia della segreteria

Nel 2005 circa il 3.3% del personale era nella categoria Dirigenti, il 35.1% nella categoria Professionisti e il 61.1% nel Servizio generale e categorie correlate. Più del 72.2% di tutto il personale proveniva da 24 Stati membri, ciascuno dei quali aveva più di 100 cittadini come membri del personale. C'erano più di 400 cittadini nel Segretariato da ciascuno dei seguenti sei stati membri: Etiopia, Francia, Kenya, Filippine, Regno Unito e Stati Uniti. Dei 191 Stati membri, 177 erano rappresentati in tutte le categorie di personale rispetto ai 174 per i posti soggetti a distribuzione geografica. Un totale di 14 Stati membri non erano rappresentati (Angola, Brunei Darussalam, Comore, Kiribati, Liechtenstein, Isole Marshall, Monaco, Nauru, Palau, Samoa, São Tomé e Principe, Timor-Leste, Turkmenistan e Emirati Arabi Uniti). La distribuzione globale di genere del personale del Segretariato ha mostrato una distribuzione del personale femminile / maschile pressoché equilibrata (51.5 / 48.5). Questa cifra, tuttavia, non indica differenze significative nella rappresentanza di genere per grado, categoria e dipartimento o ufficio. Nonostante un aumento generale in tutte le categorie, i due gradi più alti del Segretariato (Sottosegretario generale e Segretario generale aggiunto) avevano una bassa rappresentanza femminile (23.7%). Anche il personale femminile è scarsamente rappresentato nella categoria Dirigenti (33.25%). Nella categoria Professionisti, la quota di personale femminile è stata del 41.3%. Era più alto ai livelli di ingresso, dove i numeri erano vicini o superiori al mandato dell'Assemblea generale sulla parità di genere. Il personale femminile rappresentava la maggioranza nella categoria dei servizi generali. Al 30 giugno 2005 l'età media del personale era di 46 anni. Più della metà, il 57%, di tutto il personale della Segreteria aveva più di 45 anni, il 27.5% aveva meno di 40 anni e solo il 4.6% aveva meno di 30 anni. L'anzianità media di servizio per il personale con incarichi a tempo indeterminato era di 20.7 anni (23.7 anni per i direttori , 16 anni per i Professionisti e 25 anni per il personale del Servizio Generale e relative categorie).

Dati relativi al personale per organismi ONU selezionati e agenzie collegate (stime 2006)

UNHCR: 6,540 CHI: 3,500
UNRWA: 24,320 ICAO: 800
UNO: 210 ILO: 2,600
UNICEF: 7,000 IL: 880
UNCTAD: 400 IMO: 300
PAM: 8,830 OMPI: 940
UNEP: 800
UN HABITAT: 800 UNITI: 900
UNRISD: 20 AIEA: 2,200
UNIFEM: 200 OMC (Organizzazione mondiale del commercio): 635
ISTRUZIONI: 25
FAO: 3,700 FMI: 2,700
UNESCO: 2,840 Banca mondiale: 10,000