Il re

Una linea sottile. Il confine tra politica e religione è difficile da tracciare nell'antico Egitto. Il vocabolario usato per descrivere il re illustra l'interconnessione di queste due categorie in Egitto. Cinque diverse parole egiziane sono state usate per riferirsi al re. Queste parole non possono essere tradotte chiaramente perché la lingua inglese non ha un vocabolario per descrivere un uomo che diventa semidivino quando assume una carica politica. A volte le traduzioni confondono anche le distinzioni tra i ruoli del re. Le seguenti parole (con le loro traduzioni comuni) furono usate per descrivere il re:

Periodi di tempo e dinastie

Le date sovrapposte indicano coregencies e / o più rivendicazioni al trono.

Periodo predinastico
Dynasty 0 (circa 3100-3000 a.C.)

Primo periodo dinastico (circa 3000-2675 a.C.)
Dynasty 1 (circa 3000-2800 a.C.)
Dynasty 2 (circa 2800-2675 a.C.)

Antico Regno (circa 2675-2130 a.C.)
Dynasty 3 (circa 2675-2625 a.C.)
Dynasty 4 (circa 2625-2500 a.C.)
Dynasty 5 (circa 2500-2350 a.C.)
Dynasty 6 (circa 2350-2170 a.C.)
Dinastie 7 e 8 (circa 2170-2130 a.C.)

Primo periodo intermedio (circa 2130-1980 a.C.)
Dinastie 9 e 10 (circa 2130-1980 a.C.) che governavano da Herakleopolis
Dinastia 11 (circa 2081-1938 a.C.) che governa da Tebe

Medio Regno (circa 1980-1630 a.C.)
Dynasty 11 (dopo circa 1980 a.C.)
Dynasty 12 (circa 1938-1759 a.C.)
Dynasty 13 (circa 1759-dopo il 1630 a.C.)
Dynasty 14 (date incerte)

Secondo periodo intermedio o periodo Hyksos (circa 1630-1539 / 1523 a.C.)
Dynasty 15 (circa 1630-1523 a.C.)
Dynasty 16 (circa 1630-1523 a.C.)
Dynasty 17 (circa 1630-1539 a.C.)

Nuovo Regno (circa 1539-1075 a.C.)
18 dinastia (circa 1539-1295 / 1292 a.C.)
Dinastia 19 (circa 1292-1190 a.C.)
Dynasty 20 (circa 1190-1075 a.C.)

Terzo periodo intermedio (circa 1075-656 a.C.)
Dynasty 21 (circa 1075-945 a.C.) che governa da Tanis
Dinastia 22 (circa 945-712 a.C.) governata da Bubastis
Dinastia 23 (circa 838-712 a.C.) che governa da Tebe
Dinastia 24 (circa 727-712 a.C.) governata da Sais
Dynasty 25 (circa 760-656 a.C.)

Periodo tardo (664-332 a.C.)
Dinastia 26 (664-525 aEV) che governa da Sais
27 dinastia o primo periodo persiano (525-404 a.C.)
Dynasty 28 (404-399 a.C.)
Dynasty 29 (399-380 a.C.) che governa da Mendes
Dinastia 30 (381-343 a.C.) che governa da Sebennytos
31 dinastia o secondo periodo persiano (343-332 a.C.)

Fonte: Jack M. Sasson, ed., Civiltà del Vicino Oriente antico, 4 volumi (New York: Scribners, 1995).

1.) Nisut: Un concetto religioso usato per descrivere il re come rappresentante della giustizia e dell'ordine legale (misurare).

2.) Nisut-biti: "Re dell'Alto e del Basso Egitto"; questo termine descriveva il re come l'incarnazione del potere sulla terra.

3.) Hemef ("Sua Maestà") o Hemei ("My Majesty") ha descritto il sovrano umano che vede gli ordini eseguiti.

4.) becco ("Signore") e Io ("Sovereign") sono stati usati parallelamente a Nisut.

5.) Netjer ("Dio") non fu mai usato da solo di un re vivente tranne Amenhotep III (circa 1390-1353 aC) e Ramesse II (circa 1279-1213 aC). Per i re defunti, netjer riferito al re che diventa Osiride, il divino re dei morti. Netjer nefer ("Buon Dio" o "Perfetto, giovane Dio") è stato utilizzato quando il re è stato descritto come il partner minore nel governo con il Grande Dio Amon.

Pharoah. La parola Pharoah è stato trasmesso in inglese dalla trascrizione greca ed ebraica dell'espressione egiziana pev-oa, che letteralmente significava "Great House". È stato utilizzato per riferirsi al re egiziano allo stesso modo negli Stati Uniti l'espressione "Casa Bianca" è usata per riferirsi al presidente. Pharoah è in realtà un'espressione più casuale rispetto a termini come Nisut con Hemef. Gli egiziani non iniziarono a usare il termine fino al regno di Thutmose III (circa 1479-1425 aC).

Co-reggenza. Uno significa che gli egiziani a volte usavano per garantire una successione regolare da un re all'altro era la co-reggenza. Un padre potrebbe chiamare suo figlio "co-re" e governare insieme a lui. Alcuni re delle dinastie 12 (circa 1938-1759 a.C.), 18 (circa 1539-1295 / 1292 a.C.), 19 (circa 1292-1190 a.C.), 22 (circa 945-712 a.C.) e 23 (circa 838-712 a.C.) co-reggenti nominati. Molto spesso un re anziano nominava suo figlio in modo che il figlio potesse farlo

guida l'esercito e viaggia per il paese. Il re anziano potrebbe quindi concentrare le sue energie sull'amministrazione.

Festival del Giubileo (Sed). La festa giubilare, chiamata Sed in egiziano, è stato celebrato nel corso della storia. Sebbene dovessero esserci stati cambiamenti nei dettagli e persino nel significato nel corso dei tremila anni in cui fu celebrata, la struttura di base della festa rimase stabile. I preparativi includevano la costruzione di una sala delle feste appositamente per questo scopo, l'estrazione di obelischi, la preparazione per i banchetti e il trasporto delle statue di culto degli dei principali sul luogo del festival. Il re e gli dei hanno partecipato a una serie di cerimonie insieme e si sono scambiati doni. Il re camminava o correva in una corsa rituale, partecipava a un finto funerale e rievocava l'incoronazione. Anche se questi rituali sembrano progettati per rafforzare la legittimità del governo del re, non ci sono prove, come spesso si sostiene, che questo rituale derivi da una tradizione preistorica di uccidere un re dopo trent'anni di governo. Inoltre non è chiaro con quale frequenza si sia verificato il rituale, anche se spesso si afferma che sia stato eseguito trent'anni dopo l'incoronazione.

Dinastia e famiglia reale. Gli egittologi dividono la storia egiziana in trenta dinastie seguendo una storia dell'Egitto scritta da Manetho nel terzo secolo a.C. Recentemente, una dinastia precedente alla dinastia di Manetho 1 (circa 3000-2800 a.C.) è stata scoperta e denominata Dynasty 0 (circa 3100-3000 a.C.). In generale, le ragioni per designare un cambio di dinastia non sono chiare. A volte, tuttavia, è possibile dedurre che un cambiamento nella famiglia reale ha portato Manetho a designare un cambiamento nella dinastia. Ad esempio, un testo letterario del Regno di Mezzo (circa 1980-1630 a.C.) descriveva gli sforzi di Cheope (4 dinastia, circa 2585-2560 a.C.) nell'Antico Regno (circa 2675-2130 a.C.) per scoprire la nascita di tre gemelli divini i cui nomi sono quelli di tre re della 5 dinastia (circa 2500-2350 aC). Un tale cambiamento nella famiglia è anche evidente nella transizione dalla dinastia 11 alla 12 (circa 1938 a.C.) e dalla dinastia 18 al 19 (circa 1292 a.C.) quando il trono di Tutankhamon senza figli fu ereditato dai suoi generali, Ay, Horemheb e Ramesse I. in successione. Se davvero l'importanza della famiglia reale era così grande che un cambio di famiglia richiedeva un cambio di dinastia, è strano che la stessa famiglia reale sia così poco conosciuta. I figli più giovani della famiglia reale nell'Antico Regno non avevano tombe più grandi di quelle degli altri funzionari. (La dimensione della tomba rimane il miglior indicatore dello stato sociale.) I nomi dei figli reali sono raramente conservati, come nel caso degli oltre quarantacinque figli di Ramesse II. Anche le figlie sono poco conosciute a meno che non sposino il prossimo re.

Liste dei re. Gli egiziani hanno stilato elenchi dell'ordine dei loro re a scopo di datazione. Anziché calcolare l'anno da una data fissa e aggiungerne uno ogni nuovo anno, gli anni furono chiamati in base al numero di anni in cui un re regnò. Ad esempio, l '"anno 21 del re Thutmose III" venne ventuno anni dopo che egli salì al trono. Per calcolare quando si era verificato un evento, era necessario conoscere l'ordine dei re e il numero di anni in cui ciascuno di loro ha governato. Gli elenchi dei re furono consultati, ad esempio, per calcolare che l'anno 12 di Sety I era otto anni prima dell'anno 6 di Ramesse II. Questa data potrebbe essere determinata perché l'elenco mostrerebbe che Sety ha governato per quattordici anni immediatamente prima di Ramesse II.