Il circo

Emersione di una tradizione. Nel 1792 l'inglese John Bill Ricketts realizzò il primo vero circo negli Stati Uniti: un'esibizione pubblica che combinava equitazione, burattini, giocoleria, cordata, esibizioni di animali addestrati e buffonate di pagliacci. Il circo di Ricketts è stato un grande successo e ha attirato molti visitatori importanti, tra cui il presidente George Washington. Con l'espansione degli Stati Uniti, il circo si spostò verso ovest con la popolazione in espansione. Gli showmen americani si allontanarono presto dai tradizionali metodi europei di presentazione del circo, dove venivano messi in scena in grandi edifici permanenti. I proprietari di circhi americani hanno sviluppato lo spettacolo itinerante per raggiungere una popolazione prevalentemente rurale. Per anni il circo è stato un'importante forma di divertimento per la maggior parte degli americani, soprattutto nelle zone non urbane, e ha avuto un carattere ruvido in cui si enfatizzava la quantità di artisti e di animali.

Il dominio di Barnun. Dopo la guerra civile il numero di circhi nel paese è cresciuto, così come le loro dimensioni. Tuttavia, nessuno ha dominato il mondo del circo durante questo periodo più di Phineas T. Barnum. Un corrispondente per il London Volte lo ha descritto come uno “showman di grandi dimensioni, degno di essere professato da un uomo di genio. . . . Vivere avanti, vicino e davanti al pubblico era il suo ideale. " Prima di entrare nel mondo del circo, era un negoziante e giornalista noto per la sua collezione di curiosità all'American Museum di New York. Nel 1871 Barnum e due soci unirono le loro risorse per formare un circo. L'abilità di Barnum per la spettacolarità ha reso la società risultante un grande successo. Il circo aveva una tenda di tela di tre acri e due anelli. Le attrazioni includevano seicento cavalli, figure meccaniche, una giraffa e stranezze, come Esaù, il ragazzo barbuto e Anna Leake, la donna senza braccia. Un treno da circo appositamente progettato non solo ha permesso al circo di visitare il paese in modo più efficiente, ma ha contribuito ad attirare folle più grandi.

Bailey. Verso la fine degli anni 1870 il circo di Barnum era il più grande spettacolo in tournée negli Stati Uniti. Tuttavia, è emersa una seria concorrenza nella forma del Great London, Cooper & Bailey's Allied Show, di proprietà di un gruppo di showmen guidati da James Anthony Bailey. Il loro spettacolo aveva elefanti e usava l'elettricità invece del gas per illuminare gli anelli. Quando Barnum ha cercato di acquistare un cucciolo di elefante dall'Allied Show, Bailey ha fatto esplodere il suo telegramma in formato poster e visualizzato in varie città. Il titolo diceva: "Quello che Barnum pensa del cucciolo di elefante". Barnum non fu minimamente costernato, rispondendo che aveva finalmente trovato un nemico "degno del mio acciaio". Si offrì di fondere i due circhi e gli spettacoli combinati furono organizzati nel 1881. Il 18 marzo il nuovo circo aprì a un pubblico di novemila persone al Madison Square Garden di New York City. In una mossa senza precedenti sono stati usati tre anelli. Lo spettacolo aveva 338 cavalli, 14 cammelli, 20 elefanti, 370 artisti in costume, 4 bande di ottoni e la coppia nano, Tom Thumb e sua moglie, Lavinia, che sono usciti dal pensionamento per aiutare a lanciare la nuova impresa.

Uno sforzo di squadra. Bailey, che aveva viaggiato con i circhi da quando era ragazzo, odiava la pubblicità personale ed è diventato il partner perfetto per l'auto-glorificazione Barnum. Mentre Bailey gestiva lo spettacolo e faceva funzionare il treno del circo, il suo partner attirava la folla con affermazioni stravaganti. (Barnum avrebbe coniato la frase "Ogni minuto nasce una ventosa".) Nel 1882 il circo acquistò Jumbo, il più grande elefante del mondo, dallo zoo di Londra. Jumbo divenne una star dell'attrazione prima di morire in un incidente ferroviario nel 1885. Due anni dopo Barnum e Bailey litigarono su come gestire il circo, e Barnum andò temporaneamente in tournée con il circo di Adam Forepaugh. Tuttavia, i due showmen conciliarono le loro differenze e nell'ottobre 1887 Barnum accettò di dare a Bailey il controllo dello spettacolo e di aggiungere il suo nome per la prima volta al titolo del circo. A partire dal 1888 è stato ufficialmente chiamato Barnum & Bailey's Greatest Show on Earth. Quando Barnum morì nell'aprile 1891, Barnum & Ailey aveva sessantacinque vagoni ferroviari, rendendolo il più grande spettacolo della nazione che viaggiava in treno. Bailey continuò a fare tournée dopo la morte del suo partner, ma dovette fare i conti con i cinque fratelli Ringling - Albert, Otto, Alfred, Charles e John - che avevano formato un circo nel 1884. Bailey portò il suo circo in un tour di cinque anni di Europa nel 1897. Quando Bailey morì nel 1906, la sua vedova vendette lo spettacolo al Ringling Brothers Circus.

Pollice del tom generale

Charles Sherwood Stratton era un midger nato a Bridgeport, nel Connecticut, nel 1838 (i suoi genitori erano di statura normale). Fino all'adolescenza, era alto solo due piedi, un pollice e pesava circa quindici libbre; alla maturità era alto tre piedi e quattro pollici e pesava circa settanta libbre. È entrato a far parte del muswum di PT Barnum all'età di cinque anni. Barnum lo propose rapidamente come "Generale Pollicino - l'essere umano più piccolo mai nato". (Barnum osservò che gli americani avevano una passione per gli "esotici" europei e così chiamato Stratton da Sir Thomas, uno dei cavalieri di Re Artù.) ​​Nel 1844 lo showman lo portò in Europa dove intrattenne i reali e fece scalpore. Stratton fece un tour negli Stati Uniti (1847-1852) e poi andò in semirapensionamento. Ha sposato Mercy Lavinia Warren Bumpus, un altro nano, nel 1863; la loro unica figlia, una figlia, morì giovane. Al momento della sua morte nel 1883, aveva sperperato la fortuna che aveva fatto. Oltre a Jumbo l'elefante, Stratton era una delle due attrazioni più famose di Barnum.

Fonte: Marian Murray, Circo: da Roma al Ringling (New York: Appleton Century-Crofts, 1956).