Il capo della nazione choctaw ribadisce la posizione della sua tribù (21 ottobre 1863)

Dopo l'aprile 1861, sia le truppe dell'Unione che quelle confederate erano alla disperata ricerca di soldati, quindi reclutarono tra i nativi americani che vivevano sulla frontiera occidentale. Sebbene la maggior parte delle nazioni fosse stata costretta a trasferirsi nel territorio indiano all'inizio del secolo, molte mantennero lealtà con le loro regioni native, in particolare Choctaws, Creeks, Seminoles, Chickasaws e Cherokee, che provenivano dal sud.

I nativi americani confederati, tuttavia, se la cavarono poco meglio nella guerra civile di quanto non facessero durante le loro stesse guerre con i coloni. Come ha descritto in questa lettera il leader dei Choctaw, il capo del PP Pitchlynn, le truppe dei nativi americani sono state ampiamente trascurate e spesso derubate. La sua lettera mette in luce la difficile posizione dei nativi americani alleati alla causa meridionale. Dopo la guerra, le tribù che combattevano per il Sud furono punite con ulteriori trasferimenti e ingiustizie.

Leah R.Shafer,
Cornell University

Guarda anche ; Guerra civile ; .

Col. Eakin - Editor Telegraph - Gentile signore:

Nella misura in cui circolano rapporti pregiudizievoli per me come uomo del sud e Choctaw, sollecito un posto nelle vostre colonne in modo da potermi collocare davanti al vostro pubblico. Sono rappresentato da alcuni come un uomo dell'Unione, da altri come favorevole a un trattato di unione con il governo di Lincoln, e da altri come essere, nella migliore delle ipotesi, tiepido nella causa meridionale. A questi numerosi rapporti posso affermare sinceramente che non c'è alcuna verità in essi. Per quanto riguarda il primo punto dell'accusa, rispondo che sono un uomo del Sud per nascita, educazione, associazione e interesse. Quanto a favorire o suggerire un trattato con il governo Lincoln, l'accusa è tanto falsa quanto ingiusta o impraticabile. Ci siamo consultati a vicenda riguardo alla nostra situazione. Le forze federali stavano avanzando senza opposizione: distruzione e desolazione seguirono la loro scia. Quale sarà il destino del popolo Choctaw se i loro vicini e amici dell'Arkansas e del Texas li abbandoneranno in questo loro giorno di prova e tristezza? I rapporti erano correnti che le forze bianche sarebbero state ritirate da questo dipartimento. I Confederati li lasceranno alla misericordia federale e agli spietati jayhawker? Questa nazione è l'unico luogo in cui dimorano i poveri Choctaw. A differenza dell'uomo bianco, non ci sono stati fratelli in cui può emigrare. In considerazione di tale stato di cose, è stato suggerito, come ultima risorsa, di richiedere il permesso agli Stati Confederati affinché i Choctaw effettuassero un armistizio. Ma in nessun caso, e in nessun caso, i Choctaw intendevano cambiare senza il consenso degli Stati Confederati; né intendevano agire in base a quel suggerimento solo come mezzo per preservare una casa per i poveri Choctaw e, inoltre, come garantire un luogo di dimora temporaneo a quegli sfortunati di altre tribù tra noi. Ma fintanto che i nostri vicini e alleati sono stati al nostro fianco in difesa della nostra causa comune, ho esortato, nei discorsi ai Choctaw, a mettere in pericolo insieme le loro vite e il loro tutto in difesa del sud. Se sono apparso tiepido, è derivato dalle denunce provocate dall'ingerenza negli affari di questo dipartimento da parte dei comandanti confederati, estranei ad esso. È noto che armi, indumenti e denaro destinati agli alleati indiani venivano usati altrove. Tale interferenza ha fatto pensare agli alleati indiani di essere stati trattati con indifferenza e abbandono. E ha anche molto imbarazzato i comandanti di questo dipartimento nelle loro operazioni contro il nemico. Se fossi stato un uomo dell'Unione, queste cose sarebbero passate con indifferenza; ma il desiderio di vedere giustizia fatta al popolo Choctaw mi ha spinto a "gridare forte e non risparmiarmi". Inoltre, la costituzione della mia mente e non le sue convinzioni possono avermi fatto apparire tiepido all'osservatore casuale; eppure mentre altri sono stati caldi io sono stato caldo; mentre alcuni sono stati palesi per i diritti del Sud, io sono stato coerente e fiducioso; mentre alcuni hanno professato zelo per la causa e amore per i suoi difensori, io ho fornito figli per la battaglia, ho tenuto una porta aperta e un tavolo libero per i soldati del sud.

Con molto rispetto,

PP Pitchlynn