I predoni di Merrill

I predoni di Merrill. Nel 1943, le priorità globali stabilirono che il comando del generale Joseph W. Stilwell fosse ridotto da un corpo di 30,000 uomini a una forza di tre battaglioni (3,000 uomini), tutta volontaria per la sua imminente operazione per riprendere la Birmania settentrionale e riaprire la rotta terrestre in Cina. Codificato GALAHAD e numerato come 5307a unità provvisoria, la forza è stata soprannominata dalla stampa "Merrill's Marauders", dal nome del suo comandante sul campo, il generale Frank D. Merrill. Merrill ha suddiviso i suoi tre battaglioni in due squadre da combattimento di 472 uomini (il resto aveva compiti non di combattimento), più animali da soma.

Beneficiando dell'esperienza dell'ufficiale dell'esercito britannico, il brigadiere OC Wingate, i punti di forza di GALAHAD risiedono nella sua mobilità tattica, nel suo potenziale di colpire i fianchi e nelle retrovie giapponesi e nel suo esclusivo rifornimento aereo. I Malandrini dovevano guidare brevi avvolgimenti mentre le colonne cinesi di Stilwell respingevano il fronte nemico.

Entrando in combattimento il 24 febbraio 1944, GALAHAD attaccò la valle di Hukawng ed entro il 29 marzo entrò nella valle di Mogaung, porta del fiume Irrawaddy e del suo sistema ferroviario. Stilwell puntava a Myitkyina, con una strada fino all'incrocio con Burma Road a Wanting. Ridotti in numero, i Malandrini hanno colpito l'aeroporto strategico di Myitkyina attraverso un passo di montagna di 6,100 piedi, sorprendendo la guarnigione giapponese di 700 uomini il 17 maggio. I giapponesi si vendicarono con una forza di 4,000 uomini, dando inizio ad un assedio che non sarebbe terminato fino al 3 agosto. Entro il 4 giugno, GALAHAD è stato speso: 123 morti, 293 feriti, 8 dispersi, 570 malati. I reclami che si erano accumulati durante una campagna di cinque mesi di 500 miglia scoppiarono drammaticamente a Myitkyina fino a quando Stilwell ha conferito una Distinguished Unit Citation e ha spiegato come avevano dato cuore ai soldati cinesi per combattere nella loro patria.

Bibliografia

Bjorge, Gary J. I predoni di Merrill. Fort Leavenworth, Kans: Combat Studies Institute, 1996.

Hunter, Charles N. GALAHAD. San Antonio, Tex .: Naylor, 1963.

Charles F.romano

ChistopherWells