Huntington, samuel

Huntington, samuel. (1731–1796). Firmatario. Connecticut. Nato a Windham, Connecticut, il 3 luglio 1731 e lontanamente imparentato con Jabez e Jedediah Huntington (entrambe le famiglie discendevano da Simon Huntington, morto durante il viaggio nelle colonie nel 1633), Samuel Huntington fu apprendista presso un bottaio all'età di sedici anni e più tardi ha lavorato nella fattoria di suo padre e nel suo negozio. Studiò latino e legge da solo e, dopo aver letto legge con un avvocato locale, fu ammesso all'albo nel 1758. Si stabilì a Norwich due anni dopo e fu eletto all'Assemblea generale nel maggio 1765. Nominato procuratore del Connecticut per il Connecticut. nello stesso anno si è dimesso perché si opponeva allo Stamp Act. L'Assemblea lo nominò giudice di pace (1765-1775) e giudice della corte superiore (1773). Un sempre più importante sostenitore dei diritti coloniali, fu eletto al consiglio del governatore (la camera alta dell'Assemblea Generale) dal 1775 al 1784. Nel maggio 1775 l'Assemblea lo nominò nel comitato per la difesa della colonia e in ottobre lo elesse al Congresso Continentale. Uno dei tre delegati del Connecticut a firmare la Dichiarazione di indipendenza, fu eletto presidente del Congresso, per succedere a John Jay, il 29 settembre 1779. Servì fino al 6 luglio 1781, quando si dimise per problemi di salute; tornò nel 1783 per un altro anno. Fu eletto luogotenente governatore nel maggio 1785 e prestò servizio come governatore dal 1786 al 1796. Fu un convinto sostenitore della costituzione federale e contribuì a farla ratificare nel Connecticut. Morì a Norwich il 5 gennaio 1796.