Howe, william c. (1828? -1902) e abraham hummel (1849-1926)

Avvocati penalisti

Sfondo. William F. Howe, chiamato "il padre del bar criminale in America", era inglese o americano di nascita. All'età di circa trent'anni arrivò a New York, dove nel 1861 esercitava la professione di avvocato. Durante la guerra civile ha avuto molto successo nel far uscire uomini dall'esercito dell'Unione. Avrebbe sostenuto che si erano arruolati quando erano ubriachi, o che le circostanze familiari li avevano esentati dal servizio. Un tempo Howe ricevette il merito di aver licenziato un'intera azienda (settanta uomini). In un procedimento penale Howe ha sostenuto che il suo cliente non aveva ricevuto un processo equo, poiché solo due dei tre giudici del tribunale avevano assistito all'intero processo. Sebbene altri avvocati pensassero che l'argomento fosse uno scherzo, un tribunale superiore sostenne Howe e il suo cliente fu liberato. Nel 1863 Abraham Hummel, un quattordicenne figlio di ebrei emigrati dalla Germania, venne a lavorare come garzone per il rinomato avvocato. Howe prese Hummel sotto la sua tutela e nel 1869 i due formarono una società, Howe & Hummel, uno degli studi legali di maggior successo e famigerati del paese. Fino alla sua scomparsa nel 1907, Howe & Hummel difese più di mille persone accusate di omicidio o omicidio colposo; Howe stesso ha gestito 650 di questi casi. Un tempo tutti tranne due dei venticinque uomini in attesa di processo nelle Tombe di New York, la prigione di fronte allo studio legale, erano clienti di Howe e Hummel.

Dramma e cervello. Howe era un uomo grande, appassionato di diamanti e vestiti appariscenti, un brillante avvocato difensore con una grande passione per il dramma. Nel difendere Ella Nelson, Howe ha cercato di convincere la giuria che Miss Nelson aveva trovato il suo amante abbattuto e sull'orlo del suicidio. Ha cercato di strappargli la pistola, e così facendo gli ha sparato accidentalmente sei volte. Alla fine della sua discussione conclusiva, avvenuta dopo una lunga giornata di testimonianze, Howe camminava dietro la sua cliente, che sedeva vestita di nero, le mani sul viso. Improvvisamente si allungò intorno a lei, le afferrò entrambe le braccia e le costrinse davanti a lei, affondandole le unghie nei polsi. Urlò "come quella giuria e tutti gli altri in aula non avevano mai sentito un essere umano urlare prima". Il pubblico ministero fu così scosso dall'urlo che riuscì a malapena a riassumere il caso contro Nelson, e la giuria deliberò dieci minuti prima di assolverla. Mentre Howe era appariscente, Hummel era un uomo basso che dava l'impressione di essere un gobbo. Tuttavia, era estremamente intelligente. Quando un avvocato avversario si è vantato di avere Hummel "in tasca", Hummel ha risposto: "Allora ha più cervelli in tasca di quanti ne avesse mai avuti in testa". Hummel ha osservato che c'erano due tipi di avvocati: quelli che conoscevano la legge e quelli che conoscevano il giudice.

Tecnicità e scappatoie. Un avvocato ha detto di Howe & Hummel: “Lo studio aveva una struttura perfetta. Potresti dire che Hummel era l'uomo che hai visto quando volevi commettere un crimine senza essere scoperto. Potrebbe dirti se il ghiaccio era abbastanza spesso da tenerti su. Se sei andato avanti su suo consiglio e ti sei cacciato comunque, o se sei riuscito a superare il punto in cui il ghiaccio era troppo sottile, Howe era lì per tirarti fuori. Si accorgerebbe che non succedeva nulla di grave se ti beccassero. " Howe e Hummel erano abili nel trovare tecnicismi e scappatoie per i loro clienti. Nel 1888 il "Bello Harry" Carlton uccise il poliziotto di New York Joseph Brennan. Howe ha difeso Carlton senza successo, ed è stato condannato. Tuttavia, poiché la corte si preparava a condannare Carlton all'impiccagione, Howe si oppose. Secondo gli statuti di New York, dichiarò Howe, l'omicidio non era più un crimine. Il legislatore aveva approvato la legge sulla pena di morte elettrica, che abolì l'impiccagione a partire dal 4 giugno 1888 e istituì l'elettrocuzione il 1 ° gennaio 1889. La legge non stabiliva specificamente che gli assassini condannati dopo il 4 giugno sarebbero stati fulminati a partire dal 1 ° gennaio, sebbene quello fosse il intenzione del legislatore. Howe ha sottolineato che l'esecuzione era l'unica punizione per l'omicidio di primo grado, e poiché il legislatore ha proibito le esecuzioni per un periodo di sette mesi, lo stato non ha considerato l'omicidio un crimine. Il giudice acconsentì e Carlton fu risparmiato brevemente. Tuttavia, un tribunale superiore ha chiuso la scappatoia e poco prima del nuovo anno Carlton è diventato l'ultimo uomo ad essere impiccato nelle Tombe.

Altre attività. Nel 1888 gli avvocati pubblicarono In pericolo, o vita a New York, che pretendeva di essere una guida ai pericoli della città. In realtà pubblicizzava i clienti di Howe & Hummel, le loro case da gioco e bordelli, nonché i servizi legali dell'azienda. Entro il 1880 lo studio intraprese più cause civili, che erano il particolare interesse di Hummel, e si accordò con avvocati negli stati in cui i divorzi erano facili (Indiana, Illinois e Sud Dakota) per gestire quei casi. Quando New York ha perseguito il pugile dei pesi massimi John L. Sullivan e il campione britannico Alf Greenfield per "combattimenti senza armi" al Madison Square Garden, Howe ha difeso con successo i combattenti. Sullivan ha perso tutte le sue vincite per pagare i servizi legali di Howe, ma la decisione del tribunale ha contribuito a stabilire la boxe come uno sport legittimo. Hummel ha contribuito a stabilire contratti teatrali come accordi commerciali vincolanti. In qualità di avvocato di PT Barnum e Hutchinson & Bailey Circus, Hummel ha gestito la fusione che ha creato il Barnum Oc Bailey Circus.

Ricatto. Come avvocato teatrale, Hummel ha anche aperto la strada alla causa per violazione delle promesse. Se Hummel avesse saputo che una giovane attrice aveva avuto un fidanzamento romantico con un ricco uomo sposato, avrebbe convinto la donna a presentare un affidavit, attestando che il suo ex amante aveva promesso il matrimonio. Hummel avrebbe contattato l'avvocato dell'uomo, offrendosi di risolvere la questione in silenzio. L'alternativa, una causa per violazione delle promesse, sarebbe uno spettacolo pubblico che rovinerebbe la reputazione dell'uomo. (Nessuno ha mai optato per una causa pubblica.) Hummel si sarebbe incontrato con l'avvocato dell'imputato; i due negozierebbero un pagamento compreso tra $ 5,000 e $ 10,000; e poi avrebbero bruciato l'affidavit. La donna ha ricevuto metà della liquidazione, anche se prima avrebbe giurato un nuovo affidavit giurando che non aveva mai avuto una relazione con l'uomo in questione. Per Hummel è stato un punto d'onore non lasciare che il suo cliente ricattasse lo stesso uomo due volte. Alcuni uomini pagarono due volte: l'architetto Stanford White alla fine diede alla ditta un trattenimento in modo che non fosse più vittimizzato.

La fine Howe morì di infarto nel 1902. Hummel continuò a dirigere l'azienda per qualche altro anno. Ha trascorso un anno in prigione per aver contraffatto un affidavit. Dopo il suo rilascio nel 1908, Hummel lasciò gli Stati Uniti per l'Inghilterra, dove morì nel 1926.

Fonte

Richard H. Rovere, Howe £ sf Hummel: la loro storia vera e scandalosa (Londra: Michael Joseph, 1948).