Horacio Vazquez

Horacio Vázquez (1860-1936) è stato due volte presidente della Repubblica Dominicana. Il suo secondo periodo in carica è stato probabilmente l'era più democratica nella storia della Repubblica Dominicana.

Horacio Vázquez salì alla ribalta nazionale durante la dittatura (1882-1899) del presidente parzialmente haitiano Ulises Heureaux, durante il quale prestò servizio nelle forze armate. Nella politica ruvida di quel tempo Vázquez emerse un generale e acquisì anche una certa popolarità tra i civili. Sebbene servisse da tempo il regime di Heureaux, si unì ad altri due futuri presidenti, Juan Isidro Jiménez e Ramón Cáceres, nel complotto per il rovesciamento della dittatura. Nel luglio 1899 Heureaux fu ucciso dai cospiratori sotto la direzione di questi tre uomini.

Sebbene Vázquez e Jiménez avessero lavorato insieme contro Heureaux, entrarono immediatamente in conflitto una volta morto. Per la generazione successiva, la politica fu dominata dalla lotta tra due fazioni: i seguaci di Vázquez, noti generalmente come oracisti, e quelli di Jiménez, popolarmente indicati come il jimenistas. Durante questo periodo Vázquez fu presidente per un anno, nel 1903-1904, ma fu rovesciato dal gruppo Jiménez. Vázquez era generalmente all'opposizione durante il decennio e mezzo successivo all'assassinio di Heureaux.

La natura caotica della politica dominicana durante questi anni, e il crescente fardello e complessità del debito nazionale generato dall'instabilità governativa, servirono da scusa per l'intervento armato degli Stati Uniti nel paese nel 1916. Il potere effettivo rimase nelle mani dei Marines statunitensi fino al 1924. In preparazione alla partenza di queste forze armate dalla Repubblica Dominicana, Sumner Welles, un diplomatico statunitense emergente, fu incaricato di organizzare l'elezione di un nuovo presidente dominicano. Vázquez ha vinto le elezioni come candidato del partito nazionale. Entrò in carica nell'ottobre 1924.

La seconda amministrazione di Vázquez fu uno dei periodi più pacifici e progressisti nella turbolenta storia della Repubblica Dominicana. Le finanze del governo sono rimaste in ordine, sebbene il governo abbia aggiunto al debito nazionale un prestito di $ 10 milioni. Il presidente e la maggior parte dei suoi alti funzionari erano scrupolosamente onesti. Modesti progressi sono stati compiuti nella costruzione di strade, scuole e altri progetti.

Ma soprattutto, il governo è stato caratterizzato da un grado di tolleranza democratica quasi inaudito nella Repubblica Dominicana. L'opposizione è stata autorizzata a funzionare con relativa libertà, e la stampa e altri mezzi di espressione pubblica hanno avuto ampio margine di manovra per criticare il governo.

Tuttavia, una delle principali violazioni dello spirito generalmente democratico dell'amministrazione Vázquez fu la sua azione nel 1927 nel far prolungare il mandato del Presidente da parte del Congresso da 4 a 6 anni. Questo è stato successivamente utilizzato come scusa dagli apologeti del generale Rafael Trujillo per la sua slealtà nei confronti dell'amministrazione Vázquez.

Trujillo è stato il principale responsabile della caduta di Vázquez. Quando, alla fine del 1929, Vázquez dichiarò la sua disponibilità a candidarsi per un altro mandato, Trujillo, comandante dell'Esercito nazionale, iniziò a complottare con coloro che si opponevano a Vázquez. Quando nel maggio 1930 scoppiò una rivolta contro Vázquez, Trujillo e l'esercito rimasero "neutrali". Vázquez fu costretto a negoziare con i ribelli e, di conseguenza, si ritirò a vita privata.

Entro pochi mesi dalle dimissioni di Vázquez, la dittatura di Trujillo era stata saldamente stabilita. Vázquez non prese più parte alla politica e resistette a tutti i tentativi di Trujillo di convincerlo ad appoggiare e sostenere il nuovo regime.

Ulteriori letture

Sebbene nessuno studio interamente dedicato a Vázquez sia apparso in inglese, Sumner Welles, Vigneto di Naboth: Repubblica Dominicana, 1844-1924 (2 voll., 1928), discute della sua carriera iniziale. Per una trattazione abbastanza ampia della caduta di Vázquez nel 1930 vedi Robert D. Crassweller, Trujillo: La vita e i tempi di un dittatore caraibico (1966). □