Heydrich, reinhard (1904-1942)

Capo della polizia di sicurezza tedesca e del servizio di sicurezza delle SS.

Figlio di un cantante d'opera e insegnante di musica, Reinhard Heydrich è andato in palestra ed è diventato un musicista e sportivo di talento. È entrato a far parte di un'organizzazione di destra all'età di sedici anni. Dopo aver superato gli esami di maturità nel 1921, Heydrich entrò nella marina tedesca (Reichsmarine) a Kiel nel 1922, dove prestò servizio su diverse navi e iniziò la carriera come ufficiale delle comunicazioni radio, raggiungendo infine il grado di Oberleutnant (primo tenente). Nell'aprile 1931 un tribunale navale lo licenziò dalla marina con l'accusa di violazione della promessa di sposare la figlia di un ufficiale della marina. Nel luglio 1931 si unì alle SS naziste ad Amburgo e fu assunto dal leader delle SS Heinrich Himmler per creare un servizio di intelligence all'interno dell'organizzazione. Le voci riguardanti "l'ascendenza non ariana" di Heydrich sono state smentite durante un'indagine. Heydrich costruì il cosiddetto Servizio Ic delle SS, dal luglio 1932 chiamato Sicherheitsdienst der SS (SD; Servizio di sicurezza delle SS), che all'inizio fungeva da organo di sorveglianza all'interno del Partito nazista.

Dopo la presa del potere da parte dei nazisti, Heydrich fece parte dello staff di Himmler. Come membro della delegazione tedesca per la Società delle Nazioni, Heydrich ha causato uno scandalo a Ginevra alzando la bandiera nazista. Nel marzo-aprile 1933 ha assunto la polizia politica a Monaco e in Baviera, acquisendo il controllo della polizia politica in tutti gli altri stati tedeschi nel 1934, terminando con la Geheime Staatspolizei Amt in Prussia (la Gestapo prussiana). Così Heydrich ottenne contemporaneamente le funzioni di partito (SD) e di stato (Gestapo). Nel 1934 l'SD ottenne il monopolio nel lavoro di intelligence di partito e dalla metà degli anni Trenta estese la sua sorveglianza e pianificazione razziale a tutta la popolazione tedesca e, dal 1930, anche ai paesi annessi e occupati. Anche la maggior parte dell'intelligence civile straniera è stata rilevata dall'SD. Nel 1938 Heydrich unì ufficialmente la Gestapo e la polizia criminale come Sicherheitspolizei. Ha ricoperto le alte cariche sia dell'SD che della Sicherheitspolizei. Durante la seconda metà degli anni '1936, l'SD e la Gestapo sotto la sua guida svilupparono nuovi modelli istituzionali e di polizia, non solo mirando alla presunta resistenza ma anche cercando di intervenire in tutte le sfere della vita pubblica e mantenere il "corpo razziale" della società tedesca " clean "combattendo tutti i presunti nemici razziali, come ebrei, zingari e cosiddetti asociali.

Nel settembre 1939 sia l'SD che la Sicherheitspolizei furono posti sotto la direzione di una nuova istituzione centrale, il Reichssicherheitshauptamt, sotto la guida di Heydrich. Dall'inizio della guerra, Heydrich organizzò stermini di massa nei paesi occupati, specialmente in Polonia, e nei campi di concentramento; la sua Sicherheitspolizei organizzò anche le deportazioni di massa nei territori annessi fino alla primavera del 1941. Nonostante il fallimento dei suoi sforzi per assumere gran parte della politica di occupazione e persino dell'intelligence militare, Heydrich divenne l'organizzatore centrale della repressione nell'Europa occupata dai nazisti, in particolare contro le élite dell'Europa orientale e presunti oppositori, ma dal 1941 concentrandosi sugli ebrei europei. Heydrich istruì gli Einsatzgruppen (gruppi missionari) nella guerra contro l'Unione Sovietica e coordinò la deportazione e l'omicidio di massa di tutti gli ebrei europei. Ha organizzato la cosiddetta Conferenza di Wannsee nel gennaio 1942 per coordinare tutte le istituzioni riguardo alla "Soluzione finale", il programma per sterminare tutti gli ebrei in Europa. Nominato SSObergruppenführer und General der Polizei nel settembre 1941, ha anche lavorato come sostituto (ufficialmente vice) Reichsprotektor in Boemia e Moravia, dove ha perseguito una politica di compromesso con la forza lavoro e terrorizzando la popolazione ceca. Fu ferito in un tentativo di omicidio da parte della resistenza ceca in esilio il 27 maggio 1942 a Praga e morì una settimana dopo in un ospedale. Dopo la sua morte una fondazione per la ricerca razziale delle SS, la Reinhard Heydrich-Stiftung, fu installata a Praga, e apparentemente l'assassinio della maggior parte degli ebrei polacchi fu intitolato a lui: "Aktion Reinhard".

La carriera di Heydrich sembra piuttosto atipica: non era né uno dei vecchi funzionari di polizia della Gestapo né un giovane accademico come nell'élite dell'SD. Era considerato uno dei pochi leader nazisti che assomigliava fisicamente all '"ideale ariano". Ma la cosa più importante erano le sue convinzioni nazionalsocialiste estreme e la sua assoluta spietatezza, che era persino temuta tra alcuni funzionari nazisti. Heydrich era molto energico sia nel concettualizzare che nel far rispettare la politica di polizia razzista. Creò nuove organizzazioni partito-stato, radicalizzò l'intero regime nazista e organizzò omicidi di massa su una scala senza precedenti.