Herbert George Wells

L'autore inglese Herbert George Wells (1866-1946) ha iniziato la sua carriera di romanziere con una popolare sequenza di fantascienza che rimane la parte più familiare del suo lavoro. In seguito scrisse romanzi realistici e romanzi di idee.

Il 21 settembre 1866, HG Wells nacque a Bromley, nel Kent. Le sue origini erano della classe medio-bassa, suo padre era un giocatore di cricket semiprofessionale e sua madre una governante intermittente. All'età di 7 anni Wells entrò nella Morley's School di Bromley, lasciandolo all'età di 14 anni, quando divenne apprendista presso un drappista. Si ribellò a questo destino nel 1883. Dopo un anno di insegnamento in una scuola privata, vinse una borsa di studio alla Normal School of Science di South Kensington nel 1884, dove studiò sotto il biologo TH Huxley. Wells lasciò Kensington senza una laurea nel 1887, tornando a insegnare in scuole private per tre anni. Ha conseguito una laurea in scienze presso l'Università di Londra nel 1890.

Wells iniziò a insegnare in un college per corrispondenza a Londra nel 1891 dopo il matrimonio con sua cugina Isabel. Il matrimonio è stato sia difficile che breve. Nello stesso anno pubblica il suo articolo "La riscoperta dell'Unico" in Revisione quindicinale. Dopo tre anni di scrittura su argomenti educativi, ha pubblicato il suo primo romanzo, La macchina del tempo. Divorziando dalla prima moglie, Wells si risposò nel 1895 e abbandonò l'insegnamento. Seguì una serie di fantasie scientifiche La macchina del tempo: l'isola del dottor Moreau (1896) L'uomo invisibile (1897) La guerra dei mondi (1898) Quando il dormiente si sveglia (1898) I primi uomini sulla luna (1901), e La guerra nell'aria (1908). Il coinvolgimento di Wells con il socialismo e il radicalismo era iniziato nel 1884 e continuò per il resto della sua vita.

Con affetto e signor Lewisham (1900), il primo romanzo non di fantascienza di Wells, riguardava la relazione tra uomini e donne e introduceva il sesso come parte integrante di quella relazione. I suoi romanzi semiautobiografici continuarono con Kipps (1905) Tone-Bungay (1909), e La storia del signor Polly (1910). Questi romanzi sono considerati il ​​suo più grande successo.

Come indicano i suoi romanzi, Wells era ostile agli ordini sociali e morali vittoriani. La sua critica divenne esplicita man mano che cresceva il suo coinvolgimento con cause radicali. Pozzi come ha scritto il profeta anticipazioni (1901) L'umanità in divenire (1903), e Un'utopia moderna (1905). Si unì alla Fabian Society, un gruppo socialista che includeva George Bernard Shaw e Sydney Webb, nel 1903; dopo un tentativo fallito quattro anni dopo di trasformare il fabianesimo in propaganda di massa e azione politica, Wells si dimise. Il nuovo Machiavelli (1911), un romanzo, fu una risposta alla sua esperienza nella società. Dopo Il nuovo Machiavelli iniziò a produrre romanzi dialoghi che esprimevano le sue attuali preoccupazioni. Il suo vantaggio (1915) ha parodiato lo stile tardo di Henry James.

Wells divenne durante la prima guerra mondiale un esperto pubblicitario, in particolare in Il signor Britling lo vede attraverso. Inizialmente credendo che la guerra avrebbe posto fine a ogni guerra, scrisse che "il mio risveglio alla realtà dello pseudo-insediamento del 1919 fu abbastanza rapido". La sua soluzione era quella che identificava come educazione mondiale. L'intenzione di Lo schema della storia (1920) doveva "mostrare chiaramente all'intelligence generale, quanto fosse inevitabile, se la civiltà doveva continuare, la crescita delle organizzazioni politiche, sociali ed economiche nella federazione mondiale". Dopo il Lineamenti Apparentemente, Wells conduceva una vita sempre più pubblica, esprimendo le sue opinioni attraverso articoli sindacati. The Open Conspiracy: Blue Prints for a World Revolution (1928) sollecitava la necessità di una civiltà globale integrata.

Esperimento in autobiografia (1934) fu "un'enorme bobina di auto-giustificazione". Wells ha continuato a mediare due titoli all'anno. A proposito di Delores (1938) è stato un esilarante omaggio a un'ex amante. Mente alla fine del suo legame (1945), il suo ultimo libro, era una visione del futuro come un incubo. Morì il 13 agosto 1946 a Londra.

Ulteriori letture

Una delle prime biografie critiche di Wells fu Van Wyck Brooks, Il mondo di HG Wells (1915). Altre revisioni su vasta scala sono R. Thurston Hopkins, HG Wells (1922); Ivor Brown, HG Wells (1923); Norman Nicholson, HG Wells (1950); e lo studio accademico di Richard Hauer Costa su Wells come figura letteraria, HG Wells (1967). Le convinzioni politiche e filosofiche di Wells hanno provocato un ampio commento. È discusso in Edwin E. Slosson, Sei grandi profeti (1917); le sue teorie educative sono riviste in FH Doughty, HG Wells: pedagogista (1926); e la sua politica in GDH Cole, Politica della classe operaia britannica: 1832-1914 (1941). George Bernard Shaw lo considera dentro Ritratti e recensioni con penna (1932). Altri studi utili si trovano in GK Chesterton, Autobiografia (1936) e George Orwell, Saggi critici (1946). □