Henenu

Fiorì circa 2008-1957 A.C.

Viaggiatore al barchino

Rotta per Punt . Per gli antichi egizi, per una singola spedizione potevano essere necessari viaggi sia via terra che via mare. Questo modo di viaggiare era particolarmente vero quando gli egiziani volevano andare a Punt. Il fiume Nilo non è collegato al Mar Rosso, quindi era necessario che gli egiziani marciassero via terra attraverso il deserto orientale per raggiungere la costa. Il percorso abituale era attraverso un ampio passaggio naturale chiamato Wadi Hammamat (Valle di Hammamat), che lascia la valle del Nilo in una città sull'ansa di Qena chiamata Coptos e poi procede verso est per raggiungere la costa del Mar Rosso. Poiché le antiche navi egiziane erano cucite o fissate insieme, piuttosto che inchiodate, era possibile che venissero costruite sul fiume Nilo, smontate in singoli pezzi e trasportate via terra nel Mar Rosso, dove potevano essere legate insieme.

Il viaggio di Henenu. Una delle spedizioni meglio documentate era sotto la direzione di un uomo di nome Henenu, un funzionario dei re Mentuhotep II e III della dinastia 11. Come si sono svolte spedizioni come queste può essere meglio compresa semplicemente lasciando che Henenu parli da solo:

“Il mio signore (che possa vivere, essere prospero e in salute!) Mi ha mandato a inviare una flotta a Punt per portare per lui mirra fresca dai capi del deserto…. Poi sono uscito da Coptos sulla strada che sua maestà mi aveva comandato. C'era con me un esercito del sud…; l'esercito aprì la strada, rovesciando coloro che erano ostili al re; i cacciatori e gli altipiani furono appostati come protezione delle mie membra ... Sono andato avanti con un esercito di 3,000 uomini; Ho dato una bottiglia di cuoio, un palo per il trasporto, 2 barattoli d'acqua e 20 pani a ciascuno di loro ogni giorno. Gli asini erano carichi di sandali ... Ora, ho fatto 12 pozzi nel deserto ... Poi ho raggiunto il mare, ho costruito la flotta e l'ho spedita con tutto ".

Migliaia di sandali . C'erano molti problemi logistici legati a una spedizione così grande. Un esercito era necessario perché gli egiziani non avevano il controllo completo sugli abitanti del deserto. Tutto il cibo e le bevande della spedizione dovevano essere trasportati, così come i pezzi della flotta che Henenu intendeva costruire. La cosa più interessante è il fatto che gli asini dovevano portare, così sembrerebbe, migliaia di sandali in più! I sandali egiziani erano generalmente tessuti con fibre di papiro e evidentemente non reggevano bene alla marcia pesante attraverso le piste rocciose del deserto del Wadi Hammamat.