Heath, william

Heath, william. (1737–1814). Generale dell'esercito continentale. Massachusetts. Nato a Roxbury il 13 marzo 1737, Heath era un contadino, miliziano e politico prima della Rivoluzione. Rappresentò Roxbury alla Corte generale del Massachusetts nel 1761 e di nuovo dal 1771 fino al suo scioglimento da parte del generale Thomas Gage nel 1774. Quindi divenne membro del Congresso provinciale del Massachusetts e dei comitati di corrispondenza e sicurezza. Si descrisse candidamente come "di statura media, carnagione chiara, molto corpulento e calvo" (Heath, p. 15). Interessato al servizio militare fin dalla tenera età, leggeva ogni lavoro militare su cui riusciva a mettere le mani. Non vide alcuna azione durante la guerra finale franco-indiana, ma si unì alla Compagnia di artiglieria antica e onorevole di Boston nel 1765 e in seguito divenne capitano della sua compagnia di milizia locale; mentre la guerra si avvicinava, era attivo nel risvegliare la milizia. Il 9 febbraio 1775 il Congresso provinciale del Massachusetts lo nominò uno dei suoi cinque generali di brigata. Il primo generale americano sulla scena quando gli inglesi si ritirarono a Boston da Lexington e Concord, ordinò le disposizioni iniziali per quello che divenne l'assedio di Boston. Promosso a maggiore generale delle truppe del Massachusetts il 20 giugno, fu nominato generale di brigata continentale due giorni dopo. Il 13 marzo 1776 guidò il primo distaccamento di truppe da Boston a New York City e divenne il secondo in comando di Israel Putnam quando quest'ultimo arrivò il 3 aprile.

Heath fu elevato a maggiore generale il 9 agosto 1776 e un mese dopo fu uno dei tre ufficiali superiori che votarono in un consiglio di guerra per difendere New York City. Washington ha riconosciuto i limiti di Heath e durante le campagne di New York e New Jersey lo ha inviato dove non era prevista alcuna minaccia di rilievo. Il 12 novembre Heath fu posto al comando delle truppe che difendevano le Hudson Highlands. La sua migliore possibilità di distinzione come comandante sul campo risultò nella deviazione mal gestita contro Fort Independence, New York, il 17-18 gennaio 1777. Washington gli scrisse in privato che "la tua condotta è censurata ... poiché carica di troppa cautela con cui l'esercito è stato deluso e in una certa misura caduto in disgrazia "(Twohig, p. 240). L'11 febbraio 1777 Heath lasciò Peekskill per una breve licenza. Raggiunse Roxbury il 19 febbraio e il 14 marzo era ripartito verso il suo quartier generale quando ricevette l'ordine di succedere ad Artemas Ward come comandante del dipartimento orientale. Il momento clou di questo turno di servizio è stata la custodia temporanea di Burgoyne e dell'esercito della Convenzione. Rimase a Boston fino all'11 giugno 1779, quando partì per unirsi all'esercito principale sull'Hudson. Il 23 giugno ha preso il comando delle truppe sul lato est del fiume, le cui postazioni avanzate erano allora a Peekskill. Rimase nelle Highlands per il resto della guerra, tranne per il periodo dal 16 giugno al 1 ottobre 1780, quando si trovava a Providence per gestire la ricezione del corpo di spedizione francese del conte di Rochambeau. Il 1 ° luglio 1783 tornò alla sua fattoria a Roxbury. Era un membro della convenzione statale che ratificò la Costituzione, servì come senatore dello stato nel 1791-1792 e poi divenne giudice di successione. Ha pubblicato il suo prezioso Memorie nel 1798. Heath era l'ultimo maggiore generale sopravvissuto della Rivoluzione quando morì il 24 gennaio 1814, nella casa in cui era nato.