Hattie wyatt cumino

Eletta al Senato degli Stati Uniti all'inizio del 1931 per completare il mandato del suo defunto marito, Hattie Wyatt Caraway (1878-1950) vinse le elezioni per un mandato di sei anni nel 1932 (e di nuovo nel 1938) per diventare la prima donna eletta al Senato degli Stati Uniti a pieno titolo.

Hattie Wyatt Caraway è nata il 1 ° febbraio 1878 vicino a Bakersville, nel Tennessee. Quando aveva quattro anni, nel 1882, la sua famiglia si trasferì nella vicina Hustburg, nel Tennessee, dove Hattie crebbe lavorando nella fattoria di famiglia e servendo i clienti nell'emporio di suo padre. Una ragazza brillante, aveva già imparato l'alfabeto prima di frequentare una scuola vicina con una sola stanza ed era entrata al Dickson (Tennessee) Normal College all'età di 14 anni.

A Dickson incontrò Thaddeus Horatio Caraway, un compagno di studi di diversi anni più grande di lei. Ha conseguito una laurea nel 1896. Dopo la laurea, Hattie, ormai fidanzata con Thaddeus, ha iniziato a insegnare a scuola. La coppia si sposò nel 1902, dopo che Thaddeus si laureò in legge. Si stabilirono a Jonesboro, in Arkansas, dove Hattie diede alla luce due figli, Paul Wyatt e Forrest, e gestirono la casa mentre suo marito avviava una carriera legale e politica.

Thaddeus Caraway fu eletto al Congresso degli Stati Uniti nel 1912. Mentre era a Washington, Hattie diede alla luce il loro terzo figlio, Robert Easley. Ha mantenuto la loro casa a Washington, crescendo i figli, socializzando raramente al di fuori della famiglia e lasciando gli affari della politica a suo marito. Democratico, Thaddeus fu eletto al Senato nel 1920. Fedele sostenitore del suo collegio elettorale di poveri bianchi, Thaddeus fu rieletto nel 1926 ma subì un coagulo di sangue dopo un intervento chirurgico ai calcoli renali e morì improvvisamente nel 1931, non completando il suo mandato.

La legge dell'Arkansas richiedeva un'elezione speciale per eleggere un senatore per completare il mandato di Caraway. Nel frattempo il governatore Harvey Parnell ha nominato Hattie al posto di rispetto per suo marito. Hattie Caraway entrò nel 72 ° Congresso nel dicembre 1931 con la commissione del governatore di occupare il seggio del marito al Senato fino alle elezioni speciali, convocate per gennaio 1932.

Il Comitato Democratico dell'Arkansas, incapace di concordare un candidato per le elezioni speciali, finì per nominare Hattie come compromesso. In Arkansas, parte del "Solid South" democratico, la nomina democratica ha assicurato l'elezione di Hattie. Il governatore Parnell la sostenne con la consapevolezza che si sarebbe fatta da parte e avrebbe lasciato il posto alla sua candidatura nelle elezioni del 1932. In queste strane circostanze Hattie Caraway divenne la prima donna eletta al Senato. Come storica "prima", questa casalinga di 54 anni timida, tranquilla, a volte goffa, è diventata oggetto di enorme pubblicità. Un giornalista l'ha definita "una delle donne più visibili d'America".

In netto contrasto con il volubile marito, Caraway sedeva nella camera del Senato a lavorare a maglia oa leggere mentre ascoltava educatamente gli interminabili discorsi. Nonostante la sua apparente diffidenza, era determinata a continuare il lavoro di suo marito, a votare, come avrebbe fatto lui, a sostegno incrollabile degli interessi dei poveri contadini che ora soffrono a causa della crescente Grande Depressione.

Con l'avvicinarsi della scadenza in Arkansas per annunciare la candidatura per le regolari elezioni senatoriali nel 1932, sette uomini, compreso il governatore Parnell, si prepararono a candidarsi per il seggio del Senato di "Fighting Thad" Caraway. Rimasero sbalorditi quando, all'ultimo momento, la domanda di Hattie di candidarsi al Senato arrivò a Little Rock con una consegna speciale. Un oppositore ha affermato che su 300,000 voti stimati, "potrebbe riceverne 3,000" da femministe e amici personali.

Hattie ha trovato un potente amico e campione nel suo vicino al Senato, il giovane senatore della Louisiana, Huey P. Long. Caraway ha sostenuto le proposte di Long per la riforma fiscale e la ridistribuzione della ricchezza ai poveri delle aziende agricole. Ha lanciato la sua campagna con molto clamore ma poco successo fino a quando Long è arrivato in Arkansas e in una settimana ha incontrato lei in tutto lo stato. Caraway ha visitato 31 contee, tenendo 39 discorsi e rivolgendosi personalmente a più di 200,000 persone. Ha vinto le primarie democratiche, ricevendo il 44.7 per cento dei voti. Nel novembre 1932 Hattie Caraway divenne la prima donna eletta per un mandato completo di sei anni nel Senato degli Stati Uniti.

Con un presidente democratico alla Casa Bianca, il senatore Caraway ha lavorato devotamente, anche se in silenzio, a sostegno della maggior parte dei programmi del New Deal di Franklin Roosevelt. In qualità di membro del Comitato per l'agricoltura e la silvicoltura, era ben posizionata per aiutare la sua gente in Arkansas. "Queste sono cose di cui so qualcosa", ha detto. "Si capisce guardandomi che sono una contadina."

Nel 1938 sconfisse il suo avversario, il cui slogan proclamava sfacciatamente: "L'Arkansas ha bisogno di un altro uomo al Senato", vincendo il suo secondo mandato completo, questa volta senza l'aiuto di Huey Long, che era stato assassinato nel 1935. Caraway si oppose a Lend Lease per temeva che avrebbe portato alla guerra e difendeva il controllo locale contro la politica del presidente di porre fine alla tassa elettorale, che aveva squalificato molti afroamericani in Arkansas dal voto. Ma una volta dichiarata la seconda guerra mondiale, ha fatto molto per aiutare i parenti in lutto delle vittime di guerra e ha continuato come uno dei fedeli sostenitori di Roosevelt.

Caraway perse le primarie democratiche nella sua candidatura per un terzo mandato nel 1944, ma non si ritirò dalla politica. Il presidente Roosevelt la nominò alla Commissione per la remunerazione dei dipendenti e successivamente al Comitato per i ricorsi per la compensazione dei dipendenti. Conosciuta per sempre come la prima senatrice donna, se non per la sua energica leadership, la valutazione delle donne in politica da parte della senatrice Caraway era tipicamente semplice e pertinente. Nel 1943 approvò l'Emendamento sulla parità di diritti (introdotto per la prima volta due decenni prima) dichiarando: "Non c'è alcun motivo valido per cui le donne, se hanno il tempo e le capacità, non dovrebbero sedere con gli uomini nei consigli comunali, nelle legislature statali e a Capitol Hill. Soprattutto se hanno abilità! " Il 22 dicembre 1950, Hattie Caraway subì un ictus e morì all'età di 72 anni.

Ulteriori letture

Per ulteriori informazioni su Hattie Caraway, vedere Hope Chamberlin, Una minoranza di membri: Women in the US Congress (1973); Diane D. Kincaid, ed., Silent Hattie Speaks, il diario personale della senatrice Hattie Caraway (1979); George Creel, "La donna che tiene la lingua", Collane (18 settembre 1937); e Hermann B. Deutsch, "Hattie and Huey", Sabato Evening Post (15 ottobre 1932).

Fonti aggiuntive

Cumino, Hattie Wyatt, Parla Silent Hattie: il diario personale della senatrice Hattie Caraway, Westport, Connecticut: Greenwood Press, 1979. □