Harrison begay

Harrison Begay (nato nel 1917) è un artista Navajo specializzato in acquerelli e serigrafie.

Harrison Begay è uno dei più famosi tra tutti i pittori Navajo. I suoi acquerelli e stampe serigrafiche sono stati ampiamente raccolti. Il suo lavoro, che ha vinto 13 importanti premi, ha una linea sinuosa e delicata ed è noto per i suoi dettagli meticolosi, la tavolozza sobria e l'eleganza della composizione. Il suo stile è stato così influente che i discepoli, come Baji Whitethorne, affermano che studiando i suoi dipinti si impara non solo la tecnica ma anche la religione. La concezione Navajo dell'equilibrio ordinato di forze inconciliabili è esemplificata nello stile di Begay, che è allo stesso tempo serenamente immobile e vitalmente attivo.

Pecore della famiglia delle mandrie

Harrison Begay è nato il 15 novembre 1917 a White Cone, Arizona, da Black Rock e Zonnie Tachinie Begay. Sua madre apparteneva al clan della fronte rossa e suo padre ha adottato il clan dei cervi Zuni. Si diceva che fosse imparentato con Manuelita, uno stimato stregone. Il ragazzo ha radunato il gregge di pecore della sua famiglia vicino a Greasewood, dove vive ancora. Nel 1927 fu mandato a scuola a Fort Wingate, da cui fuggì per trascorrere i successivi quattro anni a casa, studiando da solo mentre si prendeva cura delle pecore. Nel 1934 frequentò la Fort Defiance Indian School nel New Mexico, e successivamente la Tohatchi Indian School. Si è diplomato al liceo nel 1939 come salutatorian.

L'istituzione che gli ha conferito la distinzione era lo studio di Dorothy Dunn presso la Santa Fe Indian School. Tra i compagni di classe di Begay c'erano altri pittori Navajo: Gerald Nailor, Quincy Tahoma e Andy Tsinajinnie. È stato loro insegnato a rappresentare paesaggi pastorali e tradizioni tribali in forme levigate e disposte piatte sul piano pittorico. In Pittura indiana americana, Dunn ha riassunto il lavoro di Begay come "allo stesso tempo decorativo e realistico, il suo colore chiaro nella tonalità e persino nel valore, le sue figure placide ma interiormente animate ... [Sembrava essere inesauribilmente pieno di risorse in un modo silenzioso e reticente".

Nel 1940, Begay sposò Ramona Espinosa; la coppia ha divorziato nel 1945. Sempre nel 1940, ha frequentato il Black Mountain College di Blueridge, North Carolina, per studiare architettura per un anno. Nel 1941 si iscrive al Phoenix Junior College in Arizona.

Presta servizio nell'esercito degli Stati Uniti

Begay era uno dei 21 veterani nativi americani dell'esercito americano nella seconda guerra mondiale. Dal 767 al 1942, Begay prestò servizio nel corpo dei segnali. Ha partecipato alla campagna in Normandia ed è stato di stanza in Islanda e in Europa. Dopo il congedo, rimase in Colorado fino al settembre del 1945. Mentre era lì, fu brevemente istruito da un artista a Denver. L'esercito lo aveva addestrato per diventare un tecnico radiofonico, ma il suo talento artistico gli ha permesso di guadagnarsi da vivere come pittore a tempo pieno dal suo ritorno nella riserva nel 1947.

Lavora in negozi di artigianato

Gli è stato dato spazio per dipingere al negozio di arti e mestieri di Clay Lockett a Tucson, in Arizona. Ha anche dipinto in Parkhurst's Shop a Santa Fe, New Mexico, e Woodard's Shop a Gallup, New Mexico. Preferisce lavorare con gli acquerelli, solitamente vernici alla caseina perché la pittura ad olio richiede troppo tempo. Un artista prolifico, espone regolarmente al Philbrook Art Center ogni maggio e alla Gallery del New Mexico che sponsorizza mostre per cinque giorni in agosto ogni anno agli Intertribal Indian Ceremonials. Ha vinto due grandi premi ai festeggiamenti intertribali ed è stato un vincitore costante alle fiere statali e tribali. Il governo francese lo onorò con le sue Palmes d'Academiques nel 1945.

Begay è stato cofondatore della TEWA Enterprises, che ha realizzato stampe serigrafiche del suo lavoro. I suoi disegni a linee sottili e di colore piatto erano particolarmente adatti per la riproduzione serigrafica. Questo metodo di duplicazione ha anche reso il suo lavoro accessibile al grande pubblico. Begay si è anche specializzato in interpretazioni sensibili di animali come cerbiatti, antilopi, cervi, pecore e cavalli. Gli piace anche raffigurare telai come soggetti, come nel suo dipinto spesso riprodotto, "Two Weavers" del 1946.

Nel 1959, Begay fece eseguire per lui un canto di Enemyway. Ha pagato il cantante che ha condotto il rito per proteggere i guerrieri dai fantasmi dei nemici uccisi con una serie di tre dipinti delle montagne sacre dei Navajo. Un insieme simile delle quattro montagne sacre, ciascuna associata a un colore diverso e una direzione diversa, è ora di proprietà del Museum of Northern Arizona a Flagstaff. Per comporre questi dipinti, Begay ha studiato i miti sull'origine Navajo registrati da Washington Matthews.

Begay ha anche illustrato quello di Ann Cromwell Un Hogan per Bluebird, pubblicato nel 1969. Il pezzo di narrativa Navajo di Cromwell racconta di una ragazza indiana Navajo che ha difficoltà a riadattarsi ai modi della sua gente dopo diversi anni alla scuola missionaria.

Oltre ai considerevoli risultati ottenuti nel mondo dell'arte, Begay è anche il campione statale di lunga distanza, avendo battuto il record nella corsa al miglio.

Ulteriori letture

Dockstader, Frederick J., Arte indiana in America, Greenwich, Connecticut, Società grafica di New York, 1966.

Dunn, Dorothy, Pittura indiana americana, Albuquerque, University of New Mexico Press, 1968.

Fawcett, David M. e Lee A. Callander, Pittura dei nativi americani: selezioni dal Museum of the American Indian, Emerson, New Jersey, ALE Associates, 1982.

Wade, Edwin L., The Arts of the North American Indian: Native Traditions in Evolution, New York, Hudson Hills Press, 1986.

Wyman, Leland C., "Navajo Ceremonial System", in Manuale degli indiani nordamericani, Volume 10, a cura di Alfonso Ortiz, Washington, DC, Smithsonian Institution, 1983. □