Hampton, guadagna

Hampton, guadagna. (inizio 1750-1835). Piantatore, politico, soldato. Carolina del Sud. L'anno e il luogo di nascita di Hampton sono sconosciuti, così come i suoi primi anni. Quando iniziò la rivoluzione viveva sulla Middle Fork del Tyger River in South Carolina. Nel 1776 era tenente e capo pagatore del Primo reggimento della Carolina del Sud e fu promosso capitano nel 1777. Guadagnò molto vendendo rifornimenti all'esercito continentale. Il 21 settembre 1780 si dichiarò un leale suddito britannico, ma qualche tempo prima del 2 aprile 1781 rinunciò a questa fedeltà e si unì ai partigiani del generale Thomas Sumter. Colonnello incaricato, divenne uno dei subordinati più preziosi di Sumter, distinguendosi in particolare a Eutaw Springs nel 1781.

Dopo la guerra ricoprì una serie di importanti incarichi politici e durante i periodi 1795–1797 e 1803–1805 prestò servizio nella Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti, dove si dedicò a ottenere un risarcimento per sé e per gli altri investitori nella corrotta Yazoo Company. Si oppose alla Costituzione federale e in seguito divenne repubblicano. Il 10 ottobre 1808 fu nominato colonnello dei Dragoni leggeri e il 15 febbraio 1809 divenne generale di brigata. Nell'autunno dello stesso anno succedette a James Wilkinson come comandante a New Orleans. Nel 1811 represse brutalmente una ribellione di schiavi in ​​città. Nel 1812 prese il comando a Norfolk, Virginia; il 2 marzo 1813 fu promosso a maggiore generale; e in luglio è stato nominato comandante delle forze sul lago Champlain. Wilkinson, per il quale Hampton non aveva nient'altro che disprezzo, divenne presto alto ufficiale di Hampton nel distretto militare n. 9 e successivamente lo accusò del fallimento della campagna contro Montreal nell'autunno del 1813. Hampton si dimise il 16 marzo 1814.

Hampton non mancò mai di arricchirsi, diventando nel 1820 uno degli uomini più ricchi della Carolina del Sud. Possedeva migliaia di acri e mille schiavi, che notoriamente trattava con notevole crudeltà. Alla sua morte a Columbia, nella Carolina del Sud, il 4 febbraio 1835, era considerato il più ricco piantatore d'America.