Halsey, william f.

Halsey, William F. (1882–1959) ammiraglio della flotta della Marina degli Stati Uniti, seconda guerra mondiale. Nato a Elizabeth, New Jersey, Halsey si laureò all'Accademia Navale nel 1904. Negli anni '1930 imparò a volare e divenne uno dei principali sostenitori della guerra tra portaerei. Durante l'attacco giapponese a Pearl Harbor, era in mare, al comando della portaerei Enterprise. Nella primavera del 1942, aiutò a orchestrare una serie di incursioni di portaerei nel Pacifico contro le roccaforti nemiche, incluso il famoso attacco di bombardieri James Doolittle su Tokyo. In seguito, come comandante del teatro del Pacifico meridionale nel 1942-44, diresse le forze che catturarono Guadalcanal, Bougainville e molte altre isole chiave nelle Salomone.

Durante e dopo la battaglia del Golfo di Leyte (ottobre 1944), Halsey fu criticato per aver navigato la sua flotta verso nord alla ricerca di portaerei nemiche e lasciando lo Stretto di San Bernardino aperto agli attacchi difesi da una principale forza nemica. Nello stesso anno, è stato nuovamente interrogato per essere entrato in un tifone e aver perso tre navi. Alla fine della guerra, tuttavia, il comandante aggressivo, noto come "Bull" Halsey, fu salutato come un eroe popolare, premiato con una quinta stella e promosso al grado di ammiraglio della flotta.

In pensione, Halsey ha spesso difeso la sua decisione di Leyte Gulf, sostenendo che, date le circostanze, era la migliore di tutte le opzioni. Soprattutto, era un leader energico ed esigente, che aveva la capacità di rinvigorire lo spirito combattivo della Marina degli Stati Uniti quando più richiesto.
[Vedi anche Guadalcanal, Battaglia di; Navy, USA: 1899-1945; Rami di combattimento della marina: forze di superficie; Seconda guerra mondiale, operazioni navali statunitensi nel Pacifico.]

Bibliografia

EB Potter, Bull Halsey, 1985.

Donald D. Chipman