Guerra di volpe

Guerra di volpe. I popoli Fox, o Mesquakie, hanno dominato il Mississippi e i suoi affluenti nell'Illinois settentrionale, nell'Iowa orientale e nel Wisconsin meridionale per gran parte del periodo coloniale francese. Liberamente legata all'espansione dell'impero francese dal commercio di pellicce dei Grandi Laghi, a partire dai primi decenni del diciottesimo secolo la Volpe resistette ai tentativi della Nuova Francia di incorporarli nell'evoluzione dell'alleanza franco-algonchina dei Grandi Laghi. Temendo che i loro vantaggi commerciali e le loro comunità sarebbero stati messi a repentaglio dall'espansione dell'egemonia franco-algonchina, i Fox furono amaramente coinvolti in una guerra con i francesi ei loro alleati indiani. Il tentativo della Fox di rimanere indipendente dal controllo politico francese ha minacciato la precaria stabilità del sistema di alleanze franco-indiano dell'intera regione. I funzionari francesi di conseguenza mobilitarono ampie campagne militari per soggiogare le comunità Fox. Dopo una serie di battaglie indecise iniziate a Detroit nel 1712, i Fox tentarono di formare alleanze con gli altri gruppi indiani della regione, inclusi i Winnebagos (Ho-Chunks) e i Kickapoos. Temendo di poter perdere non solo i vantaggi commerciali in tutta la regione, ma anche l'intero sistema di alleanze politiche e militari nei Grandi Laghi, i francesi risposero con una campagna di sterminio. Le comunità di Fox furono assediate e terrorizzate per tutto il 1730. Alla fine, spinti a ovest del Mississippi, i rifugiati della Fox si trasferirono in Iowa ma mantennero stretti legami con le loro ex terre d'origine e con gli alleati tradizionali, in particolare i Saux.

Bibliografia

Edmunds, R. David e Joseph L. Peyser. The Fox Wars: The Mesquakie Challenge to New France. Norman: University of Oklahoma Press, 1993.

Bianco, Richard. La via di mezzo: indiani, imperi e repubbliche nella regione dei Grandi Laghi, 1650-1815. New York: Cambridge University Press, 1991.

NedBlackhawk