Guerra della macchia nera

La Black Patch War iniziò nel 1904 nelle regioni occidentali del Kentucky e del Tennessee. Questa zona era conosciuta come Black Patch perché produceva così tanto tabacco a fuoco scuro, che veniva utilizzato principalmente nella produzione di tabacco da fiuto e il tabacco da masticare. Di fronte al doppio spettro dei prezzi al di sotto del costo di produzione e il monopolistico American Tobacco Company (ATC), i coltivatori della regione organizzati nella Planters 'Protective Association (PPA), guidata dall'avvocato John Foster, dal ricco coltivatore Felix Ewing e da Joel e Charles Fort. L'obiettivo del PPA, prendendo spunto dai precedenti sforzi di Farmers 'Alliance, era quello di organizzare i coltivatori nel marketing cooperative, consentendo ai coltivatori di vendere i loro raccolti all'ingrosso e offrendo loro una maggiore influenza quando si confrontano con l'ATC. A partire dal 1904, i reclutatori della PPA tentarono di arruolare i coltivatori della zona e trovarono il loro compito formidabile.

Il PPA è riuscito ad arruolare quasi un terzo dei coltivatori della zona nella loro cooperativa, ma l'ATC ha risposto offrendo prezzi più alti a coloro che si sono rifiutati di aderire. Agricoltori frustrati e disperati presero la situazione nelle loro mani e iniziarono una campagna di vigilanza contro l'azienda e quei coltivatori che si rifiutarono di aderire al PPA. Dal 1905 al 1909 bande armate di cosiddetti cavalieri notturni hanno afflitto la regione, bruciando fienili e magazzini di tabacco e sparando nelle case di agricoltori non conformi e afroamericani nel tentativo di spaventarli, una tattica nota come whitecapping. Anche gli acquirenti dell'azienda e i magazzinieri erano bersagli nel tentativo di convincerli ad acquistare dalla cooperativa. I mezzi di sussistenza e le vite sono stati distrutti nel processo.

Nel 1907 uno dei momenti più drammatici del conflitto si verificò quando cavalieri armati invasero Hopkinsville, Kentucky, dando fuoco ai principali magazzini di tabacco. Il governatore del Kentucky e persino il presidente Theodore Roosevelt furono coinvolti. La milizia statale portata nella regione per ristabilire l'ordine potrebbe fare poco per fermare ciò che è stato guerriglia da coltivatori locali che sentivano di difendere il loro modo di vivere contro l'invasione aziendale.

I leader del PPA, nel frattempo, hanno sconfessato la crescente violenza, ma sapevano che la loro causa ha effettivamente beneficiato delle azioni dei corridori notturni. Eppure i membri del PPA si arrabbiarono presto con Ewing e con lo stesso PPA, che consideravano anche loro autoritario. Quando i coltivatori hanno appreso che Ewing ha infranto una carta del PPA e si è pagato uno stipendio redditizio dai proventi del pool, il PPA ha cessato di essere un'alternativa democratica ai progetti dell'ATC e la sua popolarità è svanita. Anche i cavalieri notturni scomparvero dalla vista dopo il 1909. A quel tempo, il tabacco scuro era diventato principalmente un raccolto da esportazione. Tuttavia, quando iniziò la prima guerra mondiale e le principali rotte marittime straniere chiusero improvvisamente, i coltivatori della macchia nera non avevano più mercati a cui spedire le loro merci. Di conseguenza, il PPA è presto crollato.

Oltre a granai e magazzini bruciati, strumenti rotti e alcune morti, i resti della Guerra della Macchia Nera si sono fatti sentire per generazioni. Le fratture tra i vicini sui lati opposti del conflitto sono rimaste. Forse più significativamente, la posizione degli agricoltori nel 1904 era peggiorata solo un decennio dopo, e gli agricoltori videro fallire i loro sforzi di cooperazione. Per le generazioni successive, povertà e disperazione hanno segnato la vita dei coltivatori nella macchia nera. La guerra dal 1904 al 1909 era stata solo una parentesi temporanea.

Vedere anche American Tobacco Company; Kentucky.

▌ TRACY CAMPBELL

Bibliografia

Campbell, Tracy. La politica della disperazione: potere e resistenza nelle guerre del tabacco. Lexington: University Press of Kentucky, 1993.

Warren, Robert Penn. Night Rider. Boston: Houghton Mifflin Company, 1939.

Wright, George. "Violenza razziale nel Kentucky". Baton Rouge: Louisiana State University Press, 1990.

tabacco da fiuto una forma di tabacco in polvere, solitamente aromatizzato, annusato nel naso o "intinto", racchiuso tra guancia e gomma. Il tabacco da fiuto era popolare nel diciottesimo secolo ma era svanito nell'oscurità nel ventesimo secolo.

monopolio un ambiente di marketing in cui un venditore ha il controllo esclusivo di un prodotto. I monopoli sopprimono la concorrenza e fissano i prezzi.

cooperativa un'organizzazione di proprietà dei membri per l'acquisto o la vendita come gruppo piuttosto che come individui. All'inizio del ventesimo secolo, i coltivatori di tabacco in diversi stati tentarono di formare cooperative per aumentare i prezzi del tabacco in foglia.

guerriglia di solito piccoli gruppi di soldati volontari, spesso operanti dietro le linee nemiche, che effettuano raid su piccola scala e attacchi a sorpresa.

autoritario esigere obbedienza incondizionata; dittatoriale.